17°

Provincia-Emilia

Colorno, dove il potere è tutto rosa

Colorno, dove il potere è tutto rosa
0

 Cristian Calestani 

 Istituzioni, sport, volontariato. Gli ambiti sono diversi, ma in tutti c'è un comune denominatore: la presenza di una donna al vertice. Nel 2011 non bisogna certo sorprendersi, sarebbe assurdo farlo, ma è quantomeno curioso vedere che in una realtà tutto sommato piccola come quella di Colorno sono tante le donne che, in campi diversi, ricoprono un ruolo di «potere» cercando di far convivere al meglio gli impegni famigliari con quelli istituzionali, lavorativi o associativi. 
Gli esempi non mancano: i casi più noti alla cittadinanza colornese sono forse quelli «istituzionali» del sindaco Michela Canova e dell’assessore alla Cultura e segretario del Pd Donatella Censori.
Ma emergono anche Simona Campanini,  presidente della Pubblica Assistenza; Cosetta Falavigna, presidente  del GranDucato Parma Rugby; Paola Biacchi, presidente dell’Avis; e Doriana Poldi, presidente della Pro Loco. 
A guidare il drappello di donne che hanno saputo «farsi largo» nel proprio ambito c'è innanzitutto il primo cittadino Michela Canova, 42 anni, laureata in legge con idoneità da avvocato, sposata, due figli. E’ sindaco dal giugno del 2009, impegnata attivamente in politica dal 2004 quando da indipendente si avvicinò ai Ds e fu eletta consigliere comunale, diventando poi capogruppo in seguito alla costituzione del Pd. 
«Conciliare l’impegno di sindaco e il ruolo di moglie e madre è molto dura - ha raccontato - serve una famiglia molto comprensiva. Ciò non cancella i sensi di colpa che ti portano a dubitare di non aver mai fatto abbastanza in entrambi gli ambiti. Ma del resto non si può pensare di delegare, soprattutto nel ruolo di madre dove sei una figura unica. Tornando alla politica posso dire che il fatto di essere donna non mi discrimina affatto. Anzi alle volte permette di avere una percezione delle situazioni più immediata di quella di un uomo. L’ambiente politico comunque rimane ancora prettamente maschile soprattutto salendo nella scala gerarchica». 
Restando in giunta un’altra donna è impegnata a livello istituzionale e si divide nel doppio ruolo di assessore alla cultura, pubblica istruzione e politiche giovanili e di segretario del Partito Democratico. 
E’ Donatella Censori, sposata e una figlia, oggi in pensione dopo 42 anni di servizio come insegnante  alla secondaria di San Polo di Torrile e negli ultimi anni a Colorno. 
«L'essere assessore comporta un impegno di grande responsabilità - ha commentato - si compiono scelte che hanno conseguenze sulla vita della comunità. Questo ruolo richiede tempo, ma soprattutto tanta consapevolezza». 
La stessa consapevolezza non manca certo anche a chi si trova a capo di associazioni attive nel campo del volontariato. E’ il caso di Paola Biacchi, 40 anni, sposata, impiegata amministrativa e da circa un quinquennio presidente dell’Avis di Colorno.
 «Coniugare gli impegni lavorativi e personali con quelli all’Avis non è facile - ha spiegato - ma so di poter contare sull'aiuto di tutti i consiglieri. Certo per me non è stato facile succedere ad una figura storica come Dante Terzi che è tuttora l’anima dell’associazione. Tutti insieme, comunque, stiamo lavorando con l’intento di aumentare sempre più il numero di donatori della nostra sezione, tenendo conto anche dell’aumento demografico che ha interessato Colorno negli ultimi anni». 
E proprio il bene di Colorno è l’obiettivo anche della Pro Loco, presieduta dalla 54enne Doriana Poldi, sposata da 25 anni, due figlie gemelle di 21, insegnante a Bedonia.
«Il mio impegno all’inizio è stato relativo. Quando sono diventata presidente non stavo lavorando, quindi in quella fase è stato tutto più facile. Per anni sono stata milite della Pubblica Assistenza: quando si vive l’esperienza del volontariato non si riesce più a farne a meno. Il volontariato è molto bello, ti fa stare a contatto con la gente, ma è utile anche a sé stessi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105, è morto Leone Di Lernia - VIDEO

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia