15°

Provincia-Emilia

Neve in collina e sull'A15, qualche fiocco in città - Smog: PM10: male tutta la regione nel 2010. Record negativo a Reggio e Modena

Neve in collina e sull'A15, qualche fiocco in città - Smog: PM10: male tutta la regione nel 2010. Record negativo a Reggio e Modena
4

SITUAZIONE METEO - Freddo in città (circa 0° alle 7) e neve in collina, a partire da 300 metri, oltre che sull'A15 da Fornovo. In alcune zone della città viene segnalato qualche fiocco, ma non sono previste precipitazioni consistenti.

Le previsioni comune per comune nella nostra SEZIONE METEO

Smog e Pm10

Nel 2010 nessuna città dell’ Emilia-Romagna ha rispettato i limiti fissati per le polveri sottili. Lo dice il dossier di Legambiente Mal'aria 2011. A guidare la classifica dell’aria cattiva Reggio Emilia (84 giorni di sforamennto del limite di 50 microgrammi di Pm10 contro un massimo consentito di 35 giorni) e Modena (82). Male anche Bologna e Piacenza (63), Parma (61), Ferrara (59), Rimini (58), Ravenna (47) e Forlì (45).

«Il fatto che le condizioni del bacino padano favoriscano lo stagnamento dell’aria non può essere una giustificazione - rileva Lorenzo Frattini, presidente di Legambiente Emilia Romagna – Dobbiamo intensificare gli sforzi».
Durante la conferenza stampa sui dati regionali, Legambiente ha presentato anche i risultati di alcuni rilevamenti effettuati a Bologna il 13 gennaio nella fascia oraria antimeridiana. In tutti gli otto siti scelti per monitorare le polveri, i valori hanno superato ampiamente gli standard di legge. In particolare nelle zone completamente aperte al traffico sono fino a cinque volte superiori al limite.
«Con uno strumento portatile – ha detto Claudio Dellucca, presidente di Legambiente Bologna – i nostri tecnici hanno misurato le concentrazioni ad altezza uomo, e non a tre metri come Arpa; e nei momenti di massimo traffico, quelli cioè in cui la maggior parte delle persone respirano le polveri». Dellucca ha inoltre ricordato che, dati Arpa, nei primi 27 giorni dell’anno gli sforamenti a Bologna sono già stati 12. «Dobbiamo stare attenti perchè – ha concluso Dellucca – siamo già al quinto anno di sforamento, e quando si superano i 35 giorni sono previste sanzioni dall’Ue».
Oltre alle Pm10 (le polveri, per così dire, meno sottili) situazione grave anche per le Pm2,5 e Pm1: «Queste polveri – ha detto Luciano Forlani, professore di Chimica industriale dell’ Alma Mater – sono perfino più pericolose perchè non vengono filtrate dal naso ed entrano direttamente nei polmoni. Inoltre rischiano di venir prodotte dagli stessi filtri usati nei motori diesel per ridurre le Pm10. Respirare aria con un’alta concentrazione di polveri – ha concluso il docente – fa male anche sul breve periodo: in soggetti predisposti porta, in 20/30 minuti, ad infarti e malattie cardiovascolari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • default

    29 Gennaio @ 11.12

    Dispostissimo a non usare l'auto per settimane e anche per mesi. A patto però che non mi si chieda di fare 10 km a piedi in gennaio per andare a lavorare alle 6 del mattino, e che mi venga ugualmente pagato lo stipendio.

    Rispondi

  • Claudio

    29 Gennaio @ 09.31

    Quando parliamo di inquinamento commettiamo un errore grossolano, individuiamo come unica causa il traffico veicolare. Parliamo di riscladamento : i medici consigliano di tenere una temperatura non superiore ai venti gradi nelle case, nei luoghi di lavoro e così via. Porto alcune esperienze "personali": - casa natale di Toscanini 24 gradi - scuole i ragazzi stanno in classe con la maglietta perchè c'è troppo caldo - nel mio condominio c'è il riscladamento centralizzato 23 gradi perchè un condomino ha freddo si potrebbe continuare con altre decine di esempi di generazione di inquinamento/spreco. Da questo punto di vista non vi è nessun intervento da parte delle autorità competenti ma anzi sono complici perchè le maggiori contraddizioni le abbiamo nei luoghi pubblici. Perchè tutti gli sforamenti dei vari valori li abbiamo sempre in inverno, và bene l'alta pressione e le condizioni meteo però questo fattore incide tanto, ed è un peccato perchè si potrebbe intervenire con semplice buon senso oltre che con disposizioni e regole più precise.

    Rispondi

  • Angelo

    28 Gennaio @ 21.46

    purtroppo ci sono le solite cause, inquinamento causato dal traffico, e i combustibili dei palazzi, il riscaldamento..si dovrebbe tornare indietro,ormai dobbiamo ficcarcelo in testa che se non lasciamo a casa le auto non migliorerà la situazione,ma non una sola giornata! si dovrebbe farlo per intere settimane, e blocco proprio totale del taffico!!!

    Rispondi

  • mastrolindo

    28 Gennaio @ 21.13

    Colpa delle biciclette...sicuramente...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il lago Santo visto dal drone

Fotografia

Il lago Santo visto dal drone Foto

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

Serenate al balcone: i vicini protestano ma "Topolino" canta ancora

Napoli

Serenate al balcone: i vicini protestano ma "Topolino" canta ancora Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Vini da scoprire», guida sentimentale che porta da Ancarani

IL VINO

«Vini da scoprire», guida sentimentale che porta da Ancarani

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Investe una donna in via Venezia e si dilegua: caccia all'auto

Parma

Investe una donna in via Venezia e si dilegua: caccia all'auto pirata

Il conducente si è fermato dopo l'incidente ma poi è ripartito: ora la polizia municipale lo cerca

1commento

TG PARMA

Corniglio: un tir resta bloccato fra le case Video

Anteprima Gazzetta

Auto di lusso rubate e rivendute all'estero: 88 richieste di rinvio a giudizio Video

Parma

"Spazio verde": quinto furto in tre anni Foto

Ricerca

Top 500: imprenditoria sana, buoni risultati per tutti i settori a Parma Video Foto

Il presidente dell'Upi Alberto Figna spiega i contenuti della ricerca

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

5commenti

Inchiesta

Tecnici Bonatti uccisi in Libia: rischio di processo per 6 persone

Trasporto pubblico

Con Busitalia tornerà Mauro Piazza: "I timori per il personale? Solo terrorismo"

14commenti

Gazzareporter

Ponte delle Nazioni: aiuola nel degrado Foto

parma calcio

Parma, manca l'insostituibile Baraye: Scaglia in attacco? Video

Caritas

Parma, un «esercito» di poveri

3commenti

Langhirano

Bimbo di due anni cade dalla finestra

1commento

vigili

Sicurezza e giovani, Noè: "Nessun allarme" Video

Nel 2016 400 interventi del Nucleo antiviolenza per tutelare donne e minori

11commenti

langhirano

Camion ribaltato a Cascinapiano: Massese chiusa per due ore Foto

Scuola

Iscrizioni: scientifico e tecnici, il «sorpasso»

RICERCA

Batteri resistenti agli antibiotici: l'Efsa lancia l'allarme

L'Italia è fra i Paesi più a rischio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

9commenti

GAZZETTA

Enogastronomia: un inserto di 6 pagine

ITALIA/MONDO

NASA

Scoperto un sistema solare con 7 pianeti simili alla Terra Foto

BIELLA

Crolla la copertura di un pilastro, muore una bambina

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

3commenti

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

RUGBY

Palazzani: "Sei Nazioni, un'emozione unica. Zebre: domenica c'è l'Ulster" Video

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

MOTORI

motori

Ecco Stelvio, il primo suv Alfa Romeo Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv