-2°

Provincia-Emilia

La Iacopini: «La culla di Verdi non può essere un paese dormitorio»

La Iacopini: «La culla di Verdi non può essere un paese dormitorio»
0

Paolo Panni

Situazione politica in pieno fermento a Busseto in vista delle amministrative di maggio. Dopo l’ufficializzazione di Maria Giovanna Gambazza a candidato sindaco della lista civica «Città viva - La stagione dell’impegno» (area di centrosinistra), anche il gruppo «Onda d’urto - Busseto cambia» scopre le sue carte.
Il movimento è guidato da un’altra donna, la 44enne Cinzia Iacopini, che già da diverse settimane ha ufficializzato la decisione di «scendere in campo». Scrittrice e «rompiscatole politico», come lei stessa di definisce, ha un passato da consigliere comunale durante la legislatura guidata dal leghista Giorgio Cavitelli. Ed è l’unica del suo gruppo ad avere esperienza amministrativa. 
«La mia formazione è avvenuta nella Lega e non rinnego affatto questo passato politico - spiega - Sono una federalista convinta fin dal 1992 quando, da giovane studentessa universitaria (è laureata in giurisprudenza, ndr) incontrai i testi di un geniale costituzionalista: il professor Miglio». Ma quello col Carroccio è oggi un «capitolo chiuso» e «la scelta di costituire una lista civica nasce dall’esigenza di poter agire nell’esclusivo interesse dei cittadini: ciò è possibile solo quando si è liberi dai “guinzagli” delle segreterie di partito».
«Abbiamo scelto il nome “Onda d’urto” perché vogliamo spazzare via i partiti, e soprattutto i servi di partito. Vogliamo ricostruire una Busseto diversa,  che finalmente veda riconosciuto il suo prestigio a livello internazionale». La Iacopini è una che non va certo per il sottile: «In questa competizione, noi siamo gli unici soggetti autenticamente civici».
Parlando quindi dei progetti del suo movimento definisce «inaccettabile che la culla di Verdi sia ridotta ad un paese dormitorio. Busseto dovrebbe essere città culturale per eccellenza. Le manifestazioni, le opere, i concerti, distribuite lungo tutto l’arco dell’anno, devono garantire un grande afflusso turistico. Esso costituisce una risorsa fino ad ora mai sfruttata, e che può invece diventare supporto per le attività commerciali. La priorità va certamente alla lirica, ma senza dimenticare altri tipi di eventi connessi alla musica contemporanea, o manifestazioni  a tema enogastronomico, che necessitano di spazi adeguati».
La Iacopini pensa ad «una riqualificazione del centro storico, che sia accogliente e curato, vivibile e piacevole per gli stessi cittadini. Si deve sopperire alla mancanza di servizi per i giovani, che reclamano strutture polivalenti dove praticare sport, una piscina e magari uno spazio per i più piccoli, dove incontrarsi nei mesi freddi. Una vera emergenza  è costituita dal settore sviluppo. Bisogna favorire le attività produttive, scegliendo le produzioni col minor impatto ambientale, a tutela della salute dei cittadini. Vanno agevolate le imprese che decidono di insediarsi nel territorio attraverso sgravi delle imposte, e semplificazione della burocrazia. Negli anni passati gli imprenditori hanno lasciato Busseto, approdando nei comuni limitrofi che hanno saputo offrire loro supporto. Dobbiamo invertire la tendenza  affinché si creino posti di lavoro per i bussetani». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

1commento

All’asta su Catawiki la Seat 1430 di Julio Iglesias

AUTO

All’asta su internet la Seat 1430 di Julio Iglesias

1commento

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

1commento

radio parma

Pizzarotti: "Piazza della Pace, serve un presidio fisso: ma non di militari"

7commenti

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia: ecco cosa è stato consegnato

incidente

San Polo di Torrile e Baganzola, due auto fuori strada: due feriti

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

4commenti

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

1commento

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

la bacheca

56 opportunità per chi cerca lavoro

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

IL 29 AL REGIO

Niccolò Fabi: «Il disco della solitudine»

ricandidatura

Pizzarotti: "Saremo civici veri" Video - Critiche dall'opposizione Video

Alleanze? "Tutti sono ben accetti ma il tema dei partiti non ci ha mai appassionato"

4commenti

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

Prende corpo l'ipotesi di una lite per motivi personali

29commenti

parma

Ladro "seriale" dei supermercati colto sul fatto e denunciato

Rimini

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Gli ispettori della guida hanno assegnato i "tre coni" a 36 gelaterie in tutto il Paese

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

ricerche in corso

Rigopiano, recuperati i corpi di due donne e tre uomini: le vittime salgono a 14

terrorismo

Bild, jihadisti pronti ad attacchi chimici in Germania

SOCIETA'

arte

Kampah anti-Trump a Hollywood

consigli

Come superare un colloquio di lavoro in inglese in 9 domande

SPORT

Formula 1

Ecclestone: "Mi hanno licenziato"

lega pro

Reggiana: Colucci esonerato. Arriva Menichini 

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto