17°

32°

Provincia-Emilia

Fondovalle Taro: nasce un sistema di sorveglianza sui camion del cantiere

Fondovalle Taro: nasce un sistema di sorveglianza sui camion del cantiere
4

Comunicato stampa

Un servizio di sorveglianza permanente, 24 ore al giorno, in modo da monitorare costantemente le interferenze del cantiere per il raddoppio della Pontremolese con la strada provinciale. La Provincia mette un freno ai disagi “non più accettabili” a cui sono sottoposti gli automobilisti, per lo più pendolari, che percorrono gli otto chilometri della Fondovalle Taro in corrispondenza del tratto che da Osteriazza, a sud di Fornovo, arriva a Solignano. Gli automezzi in uscita da uno dei sette accessi al cantiere dove l’Astaldi sta lavorando alla galleria, provocano infatti non pochi problemi alle condizioni della strada provinciale, spesso ingombra dei materiali che cadono dai cassoni.
“Abbiamo sempre sostenuto che non possiamo tollerare che i disagi e i problemi legati alla sicurezza gravino sui cittadini. Le soluzioni che insieme alla ditta avevamo adottato in passato non sono più sufficienti e nonostante gli interventi della Polizia provinciale, la situazione non è migliorata. Per questo ora chiediamo ad Astaldi l’adozione di strumenti straordinari atti a garantire la percorribilità in sicurezza della fondovalle”.
L’assessore provinciale alle Infrastrutture Ugo Danni non lascia spazio ai fraintendimenti e nella conferenza stampa che ha tenuto questa mattina insieme al collega Francesco Castria, che ha la delega alla sicurezza, e ai sindaci Maria Cattani (Terenzo), Emanuela Grenti (Fornovo), Gaetano Carpena (Solignano) ha chiaramente detto che “o si rientra nei margini di tollerabilità o si chiudono gli accessi al cantiere”.

Il servizio di sorveglianza che la Provincia intende istituire - il cui costo sarà sostenuto da Astaldi -  riguarda in particolare i controlli alla pulizia delle ruote e le perdite di materiale dagli autocarri, il mantenimento in efficienza della segnaletica orizzontale e una integrazione luminosa degli accessi al cantiere. Si controllerà anche il rispetto delle norme del codice della strada e del limite di velocità istituito in alcuni tratti degli otto chilometri in questione e al quale sono tenuti tutti coloro che vi transitano. Unanime la soddisfazione dei sindaci per il provvedimento adottato.

“Negli ultimi quindici giorni - ha spiegato Castria - siamo intervenuti 13 volte e elevato 6 contravvenzioni sanzionando i mezzi con i pneumatici sporchi. Abbiamo collaborato in alcuni casi con le polizie municipali e chiesto l’intervento di spazzatori per la sede stradale quando non era in buone condizioni. Continueremo a monitorare con la stessa costanza, non facendo sconti”.
“Ho potuto constatare personalmente che ci sono giorni in cui la provinciale è sporca altri in cui è pulita, il che vuol dire che è possibile mantenere la sede stradale in sicurezza ed è questa continuità che chiediamo”, ha osservato Grenti.
“Vogliamo che i lavori proseguano spediti e vogliamo garantire la viabilità - ha precisato Carpena -. Al di là delle buone intenzioni si tratta di adottare misure che salvaguardino l’utenza, anche con iniziative rivolte a incentivare l’uso dell’A15”.
“E’ un cantiere importante e impegnativo, per questo abbiamo lavorato insieme al tavolo istituzionale per cercare di risolvere gli impatti nel modo adeguato ma la compromissione della strada è stata progressiva, l’auspicio è che si ritrovi una soluzione di maggiore sicurezza”, ha detto Cattani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Sinistra Ecologia e Libertà Val Taro-Val ceno

    18 Febbraio @ 14.05

    Sinistra Ecologia e Libertà circolo Val Taro-Val Ceno, apprende con grandissima soddisfazione, questa decisione della Provincia, seguita al nostro comunicato stampa con relativa fotogallery della settimana scorsa. Continueremo a vigilare la situazione, per verificare e informare i cittadini di eventuali altre inadempienze.

    Rispondi

  • Paolo

    17 Febbraio @ 21.26

    Invece da Roccamurata i camion escono con pneumatici sporchi di polviri d'amianto. Vogliamo controllari anche quelli? Ricordo che nella Valtaro al 2006 sono morte 6 persono a causa di polveri d'amianto (fonte: "Il progetto regionale pietre verdi")

    Rispondi

  • Pendolare

    17 Febbraio @ 20.28

    Chiediamo davvero più controllo,capisco i problemi,ma la segnaletica orizzontale è praticamente nulla e alla sera o quando piove o c'è foschia,non si vede nulla,oltre alle strade davvero pericolose,ad esempio Martedì sera si pattinava sul fango. Poi anche i mezzi del cantiere molte volte si mettono in coda attaccati l'uno all'altro,formando lunghe code,non potendo sorpassarli. Sinceramente,poi,diventa anche un ulteriore costo oltre alle spese di viaggio,dovere lavare tutte le sere la macchina. Grazie

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    17 Febbraio @ 18.16

    Dovrebbero multarli di più, ed intervenire anche sul ponte di Pannocchia, riducono la strada in carraia!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro"

la storia

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

DOPO IL PALACITI

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

SALA BAGANZA

Investito sulle strisce: gravissimo

1commento

SORBOLO

Scoperti i ragazzi che «giocano» a buttarsi sotto auto e treno

VIA ALEOTTI

69enne travolto da un pirata

università

Lo sfogo di Gallese: "Ecco l'ultimo paradosso del Miur: escludere i migliori"

BASEBALL

Davide, il fuoriclasse che non dimenticheremo mai

VIA TOSCANA

Bertolucci, rubata una bici al giorno. E le telecamere?

1commento

RUGBY

Gavazzi, «ultimatum» alle Zebre

MUSICA

Il dj Luca Giudici: «Sarò al fianco di Clementino»

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

1commento

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

37commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Via Amendola: i pusher si allontanano, gli invitati restano. E si arrabbiano

18commenti

baseball in lutto

Lo sport di Parma piange Davide Bassi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TORINO

Neonato abbandonato in strada, muore in ospedale

modena

Sniffano la "droga del diavolo" a una festa, due 30enni in coma

1commento

SOCIETA'

panama

E' morto Noriega, ex dittatore-presidente

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione