14°

Provincia-Emilia

Polesine-Zibello: rivoluzione nelle scuole

Ricevi gratis le news
0

Paolo Panni
«Rivoluzione» in vista per le scuole dell’obbligo di Polesine e Zibello. A fronte di quanto stabilito dalla Riforma Gelmini ed in virtù dello scarso numero di bambini dei due Comuni, a partire dal prossimo anno scolastico, la scuola elementare, per entrambi i centri, avrà sede a Polesine; la media invece a Zibello, nel plesso in cui si trova attualmente la scuola elementare. In futuro, razionalizzazioni riguarderanno anche le scuole dell’infanzia.
Una scelta epocale che era ormai nell’aria. Già lo scorso anno il rischio «fusione» era stato elevatissimo e solo una proroga di un anno aveva ritardato di dodici mesi la decisione.
Oggi alle 16.30, nella sede dell’Istituto comprensivo a Busseto,  il dirigente scolastico Adriano Grossi ed i sindaci Andrea Censi di Polesine e Manuela Amadei di Zibello incontreranno tutti i genitori per comunicare loro non solo le decisioni ma anche le conseguenze, tecniche, che queste comporteranno.
 «Già nel 1997 gli allora sindaci Maestri e Quarantelli - ha ricordato il sindaco di Zibello Manuela Amadei - erano giunti ad un accordo istituendo la scuola consortile di Polesine e Zibello».
Dopo quell'accordo la media era finita a Zibello ed era già stata individuata Polesine come sede dell’elementare.
«In questi anni invece - ha detto ancora la Amadei - grazie anche alla piena collaborazione del sindaco Censi abbiamo mantenuto la scuola elementare in entrambi i Comuni».
Ecco poi la Riforma Gelmini che ha reso necessaria la storica scelta. «Quest’anno - ha spiegato il sindaco di Zibello - non c'è stata alcuna ulteriore proroga e quindi abbiamo effettuato tutta una serie di incontri, anche di carattere tecnico. Dopo aver svolto anche diversi sopralluoghi negli immobili di Polesine e Zibello è emerso che, proprio in virtù delle caratteristiche degli edifici e degli spazi a disposizione, la scuola elementare dovrà essere collocata a Polesine, mentre a Zibello nell’attuale sede dell’elementare, sarà trasferita la media (che da anni si trova invece nell’ex convento domenicano). In questa sede infatti ci sono gli spazi sia per le aule che per i necessari laboratori, anche al piano superiore. Ci rendiamo conto - ha proseguito - che questi cambiamenti potranno creare disagi alle famiglie, ma mi auguro che queste possano comprendere la situazione e cioè che le due amministrazioni si sono dovute assoggettare alle attuali imposizioni legislative. Dopo tutti gli sforzi fatti l’anno scorso, questa scelta obbligata viene presa con grande sofferenza e rammarico ed è senz'altro fra le più dolorose prese dalla mia amministrazione».
Imposizioni che riguardano anche e soprattutto il numero dei bambini. E, come evidenziato, anche per le scuole dell’infanzia (asilo nido e materne) si prevedono novità.
«La materna - ha annunciato l’Amadei - si unifica ma, per motivi tecnici, al momento resteranno aperte entrambe le sedi di Polesine e Pieveottoville. Tuttavia per il futuro saranno necessarie riflessioni per giungere ad una razionalizzazione dei servizi».
Intervenendo su questa decisione, il sindaco di Polesine Andrea Censi ha quindi ricordato la «fattiva collaborazione che in questi anni si è già consolidata fra le due amministrazioni, nel dare vita a tanti servizi che hanno interessato direttamente anche la scuola. Ricordo, in particolare, l’unificazione della media».
 Numeri alla mano, come sottolineato, non c'era scelta. «L'attuale legislazione - ha spiegato Censi - prevede 15 bambini per classe; vale quindi a dire 75 bambini per plesso per un totale di 150 alunni mettendo insieme le due scuole. Ebbene - ha fatto sapere - il prossimo anno i bambini sarebbero stati 116. E’ chiaro che la logica dei numeri ci ha schiacciati ed a quel punto si è resa necessaria un’attenta analisi delle situazione e delle caratteristiche tecniche delle due strutture, con l’obiettivo di fornire ai bambini e alle loro famiglie il miglior servizio possibile in termini di aule, laboratori, mensa, trasporti, sicurezza e quant'altro. Direi - ha affermato - che, ancora una volta, si è giunti alla scelta migliore».
«Era noto - ha proseguito Censi - che tutto questo era inevitabile e grazie alla capacità di collaborazione già collaudata, valorizzando le risorse che abbiamo, siamo giunti a questa soluzione che ci permetterà anche di continuare ad investire sulla scuola».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

X-Factor - Lite Fedez-Agnelli

televisione

Lite mai vista a X-Factor: Fedez insulta Agnelli e se ne va

Brumotti aggredito dai pusher anche a Padova

Un fotogramma che mostra il lancio di una bottiglia contro la troupe.

striscia

Brumotti aggredito dai pusher anche a Padova

5commenti

Quiz, lo sapete come si affrontano le piste ciclabili?

GAZZAFUN

Quiz, lo sapete come si affrontano le piste ciclabili?

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Ascanio Celestini al Parco e Otello a Noceto

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Operaio e ladro: avrebbe rubato 4500 euro di merce dalla ditta

PARMA

Rubava materiali idraulici nella sua ditta e li rivendeva: arrestato operaio 40enne Video

Denunciato uno zio, residente a Maranello

1commento

Gabbiola di Traversetolo

Cade da un ballone di fieno in giardino, ma non è in gravi condizioni

METEO

Nel weekend arrivano piogge in Emilia e neve in Appennino

Allerta gialla per l'Emilia occidentale

anteprima gazzetta

Parco Ducale in balia degli spacciatori: com'è la situazione Video

PARMA

Lei non lo ama, lui la minaccia e dà coltellate al portone per entrare

Serata di follia in via Pedretti: denunciato un 31enne

via Bixio

Imbrattato il linguistico del Marconi Gallery

5commenti

Carpi-parma

D'Aversa: "Attacco? Aspettiamo domani" Video - I convocati

1commento

La testimonianza

«Plagiata e poi schiavizzata: vi racconto il mio incubo»

Il Giardino

Il Parco Ducale «occupato» da spacciatori e alcolizzati

51commenti

PARMA

I ladri si arrampicano sui tubi: quattro furti in poche ore

1commento

PARMENSE

Terremoto: lieve scossa tra Fornovo e Varano

VERSIONE DIGITALE

Black Friday: la Gazzetta a 0,50€ al giorno

tg parma

Coin di via Mazzini: si fa strada l'ipotesi di un cambio con Ovs Video

Black Friday: è il giorno della caccia allo sconto nei negozi

Traversetolo

Tre anni di carcere al bullo che rapinava i coetanei

3commenti

Piacenza

Furto con esplosione in tangenziale. Banditi fuggiti sulla via Emilia

Presa d’assalto cassa continua uffici, autori fuggiti con denaro

San Leonardo

Carne e pesce scaduti: denunciato il titolare di un negozio di alimentari

Inflitte anche multe per oltre duemila euro

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'autonomia regionale e quel ponte chiuso

di Stefano Pileri

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

5commenti

ITALIA/MONDO

oxford street

Panico nel cuore di Londra dopo falso allarme terroristico. Riaperte tre stazioni metro. Video: la gente in fuga

egitto

Bomba e spari, attentato nella moschea nel Sinai: 235 morti

SPORT

Formula 1

Abu Dhabi, Hamilton davanti a Vettel

IL CASO

Violenza sessuale: 9 anni a Robinho, ex del Milan

SOCIETA'

Procura

Foto sexy della Leotta in rete: coinvolto un minorenne

SOS ANIMALI

Chi vuole adottare Willy?

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A 2018, svelati gli interni

motori

Confronto tra KTM 390 Duke, Honda CB 500 F e BMW G 310 R