-1°

14°

Provincia-Emilia

Otto opere di Rabboni donate al Comune di Felino

Otto opere di Rabboni donate al Comune di Felino
0

Cristina Pelagatti
«Il dipinto deve circolare, esser visto, non rimanere chiuso in uno scantinato»: in base a questo principio il pittore Renzo Rabboni ha deciso di donare otto delle sue opere al Comune di Felino.
Le opere donate sono:  «Sarà questo il nostro futuro», del 1987; «Una corsa frenetica. De humanis bellum machina», del 1988; «I rapaci del XX secolo», del 1985; «Sogni infranti» del 1985; «Possessione e ossessione», del 1987; «I mattatori delle ore 20», del 1996; «Frammenti di storia», del  1997; «Non calpestiamo la natura» del (2010. Sono realizzate con tecniche diverse che includono olio, acrilico e collage e per la maggior parte rientrano nel ciclo «mass media e società».
«Dal 1979 tra prove e disegni incominciai, forte delle mie idee e della mia coscienza, a realizzare le opere che vedete qui oggi, - ha spiegato Rabboni durante la presentazione nella sala civica Amoretti- Erano gli anni di una tv mamma e protettrice, che dava cattivi esempi alle giovani generazioni. In quel periodo a coloro che mi dicevano che il pittore non dovesse fare il politico, rispondevo «io sono un animale socialmente utile». Le opere del ciclo erano circa 20, di grandi dimensioni, e tramettono tra il serio e il faceto la confusione ed il caos prodotti dal mezzo televisivo che avrebbe dovuto unificare, non disperdere il patrimonio linguistico e culturale della società: queste erano e sono le mie convinzioni. La tecnica fu collocata da molti nella pop art, io sono del parere che sia fortemente realistica».
L'opera «Non calpestiamo la natura», realizzata in materiale organico è stata donata in particolare all’assessorato all’ambiente di Felino. Come ha spiegato l’assessore Elisa Leoni, «sarà portata in visione nelle scuole ed utilizzata nei progetti per l’educazione ambientale».
Il rapporto di conoscenza ed in seguito di amicizia tra l’artista ed i felinesi è iniziato in agosto con l’esposizione della mostra Cieli Salmastri, come hanno ricordato l’assessore alla cultura Fabrizio Leccabue,  che ha letto una poesia di Rabboni rimarcandone le doti di artista eclettico;  ed il sindaco Barbara Lori,  che ha specificato l’intenzione di utilizzare il più possibile le opere per attività educative e progetti formativi.
«Le opere donate oggi sono molto diverse da quelle più recenti del ciclo Cieli Salmastri- ha commentato lo storico dell’arte Marzio Dall’Acqua- Rabboni denunciò quasi 30 anni fa il condizionamento della Tv sulla società, un tema attualissimo. Opere come queste non possono che essere destinate che ad un ente pubblico. I quadri di Rabboni non sono decorativi, o uno strumento per abbellire le pareti, sono quadri si seducenti, ma che chiedono di essere letti con molta attenzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Il controllo del territorio – attività del 2016

comune

Municipale, "attività positiva nel 2016, anche con 40 agenti in meno" Tutti i numeri

L'assessore Casa ha presentato, con i vertici dei vigili urbani i numeri e il bilancio degli interventi dello scorso anno

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

comune

Dopo gli allagamenti: Duc, servizi ripristinati

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

crisi

Copador, settimana decisiva

Degrado

Un viaggio per strada del Traglione: un viaggio nel degrado

3commenti

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

FISCO

Nel 2016 oltre 450mila liti pendenti per 32 miliardi

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia