-2°

10°

Provincia-Emilia

Il corriere dell'hashish aveva ingerito 85 ovuli: arrestato a Milano dai carabinieri di Fidenza

Il corriere dell'hashish aveva ingerito 85 ovuli: arrestato a Milano dai carabinieri di Fidenza
11

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Fidenza hanno arrestato a Milano un corriere dello stupefacente, proveniente dall’estero, che importava un particolare tipo di Hashish prodotto in Marocco e  denominato “Hamdara”.

Lo stupefacente, con elevata percentuale di THC, morbido, scuro e oleoso, simile al catrame ma di qualità infinitamente superiore all’Hashish comunemente commercializzato in panetti. ha un prezzo di mercato di circa 20/25 €uro al grammo rispetto ai 4 o 5 €uro del concorrente in panetti.
 

Identificato il contatto a Milano, dopo una intera giorneta di appostamento tra la Stazione di Milano Centrale e due paninerie vicine alla stazione, i carabinieri hanno individuato il 30enne  Victor DE CASTRO RUIZ DE MORALES,  appena giunto dalla Spagna. Al momento della perquisizione, però, addosso all'uomo non veniva trovata droga.

Il motivo lo si capiva poco dopo.  Accompagnato lo spagnolo presso una Caserma dell’Arma di Milano per procedere alla sua corretta identificazione, la curiosità dei militari veniva attratta dalla impellente necessità dell’uomo di utilizzare i servizi della caserma. E alla fine il DE CASTRO ammetteva di avere ingerito prima del viaggio, numerosi ovuli di stupefacente che, in modo naturale, ora doveva espellere.

Ricoverato presso il Policlinico di Milano, dove veniva sottoposto alle cure mediche necessarie, volte a prevenire l’eventuale rottura degli ovuli durante il transito intestinale, il giovane veniva tradotto dopo tre giorni di ricovero presso il Carcere di Milano Opera, dopo aver evacuato ben 85 ovuli per un peso complessivo di 750 grammi di stupefacente, tutti “”ripuliti” e poi sequestrati dai Carabinieri.
I militari hanno appurato che il giovane effettuava un viaggio in Italia, circa ogni 10 giorni, utilizzando mezzi di trasporto sempre diversi ed a front dell’investimento di circa 3.000 €uro per l’acquisto, la vendita al minuto della pericolosa sostanza consentiva un introito netto di oltre 15.000 €uro.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    15 Febbraio @ 07.39

    Caro Carlo, se vogliamo dare modelli ai nostri ragazzi iniziamo a insegnare loro il rispetto per gli altri. E quindi: 1) Non dire sciocchezze sui "giornalisti che vengono anche pagati": può darsi che quei giornalisti lavorino e si guadagnino lo stipendio come e più di te. Ma siccome io non ti conosco, non mi permetterei mai un giudizio del genere sul tuo lavoro: e tu,che non ci conosci e non frequenti la nostra redazione, dovresti fare altrettanto. Altrimenti sei il pirmo a insegnare ai ragazzi cose sbagliate 2) L'aspetto economico è, purtroppo, l'unico vero motore che sta dietro ai mercanti di morte, che proprio in nome del loro guadagno sono disposti a rovinare le vite dei ragazzi. Ricordarlo, a chi magari sente dal coetaneo che "c'è in giro una sostanza nuova di qualità superiore" serve proprio a far capire loro che per gli spacciatori i ragazzi sono solo carne da macello e da guadagno, quindi mi sembra un particolare tutt'altro che da tacere 3) la comicità del racconto la vedi solo tu. Abbiamo scritto -fra l'altro utilizzando soprattutto il materiale fornito dai carabinieri, che non credo fossero in vena di scherzi - che costui è finito in ospedale, e al di là delle precisazioni di luca chirico (che rispetto) ha rischiato di passare un brutto quarto d'ora - Concludendo: i giornalisti devono sempre sforzarsi di fare meglio. Qualche volta, però, anche i lettori... (G.B.)

    Rispondi

  • carlo

    14 Febbraio @ 23.28

    Bene,cara Gazzetta,Vedo che non perdi tempo a reclamizzare i guadagni fatti smerciando gli stupefacenti.Con tutte le riflessioni serie che si devono fare per salvaguardare i nostri ragazzi,oltre che un racconto quasi comico la buttate sul guadagno.Ma questi giornalisti poi vengono anche pagati per redigere questi articoli?

    Rispondi

  • luca chirico

    14 Febbraio @ 21.07

    @ redazione prima di tutto apprezzo la risposta(ho dato le 4 stelle al suo/vostro commento). mi rendo conto di non essere stato il piu simpatico degli utenti,ma spesso vedo molta disinformazione da parte di chi,invece,dovrebbe farla e cio non mi piace. nonostante cio capisco i suoi punti e li accetto. parlando di wikipedia sono d'accordo con lei,non va assolutamente presa per oro colato.pero per sapere certe cose non ho bisogno di wikipedia,non che io sia un luminare in materia.ma basta vivere un po per sapere certe cose. sicuramente 750 grammi di "fumo" ingeriti non sono salutari,ma il corriere non corre rischi di morte.mi perdoni la volgarita,ma solo un po di bruciore nell espellere il tutto... detto cio,faccio i miei complimenti alle forze dell'ordine,anche se,a mio avviso, dovrebbero concentrarsi di piu a combattere le sostanze che uccidono e rovinano veramente le persone,come eroina e cocaina(non ho mai visto nessuno morire per una canna),ma questo è un altro argomento e non voglio certo fare polemica,comunque a riconferma del buon lavoro delle forze dell'ordine basta vedere il sequestro di cocaina di questi giorni.

