19°

Provincia-Emilia

Corniglio - Un amaro ritorno a casa per la famiglia Lamoretti

Corniglio - Un amaro ritorno a casa per la famiglia Lamoretti
3

CORNIGLIO
Alex Botti
Da poco tempo la famiglia Lamoretti di Cirone è potuta tornare ad abitare nella propria casa, evacuata negli ultimi giorni di novembre. A causa delle piogge abbondanti ed incessanti di quel periodo, da una scarpata a lato della casa si era staccata una frana che aveva fatto crollare il muro di cinta a protezione dell’abitazione, mettendo a rischio la sicurezza degli inquilini. Erano stati gli stessi Lamoretti a dare l’allarme, preoccupati dell’accaduto, e la casa era stata immediatamente evacuata.
Dopo poco più di 2 mesi il sindaco Massimo De Matteis ha firmato la revoca dell’ordinanza di evacuazione. Gli inquilini sono cosi potuti tornare a Cirone, lasciando gli alloggi provvisori dove erano ospitati.
Pietrina Lamoretti con il coniuge Agostino Conte con Alice e il figlio Alessio usufruivano dell’alloggio concesso da Gianni Pioli, mentre Franco Lamoretti  era ospitato dalla sorella Valchiria, proprietaria dell’Albergo Ghirardini di Bosco.
Tutte le spese relative alla loro permanenza in questi alloggi sono state coperte dal comune.
Ora i Lamoretti sono ritornati nella loro casa, ma è stato un ritorno amaro. Come spiega Pietrina Lamoretti: «Siamo stati noi a sollecitare ripetutamente il comune per risolvere la situazione che era bloccata da 2 mesi, e quello che abbiamo ottenuto è stato che per poter rientrare nella nostra casa abbiamo dovuto chiamare una ditta che intervenisse per mettere in sicurezza l’edificio, addossandocene le spese».
Questa è stata la condizione dettata dal comune di Corniglio per poter permettere alla famiglia Lamoretti di tornare nella propria casa.
Amareggiata Pietrina prosegue: «È stata una cosa forzata. Ad ogni nostra domanda sulla possibilità di avere fondi ci è sempre stato risposto che il comune non ha soldi, e che si sarebbe cercato di «far saltar fuori qualcosa». Hanno escluso il disastro ed hanno riversato la colpa su di noi, dicendo che è stata colpa nostra che abbiamo costruito in quel punto, ma 35 anni fa ci erano stati dati tutti i permessi e i consensi necessari».
Da tempo inoltre, la famiglia lamentava alcuni problemi che potrebbero aver compromesso la stabilità della scarpata: «Ultimamente la strada provinciale sversava tutta l’acqua nella terra della scarpata - raccontano - ed è sicuramente questa una delle cause del crollo perché avrà appesantito di molto la terra che col suo peso ha poi abbattuto il muro. Se no non si spiegherebbe come mai il muro sia potuto crollare dopo 35 anni. Crediamo che il comune stia sottovalutando la situazione».
Nel frattempo l’amministrazione comunale ha attivato le procedure necessarie per ottenere i finanziamenti necessari per sistemare anche la strada che passa accanto alla casa, danneggiata dal movimento franoso. L’amministrazione comunale auspica anche l’intervento della Provincia per quanto riguarda gli aspetti di sua competenza.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • daniela

    10 Febbraio @ 13.52

    E' vergognoso e inaccettabile. Mi sono già scontrata con questi elementi, meriterebbero un bel servizio da STRISCIA LA NOTIZIA altro che dare la colpa ai privati - VERGOGNA !! grande solidarietà per la famiglia ingiustamente colpita. Daniela

    Rispondi

    • Elemento

      11 Febbraio @ 13.22

      E mandaceli, se riesci... Magari...

      Rispondi

  • GIACOMO

    09 Febbraio @ 16.57

    E' INCREDIBILEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE..MA NON DICE NIENTE NESSUNO??E' UNO SCANDALO,MA LA PROVINCIA CHE FA ??SONO ESTERREFATTO

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il terrore e la città bloccata: il video di un parmigiano a Londra

LONDRA

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni

Lealtrenotizie

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

1commento

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

TAXI

A Parma niente sciopero: attività regolare

CROCETTA

Via Emilia Ovest, cinese 25enne investita. Non è in pericolo

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Fiere di Parma

Al via MecSpe, cuore del salone l'Industria 4.0

Via Imbriani

Vende 1.600 dosi in pochi mesi: condannato a 4 anni

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

3commenti

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

13commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

2commenti

tg parma

Giornate del Fai: 3 tappe per celebrare la storia parmense Video

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

I FUNERALI

L'addio a Fadda. «Giovanni adesso è insieme a Dio»

tg parma

Formaggio contraffatto: 27 indagati, l'inchiesta coinvolge Tizzano e Torrile Video

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

terrorismo

Londra, l'attentatore si chiamava Khalid Massood

Anversa

Belgio: auto tenta di schiantarsi sulla folla

2commenti

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Luca Donadel

"La verità sui migranti": il video che fa discutere il web

5commenti

SPORT

F1: SI PARTE

Il calendario 2017 e le dirette tv

lega pro

Parma, Lucarelli: "Crediamo nella B". Domani ritiro anticipato Video

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano