11°

Provincia-Emilia

Neve in collina e sull'A15, qualche fiocco in città - Smog: PM10: male tutta la regione nel 2010. Record negativo a Reggio e Modena

Neve in collina e sull'A15, qualche fiocco in città - Smog: PM10: male tutta la regione nel 2010. Record negativo a Reggio e Modena
Ricevi gratis le news
4

SITUAZIONE METEO - Freddo in città (circa 0° alle 7) e neve in collina, a partire da 300 metri, oltre che sull'A15 da Fornovo. In alcune zone della città viene segnalato qualche fiocco, ma non sono previste precipitazioni consistenti.

Le previsioni comune per comune nella nostra SEZIONE METEO

Smog e Pm10

Nel 2010 nessuna città dell’ Emilia-Romagna ha rispettato i limiti fissati per le polveri sottili. Lo dice il dossier di Legambiente Mal'aria 2011. A guidare la classifica dell’aria cattiva Reggio Emilia (84 giorni di sforamennto del limite di 50 microgrammi di Pm10 contro un massimo consentito di 35 giorni) e Modena (82). Male anche Bologna e Piacenza (63), Parma (61), Ferrara (59), Rimini (58), Ravenna (47) e Forlì (45).

«Il fatto che le condizioni del bacino padano favoriscano lo stagnamento dell’aria non può essere una giustificazione - rileva Lorenzo Frattini, presidente di Legambiente Emilia Romagna – Dobbiamo intensificare gli sforzi».
Durante la conferenza stampa sui dati regionali, Legambiente ha presentato anche i risultati di alcuni rilevamenti effettuati a Bologna il 13 gennaio nella fascia oraria antimeridiana. In tutti gli otto siti scelti per monitorare le polveri, i valori hanno superato ampiamente gli standard di legge. In particolare nelle zone completamente aperte al traffico sono fino a cinque volte superiori al limite.
«Con uno strumento portatile – ha detto Claudio Dellucca, presidente di Legambiente Bologna – i nostri tecnici hanno misurato le concentrazioni ad altezza uomo, e non a tre metri come Arpa; e nei momenti di massimo traffico, quelli cioè in cui la maggior parte delle persone respirano le polveri». Dellucca ha inoltre ricordato che, dati Arpa, nei primi 27 giorni dell’anno gli sforamenti a Bologna sono già stati 12. «Dobbiamo stare attenti perchè – ha concluso Dellucca – siamo già al quinto anno di sforamento, e quando si superano i 35 giorni sono previste sanzioni dall’Ue».
Oltre alle Pm10 (le polveri, per così dire, meno sottili) situazione grave anche per le Pm2,5 e Pm1: «Queste polveri – ha detto Luciano Forlani, professore di Chimica industriale dell’ Alma Mater – sono perfino più pericolose perchè non vengono filtrate dal naso ed entrano direttamente nei polmoni. Inoltre rischiano di venir prodotte dagli stessi filtri usati nei motori diesel per ridurre le Pm10. Respirare aria con un’alta concentrazione di polveri – ha concluso il docente – fa male anche sul breve periodo: in soggetti predisposti porta, in 20/30 minuti, ad infarti e malattie cardiovascolari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • default

    29 Gennaio @ 11.12

    Dispostissimo a non usare l'auto per settimane e anche per mesi. A patto però che non mi si chieda di fare 10 km a piedi in gennaio per andare a lavorare alle 6 del mattino, e che mi venga ugualmente pagato lo stipendio.

    Rispondi

  • Claudio

    29 Gennaio @ 09.31

    Quando parliamo di inquinamento commettiamo un errore grossolano, individuiamo come unica causa il traffico veicolare. Parliamo di riscladamento : i medici consigliano di tenere una temperatura non superiore ai venti gradi nelle case, nei luoghi di lavoro e così via. Porto alcune esperienze "personali": - casa natale di Toscanini 24 gradi - scuole i ragazzi stanno in classe con la maglietta perchè c'è troppo caldo - nel mio condominio c'è il riscladamento centralizzato 23 gradi perchè un condomino ha freddo si potrebbe continuare con altre decine di esempi di generazione di inquinamento/spreco. Da questo punto di vista non vi è nessun intervento da parte delle autorità competenti ma anzi sono complici perchè le maggiori contraddizioni le abbiamo nei luoghi pubblici. Perchè tutti gli sforamenti dei vari valori li abbiamo sempre in inverno, và bene l'alta pressione e le condizioni meteo però questo fattore incide tanto, ed è un peccato perchè si potrebbe intervenire con semplice buon senso oltre che con disposizioni e regole più precise.

