Provincia-Emilia

Casale: l'abside dell'oratorio torna a brillare

Casale: l'abside dell'oratorio torna a brillare
0

Cristina Pelagatti
Gli abitanti di Casale hanno un motivo per festeggiare: l’interno dell’oratorio di San Rocco è tornato a risplendere, almeno in parte. Grazie al lungo lavoro delle restauratrici Carlotta Chiari e Cecilia Torti, infatti, sono tornati alla luce gli affreschi dell’abside dell’oratorio di San Rocco. La costruzione dell’oratorio di Casale, il più antico della valle del Baganza dedicato a San Rocco, risale al 1400 per quel che riguarda la base, la parte dell’abside, successivamente aggiunta, è del 1700. Di proprietà della famiglia Cella, i due fratelli Tommaso e l’arciprete Angelo Cella ottennero nel 1779 il permesso di celebrarvi la messa quotidiana, donandola nel 1792 alla parrocchia di Carignano, perché divenisse oratorio pubblico.
E nel tentativo di restituire alla comunità di Casale un po' dell’antico splendore, la Parrocchia di Carignano, la Diocesi di Parma e alcuni parrocchiani generosi hanno finanziato il restauro dell’abside. Il progetto è stato affidato alla ditta Metodo snc di Carlotta Chiari e Cecilia Torti: le due restauratrici, per diversi mesi, hanno compiuto un vero e proprio lavoro di cesello. «La decorazione originaria era coperta da vari strati di insaccature successive - hanno spiegato -, abbiamo effettuato campionature e mano a mano sono venute fuori decorazioni a calce sulle quali abbiamo lavorato, mantenendo il più possibile l’originale e, dove possibile, abbiamo fatto qualche ricostruzione esaltando l’originale. La difficoltà in questo caso - hanno specificato le due restauratrici - è che solitamente le decorazioni sono ripetitive, qui sembrano ripetitive perché sono stati rispettati i canoni ma, in realtà, sono composte da particolari sempre diversi e dove mancava l’originale non abbiamo potuto ricostruire».
Originali Le restauratrici hanno lavorato per riportare alla vista gli affreschi originali del 1700 prima con la pulitura a secco (con spatola e bisturi), poi con il consolidamento degli intonaci, stuccandoli con iniezioni di malta idraulica, in seguito hanno effettuato stuccature con grassello di calce e polvere di marmo e per finire hanno lavorato sui colori con ritocchi ad acquerello.
«Il progetto è stato seguito dalla Soprintendenza ai Beni artistici - hanno spiegato le restauratrici - ed i parrocchiani hanno avuto molta pazienza a sopportare i disagi che ha comportato la lunga ristrutturazione».
Dalla fine di maggio del 2010 al febbraio scorso, mentre proseguivano i lavori nell’abside infatti, le messe della domenica sono state regolarmente celebrate da don Giuseppe Fadani, parroco di Carignano: Casale, infatti, pur rientrando nel comune di Felino, appartiene ecclesiasticamente alla parrocchia di Carignano.
«La comunità ha mostrato molto entusiasmo per ciò che è uscito dal restauro - ha commentato don Giuseppe - il nostro auspicio è di poter trovare finanziamenti affinché possano essere restaurate anche le volte e la pareti della navata e la parete della controfacciata. Economicamente è un grande impegno: per il restauro la parrocchia di Carignano, grazie alla diocesi ed alle donazioni dei parrocchiani, ha speso 25 mila euro, per continuare l’opera ci vorrebbe il doppio di quella cifra».
Mentre la comunità di Casale ammira l’abside restaurata ed attende speranzosa i finanziamenti per veder tornare completamente alla vita l’oratorio di San Rocco, l’attività pastorale non si ferma. Don Giuseppe celebra la messa ogni domenica mattina alle 9.30.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika su Rai Due

su Rai Due

L'Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

nostre iniziative

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Parma Calcio

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

3commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

22commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Gli errori, la sconfitta e la possibile rivincita

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

storia

Scoperta la mummia della regina Nefertari al Museo di Torino

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

ANIMALI

sos animali

Di chi è questo pappagallo?

sos animali

I due cagnolini Kay e Tata cercano una famiglia