-1°

14°

Provincia-Emilia

Avis Fidenza, annata straordinaria: boom di giovani donatori

Avis Fidenza, annata straordinaria: boom di giovani donatori
0

Un’altra straordinaria annata, il 2010, per la sezione Avis di Fidenza, in continuità con l’anno precedente.
 Sono state infatti effettuate al Centro fisso di raccolta di sangue 2260 donazioni, di cui 1947 da parte di donatori Avis e 313 di donatori Adas Bormioli Rocco. Le giornate di raccolta sangue sono state nell’arco dell’anno, 147.
 In aumento anche il numero dei nuovi donatori iscritti, in gran parte giovani, che sono stati 130. Un vero e proprio boom di donatori giovanissini, arrivati ad arricchire la la sezione fidentina dell’Avis, che annovera ormai 1015 donatori, di cui il 40 per cento, dai 18 ai 35 anni di età. Il presidente dell’Avis, Silvio Malaguti e il dottor Francesco Ghisoni, responsabile del Centro fisso di raccolta di sangue. Hanno espresso grande soddisfazione per i risultati raggiunti nell’anno appena trascorso. «E questo successo - hanno spiegato Malaguti e Ghisoni - è dovuto alla grande e fattiva collaborazione fra la nostra sezione e l'Ausl di Parma, il Servizio trasfusionale di Parma, l’Avis provinciale di Parma. E anche il consiglio direttivo, che ringraziamo, è molto attivo e propositivo. Un boom di iscrizioni da parte di giovani si è registrato anche grazie alla preziosa opera di propaganda e sensibilizzazione svolta nelle scuole superiori della città e anche di Salso, che proseguirà anche quest’anno. Il nostro auspicio è che ancora tanti altri nuovi donatori si iscrivano all’Avis, in quanto la richiesta di sangue è sempre in aumento».
E il 2011 per l’Avis di Fidenza, sarà un anno molto particolare in quanto  si festeggerà il 60° di fondazione della locale sezione. E in proposito saranno tante le iniziative in cartellone per festeggiare solennemente questo traguardo, fra cui anche la realizzazione di un libro da parte della prof-scrittrice Lorenza Pellegrini.
Era il 1951, anno in cui il cavalier Icilio Zanella, il dottor Carlo Rusca e il professor Bruno Lunardi, fondarono la sezione di Fidenza. In città erano ancora visibili i segni dell'ultimo conflitto, quando alcune persone pensarono di fondare anche a Fidenza una sezione di donatori di sangue. Chiamarli pionieri è poco visto che le prime donazioni si effettuavano in casa di uno di questi valorosi. E da allora i donatori borghigiani non hanno mai smesso di donare il loro sangue. Dai 12 donatori del 1951, di cui il fidentino Mario Maffini, con la tessera numero 1, si è arrivati ai 1015 dello scorso anno. Come pure le donazioni passate dalle 26 del 1951 alle 1947 dell'anno scorso. E in sessant'anni di attività sono state raccolte in città qualcosa come alcune decine di tonnellate di sangue.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

comune

Municipale, "attività positiva nel 2016, anche con 40 agenti in meno" Tutti i numeri

L'assessore Casa ha presentato, con i vertici dei vigili urbani i numeri e il bilancio degli interventi dello scorso anno

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

comune

Dopo gli allagamenti: Duc, servizi ripristinati

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

crisi

Copador, settimana decisiva

Degrado

Un viaggio per strada del Traglione: un viaggio nel degrado

3commenti

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

BREXIT

Il Telegraph: " La May chiuderà la frontiera a metà marzo"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia