-4°

Provincia-Emilia

Da Parma a Sant'Ilario per rubare in un'officina: in manette due libanesi

Da Parma a Sant'Ilario per rubare in un'officina: in manette due libanesi
5

Due libanesi residenti a Parma sono stati arrestati dai carabinieri di Sant'Ilario d'Enza dopo essere stati visti, ieri sera, mentre caricavano materiale davanti a un'officina. Ai militari hanno detto di essere autorizzati dal proprietario dell'officina, che però non ne sapeva nulla e ha fatto denuncia di furto. I due libanesi - il 44enne Hassan El Mogharbel e il 21enne Alì El Mogharbel - sono stati arrestati per tentato furto aggravato.

Tutto è iniziato attorno alle 20,30 di ieri, quando una pattuglia dei carabinieri di Sant’Ilario d’Enza è passata davanti a un'officina in via Fermi, nell’ambito dei controlli del territorio. I carabinieri hanno notato un furgone Fiat Iveco parcheggiato in senso trasversale rispetto alla strada, in modo da non rendere visibile l’ingresso dell’officina. L'area dell'officina è delimitata e circoscritta da una recinzione e vi sono parcheggiati diversi mezzi in attesa di riparazione. Insospettiti, i militari hanno trovato il 44enne Hassan El Mogharbel e il 21enne Alì El Mogharbel, entrambi nati a Beirut (capitale del Libano) e residenti a Parma. I due stavano caricando materiale meccanico a bordo del furgone. Rispondendo alle domande dei militari, Hassan e Alì El Mogharbel hanno detto di essere autorizzati dal proprietario a caricare materiale. Una versione ritenuta poco credibile dai carabinieri, che durante l'ispezione del furgone hanno trovato un ponte differenziale per autocarro Mercedes. Per terra, pronto per essere caricato c'era anche una corona dentata per ponte differenziale. Sempre al’interno del veicolo i militari hanno visto diversi pneumatici usati per automobile: i due libanesi hanno detto di averli regolarmente prelevati da un concessionario di Parma perché il loro lavoro - hanno detto - era proprio la raccolta di materiale per autoveicoli da esportare nel Paese di origine.

I carabinieri di Sant'Ilario hanno poi rintracciavato il proprietario dell’officina, che non sapeva nulla di quanto stavano combinando i due libanesi e in caserma ha sporto denuncia per furto. Dall’officina ala caserma il passo è stato breve: Hassan e Alì El Mogharbel sono stati arrestati con l'accusa di tentato furto aggravato e sono stati portati in carcere a Reggio Emilia.

 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giulia

    25 Febbraio @ 13.29

    io nn credo che cavolo e libanese nn fanno queste cose voi siete dei grandi ladri veramente sn molto incazzata di quello che ho letto

    Rispondi

  • roberto

    24 Febbraio @ 19.37

    Altri due bravi e onesti immigrati!!! Diamoci un po' dei nostri stipendi lo meritano con il loro comportamento d'onesti emigranti!!!

    Rispondi

    • pier luigi

      25 Febbraio @ 11.38

      il Libano, la Svizzera del medioriente, chi se la ricorda? poi arrivarono i liberatori, la sottomisero al potere della siria, appoggiata dalla sinistra e diventò quello che è adesso.

      Rispondi

  • parmense doc

    24 Febbraio @ 18.23

    Ma poverini c'è stata la guerra nel 1975...e si arrestano sti poveri migranti...e sono anche libanesi di fede islamica quindi meritivevoli di immunità...

    Rispondi

  • massimo

    24 Febbraio @ 17.26

    E' solo l'inizio con la prossima ondata migratoria sarà il caos

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

DATI

Collecchio, boom di nascite

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

25commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Cinque estratti vivi, cinque ancora da salvare: i soccorsi continuano nella notte

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery