10°

Provincia-Emilia

Fondovalle Taro: nasce un sistema di sorveglianza sui camion del cantiere

Fondovalle Taro: nasce un sistema di sorveglianza sui camion del cantiere
Ricevi gratis le news
4

Comunicato stampa

Un servizio di sorveglianza permanente, 24 ore al giorno, in modo da monitorare costantemente le interferenze del cantiere per il raddoppio della Pontremolese con la strada provinciale. La Provincia mette un freno ai disagi “non più accettabili” a cui sono sottoposti gli automobilisti, per lo più pendolari, che percorrono gli otto chilometri della Fondovalle Taro in corrispondenza del tratto che da Osteriazza, a sud di Fornovo, arriva a Solignano. Gli automezzi in uscita da uno dei sette accessi al cantiere dove l’Astaldi sta lavorando alla galleria, provocano infatti non pochi problemi alle condizioni della strada provinciale, spesso ingombra dei materiali che cadono dai cassoni.
“Abbiamo sempre sostenuto che non possiamo tollerare che i disagi e i problemi legati alla sicurezza gravino sui cittadini. Le soluzioni che insieme alla ditta avevamo adottato in passato non sono più sufficienti e nonostante gli interventi della Polizia provinciale, la situazione non è migliorata. Per questo ora chiediamo ad Astaldi l’adozione di strumenti straordinari atti a garantire la percorribilità in sicurezza della fondovalle”.
L’assessore provinciale alle Infrastrutture Ugo Danni non lascia spazio ai fraintendimenti e nella conferenza stampa che ha tenuto questa mattina insieme al collega Francesco Castria, che ha la delega alla sicurezza, e ai sindaci Maria Cattani (Terenzo), Emanuela Grenti (Fornovo), Gaetano Carpena (Solignano) ha chiaramente detto che “o si rientra nei margini di tollerabilità o si chiudono gli accessi al cantiere”.

Il servizio di sorveglianza che la Provincia intende istituire - il cui costo sarà sostenuto da Astaldi -  riguarda in particolare i controlli alla pulizia delle ruote e le perdite di materiale dagli autocarri, il mantenimento in efficienza della segnaletica orizzontale e una integrazione luminosa degli accessi al cantiere. Si controllerà anche il rispetto delle norme del codice della strada e del limite di velocità istituito in alcuni tratti degli otto chilometri in questione e al quale sono tenuti tutti coloro che vi transitano. Unanime la soddisfazione dei sindaci per il provvedimento adottato.

“Negli ultimi quindici giorni - ha spiegato Castria - siamo intervenuti 13 volte e elevato 6 contravvenzioni sanzionando i mezzi con i pneumatici sporchi. Abbiamo collaborato in alcuni casi con le polizie municipali e chiesto l’intervento di spazzatori per la sede stradale quando non era in buone condizioni. Continueremo a monitorare con la stessa costanza, non facendo sconti”.
“Ho potuto constatare personalmente che ci sono giorni in cui la provinciale è sporca altri in cui è pulita, il che vuol dire che è possibile mantenere la sede stradale in sicurezza ed è questa continuità che chiediamo”, ha osservato Grenti.
“Vogliamo che i lavori proseguano spediti e vogliamo garantire la viabilità - ha precisato Carpena -. Al di là delle buone intenzioni si tratta di adottare misure che salvaguardino l’utenza, anche con iniziative rivolte a incentivare l’uso dell’A15”.
“E’ un cantiere importante e impegnativo, per questo abbiamo lavorato insieme al tavolo istituzionale per cercare di risolvere gli impatti nel modo adeguato ma la compromissione della strada è stata progressiva, l’auspicio è che si ritrovi una soluzione di maggiore sicurezza”, ha detto Cattani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Sinistra Ecologia e Libertà Val Taro-Val ceno

    18 Febbraio @ 14.05

    Sinistra Ecologia e Libertà circolo Val Taro-Val Ceno, apprende con grandissima soddisfazione, questa decisione della Provincia, seguita al nostro comunicato stampa con relativa fotogallery della settimana scorsa. Continueremo a vigilare la situazione, per verificare e informare i cittadini di eventuali altre inadempienze.

    Rispondi

  • Paolo

    17 Febbraio @ 21.26

    Invece da Roccamurata i camion escono con pneumatici sporchi di polviri d'amianto. Vogliamo controllari anche quelli? Ricordo che nella Valtaro al 2006 sono morte 6 persono a causa di polveri d'amianto (fonte: "Il progetto regionale pietre verdi")

    Rispondi

  • Pendolare

    17 Febbraio @ 20.28

    Chiediamo davvero più controllo,capisco i problemi,ma la segnaletica orizzontale è praticamente nulla e alla sera o quando piove o c'è foschia,non si vede nulla,oltre alle strade davvero pericolose,ad esempio Martedì sera si pattinava sul fango. Poi anche i mezzi del cantiere molte volte si mettono in coda attaccati l'uno all'altro,formando lunghe code,non potendo sorpassarli. Sinceramente,poi,diventa anche un ulteriore costo oltre alle spese di viaggio,dovere lavare tutte le sere la macchina. Grazie

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    17 Febbraio @ 18.16

    Dovrebbero multarli di più, ed intervenire anche sul ponte di Pannocchia, riducono la strada in carraia!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gf vip, eliminata Cecilia, la piccola Belen. Grave lutto per Ignazio Moser

televisione

Gf vip, eliminata Cecilia. Lutto per Ignazio. L'ultimo bacio tra i due Video

1commento

Sei un amante dello sport? Ecco 9 quiz per tenerti allenato

GAZZAFUN

Sei un amante dello sport? Ecco 9 quiz per tenerti allenato

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

SPECIALE ORIENTAMENTO

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

Lealtrenotizie

La figlia del pm Ciaccio Montalto, ucciso da Cosa nostra: «Riina non è l'unico colpevole, mio padre è stato lasciato solo»

INTERVISTA

La figlia del pm Ciaccio Montalto, ucciso da Cosa nostra: «Riina non è l'unico colpevole, mio padre è stato lasciato solo»

2commenti

PALERMO

Riina: la salma giunta al cimitero di Corleone Gallery

Salsomaggiore

A bordo di un’auto con arnesi da scasso: denunciato un pregiudicato

Operazione dei carabinieri

Lutto

L'imprenditore Savini stroncato da un malore

Rugby

In meta nel nome di Banchini

Sissa

Usciti per un rosario: i ladri rubano auto, gioielli e anche i tortelli

Pericolo

Piste ciclabili coperte di foglie: insidia per le bici

2commenti

Lutto

Venturini, l'imprenditore dal cuore grande

Salsomaggiore

Auto medica fuori strada, infermiera all'ospedale

Felino

La maggioranza scricchiola dopo l'uscita di due consigliere

polizia

I ladri entrano dal balcone, raffica di furti in città: otto in tre ore. Ecco l'elenco

11commenti

La storia

Ragazza mette in fuga a schiaffi i suoi aggressori

34commenti

Tg Parma

Terremoto, danneggiati due torrini del Battistero Video

Andranno smontati e restaurati

1commento

Tg Parma

La regista Archibugi presenta all'Astra "Gli sdraiati" Video

Tg Parma

Colpo in una carpenteria, bottino 40 mila euro

2commenti

Tg Parma

Centri vaccini in provincia, la Regione: "Riapriranno" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pd, la partita non è nelle regioni rosse

di Luca Tentoni

LETTERE AL DIRETTORE

Il primo posto è di Mattia

1commento

ITALIA/MONDO

Tokyo

Aereo militare Usa precipita nel Pacifico: 11 a bordo, otto salvi

Molestie

Travolto anche Lasseter, il direttore creativo della Pixar

1commento

SPORT

CHAMPIONS

Il Napoli travolge lo Shakhtar e spera ancora

L'ACCUSA

"Tavecchio mi molestò'". Lui: "Ho dato mandato ai legali"

SOCIETA'

Musica

«Sei un mito»: in tantissimi all'Euro Torri per Max Pezzali Gallery

Tv

Cracco perde una stella e guadagna un tapiro Video

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

PICK-UP

Arriva Cross: il Fullback in versione "lifestyle"