    Rispondi

  • Angelo

    28 Gennaio @ 21.46

    purtroppo ci sono le solite cause, inquinamento causato dal traffico, e i combustibili dei palazzi, il riscaldamento..si dovrebbe tornare indietro,ormai dobbiamo ficcarcelo in testa che se non lasciamo a casa le auto non migliorerà la situazione,ma non una sola giornata! si dovrebbe farlo per intere settimane, e blocco proprio totale del taffico!!!

    Rispondi

  • mastrolindo

    28 Gennaio @ 21.13

    Colpa delle biciclette...sicuramente...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è tanto ritmo al Jamaica

FESTE PGN

C'è tanto ritmo al Jamaica Foto

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

TELEVISIONE

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

Foto con Romina, Lecciso lascia Al Bano, lo rivela 'Oggi'

gossip

La Lecciso lascia Al Bano. Colpa di Romina

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

In casa con l'arsenale: arrestato

CARABINIERI

In casa con l'arsenale: arrestato

In manette un tunisino 48enne

1commento

i nuovi arrivati

Faggiano: "Parma, mercato per fare il salto" Il videocommento di Piovani

SORBOLO

Auto fuori strada a Enzano: un ferito

sabato

In treno (e pullman) a Cremona: quando la trasferta (e la rivalità) è vintage Tutte le info

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

gazzareporter

Via Doberdò, dove la segnaletica stradale viene ignorata: pericolo e poca disciplina Gallery

3commenti

lutto

Addio Bruno, spirito guerriero e animo gentile: aveva 49 anni

L'INCHIESTA

Alluvione, il pm: «Pizzarotti non lanciò mai l'allarme, nemmeno dopo il crollo del ponte della Navetta»

1commento

MEDICINA

Uno spray imita lo smog e porta i farmaci al cuore: scoperta (anche) parmigiana

5 STELLE

Parlamentarie: la rabbia degli esclusi di Parma Video

1commento

PARMA

Tabaccaio prende una mazza e mette in fuga il rapinatore 

TECNOLOGIA

Custom, fatturato oltre 130 milioni

Acquisito il 52% di power2Retail

UNIVERSITÀ

Andrei: «Nuovo corso di laurea dedicato al food»

tg parma

22enne di Parma travolto da un treno in stazione: è gravissimo in Rianimazione Video

1commento

dopo l'Inchiesta Stige

Bola: "Per Gigliotti mai ruoli societari nel Gs Felino"

Il presidente: "Non sono dimissionario". Domenica manifestazione di sostegno con i bambini del settore giovanile

roccabianca

Schianto tra due auto e un camion sul Ponte Verdi: muore un 60enne

Ferito un 43enne parmigiano. E torna la protesta per un tratto "ad alto rischio"

2commenti

Lutto

Langhirano piange il veterinario Alfio Monti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I richiami dell'Europa e le condizioni italiane

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

di Daniele Rubini*

1commento

ITALIA/MONDO

Maltempo

L'uragano Friederike flagella il Nord Europa: 5 morti

La Spezia

Bimbo di 5 anni muore in ospedale per meningite

SPORT

SERIE B

Anticipi e posticipi: "ritocchi" anche al calendario del Parma in febbraio

FORMULA 1

La Ferrari e... il fattore ex. Perché ha vinto Hamilton

SOCIETA'

ASSICURAZIONI

Rc Auto: saranno riconosciute le coppie di fatto

GAZZAFUN

Occhio al trabocchetto, è un quiz per secchioni

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Subaru XV, il Suv delle Pleiadi svelato in 5 mosse

moto

Yamaha MT-09 SP: la prova