10°

22°

Provincia-Emilia

Polesine-Zibello: rivoluzione nelle scuole

Ricevi gratis le news
0

Paolo Panni
«Rivoluzione» in vista per le scuole dell’obbligo di Polesine e Zibello. A fronte di quanto stabilito dalla Riforma Gelmini ed in virtù dello scarso numero di bambini dei due Comuni, a partire dal prossimo anno scolastico, la scuola elementare, per entrambi i centri, avrà sede a Polesine; la media invece a Zibello, nel plesso in cui si trova attualmente la scuola elementare. In futuro, razionalizzazioni riguarderanno anche le scuole dell’infanzia.
Una scelta epocale che era ormai nell’aria. Già lo scorso anno il rischio «fusione» era stato elevatissimo e solo una proroga di un anno aveva ritardato di dodici mesi la decisione.
Oggi alle 16.30, nella sede dell’Istituto comprensivo a Busseto,  il dirigente scolastico Adriano Grossi ed i sindaci Andrea Censi di Polesine e Manuela Amadei di Zibello incontreranno tutti i genitori per comunicare loro non solo le decisioni ma anche le conseguenze, tecniche, che queste comporteranno.
 «Già nel 1997 gli allora sindaci Maestri e Quarantelli - ha ricordato il sindaco di Zibello Manuela Amadei - erano giunti ad un accordo istituendo la scuola consortile di Polesine e Zibello».
Dopo quell'accordo la media era finita a Zibello ed era già stata individuata Polesine come sede dell’elementare.
«In questi anni invece - ha detto ancora la Amadei - grazie anche alla piena collaborazione del sindaco Censi abbiamo mantenuto la scuola elementare in entrambi i Comuni».
Ecco poi la Riforma Gelmini che ha reso necessaria la storica scelta. «Quest’anno - ha spiegato il sindaco di Zibello - non c'è stata alcuna ulteriore proroga e quindi abbiamo effettuato tutta una serie di incontri, anche di carattere tecnico. Dopo aver svolto anche diversi sopralluoghi negli immobili di Polesine e Zibello è emerso che, proprio in virtù delle caratteristiche degli edifici e degli spazi a disposizione, la scuola elementare dovrà essere collocata a Polesine, mentre a Zibello nell’attuale sede dell’elementare, sarà trasferita la media (che da anni si trova invece nell’ex convento domenicano). In questa sede infatti ci sono gli spazi sia per le aule che per i necessari laboratori, anche al piano superiore. Ci rendiamo conto - ha proseguito - che questi cambiamenti potranno creare disagi alle famiglie, ma mi auguro che queste possano comprendere la situazione e cioè che le due amministrazioni si sono dovute assoggettare alle attuali imposizioni legislative. Dopo tutti gli sforzi fatti l’anno scorso, questa scelta obbligata viene presa con grande sofferenza e rammarico ed è senz'altro fra le più dolorose prese dalla mia amministrazione».
Imposizioni che riguardano anche e soprattutto il numero dei bambini. E, come evidenziato, anche per le scuole dell’infanzia (asilo nido e materne) si prevedono novità.
«La materna - ha annunciato l’Amadei - si unifica ma, per motivi tecnici, al momento resteranno aperte entrambe le sedi di Polesine e Pieveottoville. Tuttavia per il futuro saranno necessarie riflessioni per giungere ad una razionalizzazione dei servizi».
Intervenendo su questa decisione, il sindaco di Polesine Andrea Censi ha quindi ricordato la «fattiva collaborazione che in questi anni si è già consolidata fra le due amministrazioni, nel dare vita a tanti servizi che hanno interessato direttamente anche la scuola. Ricordo, in particolare, l’unificazione della media».
 Numeri alla mano, come sottolineato, non c'era scelta. «L'attuale legislazione - ha spiegato Censi - prevede 15 bambini per classe; vale quindi a dire 75 bambini per plesso per un totale di 150 alunni mettendo insieme le due scuole. Ebbene - ha fatto sapere - il prossimo anno i bambini sarebbero stati 116. E’ chiaro che la logica dei numeri ci ha schiacciati ed a quel punto si è resa necessaria un’attenta analisi delle situazione e delle caratteristiche tecniche delle due strutture, con l’obiettivo di fornire ai bambini e alle loro famiglie il miglior servizio possibile in termini di aule, laboratori, mensa, trasporti, sicurezza e quant'altro. Direi - ha affermato - che, ancora una volta, si è giunti alla scelta migliore».
«Era noto - ha proseguito Censi - che tutto questo era inevitabile e grazie alla capacità di collaborazione già collaudata, valorizzando le risorse che abbiamo, siamo giunti a questa soluzione che ci permetterà anche di continuare ad investire sulla scuola».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orietta Berti batte il Fisco: l’Irap le sarà rimborsata dal 1998

MONTECCHIO

Orietta Berti vince sul Fisco: le sarà restituita l'Irap pagata negli ultimi 19 anni

A Campora bagni e tuffi con vista sul Fuso

PISCINE

A Campora bagni e tuffi con vista sul Fuso Foto

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Siete pronti per il concerto di Sfera Ebbasta?

PGN

Siete pronti per il concerto di Sfera Ebbasta?

Lealtrenotizie

Prostitute rapinate durante la notte

PARMA

Finti poliziotti picchiano e rapinano prostitute in via Emilia Ovest

Gli agenti delle Volanti sono stati contattati da una "unità di strada anti-tratta"

OLTRETORRENTE

Scoperto a rubare biciclette, si nasconde sotto a un'auto ma la polizia lo blocca: arrestato

Un residente ha visto un 24enne marocchino, di notte, dal videocitofono e ha chiamato il 113

2commenti

Crocetta

Insegue due ladri e viene preso a pugni

3commenti

Sant'Ilario d'Enza

Si appostano in strada con ascia e coltello per un regolamento di conti: denunciati due russi

Ai carabinieri, i due uomini hanno detto "Siamo di passaggio". In realtà, da oltre un'ora si aggiravano per il paese

FIDENZA

Addio commosso a Filippo Nencini

tg parma

Villa Alba, Spi-Cgil e azienda ospedaliera fra le parti civili Video

Bertoletti: "Sugli anziani si è spesso 'distratti', anche in questa città"

PARMA

Incidente in via Rondizzoni

Sul posto il personale del 118 e i vigili del fuoco

Polemica

Scuola, mancano 779 insegnanti di sostegno

Berceto

Lucchi: «Non pagate le spese postali per la bolletta»

oltretorrente

Pacco sospetto in via D'Azeglio: «deflagra» l'allarme bomba

Attivato il protocollo di sicurezza. Il sacco era pieno di immondizia

SERIE B

Niente alibi ma niente processi

1commento

Infarto

Compie 40 anni il palloncino «salva-vite»

san leonardo

Vivono coi figli tra topi e rifiuti

18commenti

IL CASO

Mezzano Rondani, la stazione-rudere

MESSICO

Niente Mondiali paralimpici, Giulia Ghiretti tornerà a casa: "Scossa fortissima, secondi interminabili"

La manifestazione è stata annullata in seguito al violento terremoto

INCHIESTA

Muti senatore, i sostenitori parmigiani

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

NAPOLI

Chat erotica con una donna: grave 27enne, aggredito dal marito e dal figlio di lei

FOGGIA

E' morta la 15enne ferita al volto dall'ex compagno della madre

1commento

SPORT

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

CALCIO

Michele Uva nominato vicepresidente dell'Uefa

SOCIETA'

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

ANIMALI

Un cane veglia per ore il suo "amico" morto in strada: commozione a Roma (e sul web)

1commento

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

PNEUMATICI

Michelin ha una "Vision". Ed è in 3D