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    14 Febbraio @ 20.35

    @luca chirico - Facciamo un po' le pulci anche noi - 1) "consapevole di non essere pubblicato": come vedi, sei stato pressapochista anche tu - 2) "il solito articolo ecc. ecc." : in realtà le informazioni sono quelle fornite nel comunicato stampa dei carabinieri di Fidenza e non invenzioni nostre 3) "Basta wikipedia per informarsi" : il sito ha oggi un solo redattore e ci sono oltre 100 notizie pubblicate. Ovviamente, in molti casi, ci si appoggia alle fonti cosiddette qualificate. Verificare ogni riga di ogni notizia sarebbe impossibile: dovrei anche andare a Sanremo a chiedere a Morandi se è vero che ha detto quelle cose che l'Ansa riporta sulla conferenza stampa, o verificare in carcere se i 5 arrestati del night sono ancora lì, ecc. ecc. 4) Sulle notizie di droga, poi, abbiamo un pool di lettori molto informati (detto senza malizia, sia chiaro) e quindi è il tipico caso in cui un sito web può "sfruttare" l'interattività tipica di questo strumento e la possibilità, prioprio come in Wikipedia, che fra parentesi non è a sua volta esente da errori, la possibilità di correzioni in tempo reale 5) Non metto in dubbio le tue conoscenze anche in fatto di pericolosità degli ovuli di hashish. Mi permetto però di pensare che averne in corpo 85 non sia la cosa più salutare del mondo. Grazie per il contrributo. E alla prossima (ancxhe se non sei Sergio Caroli, vedi che puoi essere pubblicato anche tu). (G.B.)

    Rispondi

  • Egiziano

    14 Febbraio @ 18.13

    In Toscana la cura del dolore con i cannabinoidi e il loro utilizzo nel fine vita saranno regolati da una legge e sara' la prima in Italia. Prevede il rimborso totale dei farmaci. All'iniziativa sta lavorando il consigliere regionale del Pd Enzo Brogi. 'Presentero' la proposta nei prossimi giorni in una conferenza stampa - dice Brogi - e spero che possa diventare legge a maggio'. Ad oggi, spiega Brogi 'la legge nazionale non prevede il rimborso dei farmaci derivati dalla cannabis da parte del servizio sanitario'. Una iniziativa simile a quella della Toscana c'e' in Puglia, ma qui l'uso e' normato da una delibera di Giunta e non da una legge. 'In ogni ospedale -spiega Brogi- avra' un responsabile per l'attuazione e il rispetto delle linee guida'. Brogi sta pensando ad un utilizzo di questi farmaci solo in strutture sanitarie, 'ma non e' escluso -dice- che in futuro si possa prevedere di estenderlo anche per i pazienti a casa sotto rigido controllo medico'. E, comunque, la loro somministrazione e' prevista solo quando altri farmaci non siano efficaci. Il consigliere del Pd rivela di aver scritto la legge pensando alle sofferenze dei malati. 'Nel pensarla ho lavorato accanto ad Alessia Ballini, una collega uccisa pochi giorni fa dal cancro. Mi raccontava quanto fosse importante assumere sostanze cannabinoidi prima di sottoporsi a chemio e per combattere dolore e nausea'.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Bello Figo Roma non ti vuole", ancora minacce al rapper

rapper

"Bello Figo Roma non ti vuole", ancora minacce al rapper

Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi

documentari

Oscar: il parmigiano Rosi agguanta la nomination con "Fuocammare"

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Sessanta cellulari in casa per contattare fornitori e clienti: arrestato spacciatore

carabineri

Sessanta cellulari per contattare fornitori e clienti: arrestato spacciatore

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

2commenti

radio parma

Pizzarotti: "Piazza della Pace, serve presidio fisso: ma non di militari" Video

17commenti

lega pro

Guccini arbitrerà il big match Venezia-Parma

Domenica ore 14.30 (Diretta su Tv Parma)

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia: ecco cosa è stato consegnato

sorbolo

Tenta la truffa dello specchietto, ma la vittima lo beffa

1commento

incidente

San Polo di Torrile e Baganzola, due auto fuori strada: due feriti

privacy

L'Università di Parma tutela gli studenti che cambiano sesso: saranno "alias"

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

4commenti

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

1commento

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

la bacheca

56 opportunità per chi cerca lavoro

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

IL 29 AL REGIO

Niccolò Fabi: «Il disco della solitudine»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

gran bretagna

Brexit, la Corte dà torto al governo May: "Voti il Parlamento"

ricerche in corso

Rigopiano, recuperati i corpi di due donne e tre uomini: le vittime salgono a 14

SOCIETA'

video

La videocandidatura del "Pizza" è social-ironica

scuola

Ecco "Nubi", la app con la dieta bilanciata per i bimbi delle scuole Video

SPORT

tg parma

L'allenatore del Venezia Inzaghi: "Parma temibile"

Formula 1

Ecclestone: "Mi hanno licenziato"

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto