-1°

Provincia-Emilia

Raid nella palestra di una scuola "per noia": denunciati 6 giovani a Quattro Castella

Raid nella palestra di una scuola "per noia": denunciati 6 giovani a Quattro Castella
5

Erano in cerca di emozioni forti. Volevano «divertirsi» o comunque fare qualcosa di inusuale rispetto alla routine quotidiana. Non sono ladri di professione i 6 giovani denunciati dai carabinieri per un furto e una serie di atti vandalici perpetrati all'inizio di gennaio in una scuola di Quattro Castella.
Non saranno ladri esperti, ma fra il 4 e il 6 gennaio hanno forzato la porta della palestra della scuola media «Balletti» di Quattro Castella, nel Reggiano, portando via oggetti e facendo danni. I giovani, che hanno tutti fra 18 e 20 anni di età, sono ragazzi come si suol dire «di buona famiglia» ed erano incensurati, interrogati dai carabinieri hanno ammesso le loro responsabilità e hanno restituito la refurtiva: alcune mazze da baseball, una trentina di capi di abbigliamento sportivo tra pantaloni lunghi, pantaloncini e magliette da pallavolo e basket e uno stereo. Per tutti è scattata la denuncia per furto e danneggiamento aggravati.
Le indagini dei carabinieri di Quattro Castella sono iniziate quando, alla riapertura della scuola dopo le vacanze natalizie, il personale ha scoperto il raid avvenuto in palestra. Una porta era stata forzata ed erano sparite mazze da baseball, capi di abbigliamento sportivo e lo stereo. Durante l'incursione erano anche stati utilizzati gli estintori per imbrattare i pavimenti della palestra, causando danni per alcune centinaia di euro.
L'imbrattamento dei pavimenti ha fatto pensare a un atto vandalico degenerato più che a un furto «classico». Quella schiuma era una sorta di firma. I carabinieri hanno individuato un gruppo di amici residenti fra Quattro Castella e Bibbiano nei confronti dei quali i militari hanno trovato importanti indizi. Convocati in caserma, i giovani sono stati messi alle strette e hanno ammesso le loro responsabilità. Hanno spiegato di essere entrati in  palestra per cercare un luogo meno freddo della strada. Una volta dentro hanno “bivaccato” consumando bevande alcoliche per poi, anche in preda ai fumi dell’alcol, razziare le attrezzature e l’abbigliamento sportivo trovato. Infine hanno usato gli estintori. I 6 giovani hanno consegnato spontaneamente tutta la refurtiva, che è stata restituita alla scuola. È quindi scattata la denuncia per furto e danneggiamento aggravati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • caiazzo fans club

    04 Febbraio @ 01.10

    che imbecilli

    Rispondi

  • luca

    03 Febbraio @ 13.47

    ... ma poveretti.... invece di fare queste cazzate, fare un qualche lavoretto anche part-time no,eh???? troppa fatica.... an sà mej che av dàga zò l'èrnia....

    Rispondi

  • luca

    03 Febbraio @ 13.46

    ... ma poveretti.... invece di fare queste cazzate, fare un qualche lavoretto anche part-time no,eh???? troppa fatica.... an sà mej che av dàga zò l'èrnia....

    Rispondi

  • fef

    03 Febbraio @ 12.40

    una sola parola:EMULATORI!!!!!

    Rispondi

  • francesco brundo

    03 Febbraio @ 11.32

    La noia, madre di tutti i vizii....due buone sberle non guasterebbe !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

I crociati ritrovano la vittoria grazie a Evacuo: Parma-Santarcangelo 1-0

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

30commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

6commenti

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

4commenti

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

Rugby

Zebre-London Wasps 13-22: ribaltato il vantaggio del primo tempo Foto

A Moletolo sono arrivati 300 tifosi inglesi

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

Parma Calcio

D'Aversa: "Non è mia volontà mandare via Felice..."

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria