10°

22°

Provincia-Emilia

Muore dopo un incidente stradale: aveva un ovulo di coca in bocca

Muore dopo un incidente stradale: aveva un ovulo di coca in bocca
Ricevi gratis le news
12

Un nigeriano di 25 anni, U.I., ha perso la vita stamani alle 5 in un incidente stradale nella periferia di Reggio Emilia, sulla via Emilia in direzione di Parma. Il personale sanitario del 118 gli ha trovato in bocca un ovulo in plastica contenente cocaina. La procura di Reggio ha disposto l’autopsia, mentre del decesso è stato informato il Consolato nigeriano perché la polizia municipale non ha rintracciato parenti.

Secondo quanto accertato dalla polizia municipale, il giovane alla guida di un’Audi A3 percorreva via Emilia in direzione del centro città quando, in prossimità di via Marx, ha fatto un sorpasso mentre in direzione opposta sopraggiungeva un autocarro Mercedes, il cui conducente ha sterzato a destra. Il camionista ha evitato l’impatto con l’auto ma è finito con l’autocarro contro una casa in una via laterale, abbattendo parte di un muro. 

L'Audi ha proseguito invece contromano per diversi metri, uscendo di strada e schiantandosi contro un terrapieno a valle dell’incrocio con via Marx. È intervenuto il personale del 118, che ha trasportato i due feriti al pronto soccorso del Santa Maria Nuova, dove poco dopo il conducente dell’Audi è morto. L'autista dell’autocarro, un georgiano di 25 anni, è stato invece ricoverato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    08 Febbraio @ 17.41

    Quando le critiche sono civili come quelle di a. e GAIO, è giusto rispettarle, e cercare insieme a chi le ha scritte una sintesi per fare tutti insieme un passo avanti. La vostra premessa è indiscutibile: non può chiedere rispetto chi non ne ha avuto per gli altri. Ed è anche vero che noi dovremmo limitarci a fare i giornalisti: non siamo nè giudici, nè preti, nè insegnanti ecc. ecc. Io però faccio questo mestiere da 35 anni; lo faccio in questa città di cui sono innamorato, e credo che la Gazzetta (che al di là delle critiche che riceve è "IL" giornale di Parma) abbia il dovere, prima ancora che il diritto, di contribuire a far crescere la nostra comunità. Censurare un commento, in un certo senso, è sempre sbagliato, ed è un arbitrio che ci prendiamo. Ma la mia/nostra sfida (dico anche mia perchè sono io a passare la gran parte dei commenti) è quella di convincere l'autore delle mail "bocciate" che non si tratta di censura immotivata, nè - per usare le parole di Gaio - di ipocrisia. - Il motivo è che, al di là del giudizio che il protagonista "meritava" ( ammesso che siamo noi a poter giudicare), rinunciare a certi commenti, che pure possono venire spontanei (forse l'ho pensato anch'io...) può essere un modo per non alimentare proprio quella cultura contro la vita che ha segnato l'esistenza dello spacciatore. Utopia? Tentativo di svuotare il mare con un secchiello? Può darsi, ma se a provarci siamio/siete tutti insieme... (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

  • A.C.

    08 Febbraio @ 16.45

    Buongiorno, leggendo i commenti, in questo caso non mi trovo d'accordo con la Gazzetta. Trovo molto difficile dover rispettare per forza un morto che da vivo di rispetto verso il prossimo ne aveva ben poco, era uno spacciatore. Credo che il rispetto una persona se lo debba meritare da viva per ottenerlo anche da morta. Chiaramente ritengo che se la Gazzetta abbia ritenuto di non pubblicare alcuni commenti, questi fossero volgari o eccessivamente cattivi, abbia agito correttamente, ma ritengo altrettanto sbagliato censurare delle affermazioni con l'intento di imporre un rispetto che io,e immagino molti altri, non riesco proprio a provare.

    Rispondi

  • Ivan Gaiani

    08 Febbraio @ 15.54

    Il mio commento di prima era volutamente caustico e sapevo sarebbe non sarebbe stato pubblicato. Ma parlare di rispetto per una morte di quelle persone... lui quanti ne ha uccisi o distrutti con la sua droga? Questo non è rispetto, è ipocrisia.

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    08 Febbraio @ 13.01

    La libertà di parola è una cosa diversa dalla mancanza di rispetto per una morte. Se il tuo era uno di quei commenti, la risposta è : sì, decidiamo noi il confine di cattiveria (o altre volte di volgarità e diffamazione) oltre il quale ritteniamo di non pubblicare. Se invece è "semplicemente" un commento, anche duro o anche critico verso di noi come il tuo delle 12:03 e come mille altri, allora la libertà di parola la rispettiamo in pieno ! (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

  • Senzanome

    08 Febbraio @ 12.03

    Ehi redazione pensate di pubblicarli i miei commenti o decidete voi quali inserire! Per fortuna che c'è libertà di parola!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

OPPORTUNITA'

55 nuove offerte di lavoro

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

5commenti

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

2commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

9commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

1commento

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel