-2°

Provincia-Emilia

«La mia fuga dalla Tunisia: quanta paura per i disordini»

«La mia fuga dalla Tunisia: quanta paura per i disordini»
0

 Paolo Panni

Fra gli italiani che, in questi ultimi giorni, sono dovuti rientrare, in fretta e furia, dalla Tunisia, dopo i gravi disordini che hanno colpito il Paese nordafricano, c'è anche una donna di Zibello. Si tratta di Maria Popoli, pensionata, che ha visto le sue vacanze andare «in fumo» dopo pochissimi giorni dal suo arrivo. In Tunisia era arrivata lunedì 10 gennaio ed aveva raggiunto la città balneare di Mahdia, a circa 250 chilometri da Tunisi. 
«Al nostro arrivo - ha raccontato la signora Maria - non sapevamo nulla di quello che si stava verificando. Ce ne siamo resi conto seguendo le trasmissioni televisive di Al Jazeera che continuavano a mostrare le immagini dei disordini in atto nella capitale e nelle principali città universitarie e industriali. Da mercoledì 12 gennaio - ha proseguito nel racconto - sempre in televisione, a supporto delle immagini, hanno continuato ad evidenziare, in sovrimpressione, la notizia del coprifuoco dalle 20 alle 8: a quel punto ci è stato consigliato di non lasciare l’albergo o, comunque, di rimanere nelle vicinanze. A Mahdia, comunque, la situazione era calma e non abbiamo assistito a nulla di particolare». 
«Venerdì 14 gennaio la situazione si è aggravata - ha sottolineato Maria Popoli, continuando a parlare della sua esperienza - ed abbiamo ricevuto la comunicazione da parte dell’Unità di crisi del ministero degli Affari Esteri in cui si veniva invitati a rientrare in Italia entro il 16 gennaio».
E così è stato. «Ci sono stati messi a disposizione due Boeing - ha detto la Popoli - e domenica 16 gennaio siamo rientrati in Italia. Lungo la strada che ci ha portati verso l’aeroporto di Monastir non abbiamo notato problemi di sorta se non un aumento dei controlli da parte dell’esercito tunisino. Una volta giunti in aeroporto, abbiamo notato tutti una certa facilità nell'imbarco, con l’espletamento di appena poche formalità e alle 11.30 siamo partiti per l’Italia». 
Maria Popoli, di fatto, doveva tornare solo a fine mese. Per lei, invece, un improvviso ritorno verso la nebbiosa Bassa e verso l’inverno della pianura padana, lontano, però, dai disordini tunisini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

3commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

6commenti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

Parma

Incendio di canna fumaria a Porporano

Sono intervenuti i vigili del fuoco

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

13commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

10commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017