19°

Provincia-Emilia

Coenzo: morto l'operaio colpito da una lamiera

Coenzo: morto l'operaio colpito da una lamiera
7

Non ce l'ha fatta l'uomo, originario del Ghana, che domenica era stato vittima a Coenzo di un incidente sul lavoro causato dal probabile sgan­ciamento di un peso, che dall’alto l’ha colpito sulla parte frontale de­stra del cranio. Una ferita subito apparsa molto profonda.

L'operaio era alle dipendenze della ditta di autodemolizioni Ar­toni srl da ormai dieci anni e no­nostante fosse un giorno festivo si era recato al lavoro per ultimare la demolizione di un veicolo. Poche le certezze sulla dinami­ca dell’incidente in quanto il gha­nese era solo al momento della tragedia. Il titolare della ditta, Giuliano Artoni, l’aveva lasciato alle 11.30, dopo che i due si erano accordati sul lavoro da svolgere. Lo stesso titolare l’ha poi ritrovato alle 14 a terra incosciente, in un lago di sangue, proprio alla po­stazione in cui l’aveva lasciato.

«E pensare che non era nem­meno un intervento urgente» ha detto a caldo Artoni, pochi minuti dopo l’arrivo dei soccorsi. Giuliano Artoni, insospettito dalla vista del­lo scooter del dipendente ancora parcheggiato davanti all’azienda, si era voluto accertare cosa potesse aver trattenuto il dipendente sul posto di lavoro fino a quell'ora. Da lì, la tragica scoperta, l'allarme al 118 e il trasporto al Maggiore, dove però ogni cura è risultata inutile.

L'uomo – che abitava a Mezzano Superiore, era sposato (la moglie è incinta) e aveva un bambino di pochi anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    09 Febbraio @ 12.36

    @Roberta Nei posti di lavoro dove vengono seguite le norme di sicurezza, un operaio non viene mai lasciato da solo a lavorare proprio per evitare che in caso di incidente o malore non venga assistito in tempo. Quindi....ma per favore.....

    Rispondi

  • il Viandante delle Beccherie

    09 Febbraio @ 12.17

    Prima di tutto condoglianze alla famiglia e, poi, @roberta: ha ragione prima di fare certi commenti bisognerebbe conoscere la dinamica dell'accaduto. Ma è altrettanto vero che prima di fare certi commenti, come il suo, bisognerebbe conoscere il mondo del lavoro ed essere obiettivi. Gli infortuni possono sempre capitare, ma non penso che esista nessun lavoratore, al mondo, che si rechi sul posto di lavoro con l'intento di farsi, deliberatamente, male od ammazzarsi. Nella mia lunga esperienza posso dire che le aziende che si comportano in maniera adeguata per la sicurezza dei propri dipendenti non hanno mai avuto incidenti seri, mentre di diversi comportamenti sulla sicurezza abbiamo tragiche testimonianze periodiche.

    Rispondi

  • antonio

    09 Febbraio @ 10.51

    Le mie più sentite condoglianze alla famiglia. Spero che la famiglia non sia lasciata sola, e che il mondo del lavoro si mobiliti per sostenere la famiglia di questo sfortunato lavoratore.

    Rispondi

  • katiatorri

    09 Febbraio @ 09.40

    eh si,gli operai,i muratori sono molto più a rischio di chi fa altri mestieri ritenuti pericolosi e questo perchè,mi spiace dirlo,noi operai siamo ritenuti sacrificabili...quest'uomo non avrà funerali di Stato e la sua vedova,i suoi bambini,saranno dimenticati molto presto,danni collaterali di un sistema senz'anima per cui vali quanto guadagni,se non puoi guadagnare semplicemente non vali più...è un sistema che si nutre di sacrifici umani ma per magia non è ritenuto violento...forse sta agli agnelli togliersi dagli altari,chi ce li ha messi non lo farà mai,ha troppo da guadagnare.

    Rispondi

  • Roberta

    09 Febbraio @ 08.42

    In risposta a gio73: ma prima di fare certi commenti bisognerebbe conoscere qual'è stata la dinamica dell'accaduto! Quando ci sono incidenti sul lavoro sembra sempre che la colpa sia dei titolari! Ma per favore.....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Parma

Grave un pedone investito alla Crocetta

Via Imbriani

Vende 1.600 dosi in pochi mesi: condannato a 4 anni

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

2commenti

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

13commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

1commento

tg parma

Formaggio contraffatto: 27 indagati, l'inchiesta coinvolge Tizzano e Torrile Video

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

CALCIO

Buffon a quota 1000

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

CONCERTO

Mario Biondi al Regio, voce e ricordi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

TREVISO

19enne uccide la ex: era incinta di sei mesi

MILANO

"Ho rotto il femore a un'anziana per allenarmi": primario accusato di lesioni

SOCIETA'

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

Luca Donadel

"La verità sui migranti": il video che fa discutere il web

5commenti

SPORT

F1: SI PARTE

Il calendario 2017 e le dirette tv

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano