-1°

Provincia-Emilia

Sperindé, veterinario e partigiano con la Lunigiana sempre nel cuore

Sperindé, veterinario e partigiano con la Lunigiana sempre nel cuore
Ricevi gratis le news
0

Lorenzo   Sartorio
Da  tanti anni viveva a Monterotondo, in provincia di Roma, ma la sua Lunigiana e la sua amata Pontremoli le ha  sempre portate nel cuore.   Infatti, tutte  le estati,   anche quando la salute  non lo sorreggeva più,   non mancava  mai di trascorrere   alcuni giorni  nella sua residenza  pontremolese per incontrare  i tanti amici, abbandonarsi con loro  sulle ali  degli  amarcord  giovanili  gustandosi  un aperitivo   nello storico   Caffè  degli Svizzeri all’ombra  del «Campanòn».    Armando  Sperindè   è morto giovedì  all’età di  88  anni  circondato  dall’affetto dei suoi cari:   la moglie  Maria Concetta e i figli Massimo  (caposervizio  della  redazione della provincia  della  «Gazzetta  di Parma») e Simona,   funzionaria  all’Istat.
Di antica famiglia pontremolese - il padre era un  noto e apprezzato commerciante -  il giovane  Armando  dovette fare subito i conti  con la guerra e partì  in grigioverde  arruolato  nella divisione  «Acqui»  come artigliere  da montagna.   Dopo alcune rocambolesche   avventure  per sfuggire  alla cattura dei tedeschi,  tornato a Pontremoli ferito ad un braccio,  scelse  la strada della liberà e si unì ai partigiani  della divisione «Beretta»,  operando  nella zona del passo della Cisa.
Terminata  la guerra,  si laureò  in  Veterinaria  presso il nostro  ateneo   svolgendo  la  professione,  dapprima  a Pontremoli,  dove fu molto  apprezzato,  non solo per  le  sue capacità  professionali,  ma anche per la  dedizione  al  proprio   lavoro che non conosceva  soste nè orari  specie quando le bestie dovevano  partorire  e che, a quei  tempi, rappresentavano  l’unico  capitale  per la gente  dei campi.  Dopo di chè vinse  la condotta di San Vito Romano e quindi  quella  di   Monterotondo-Mentana  dove lavorò fino alla  pensione.
  Carattere aperto, gioviale, amante della compagnia  e soprattutto  molto legato  alla  sua   magica terra di  Lunigiana,   Sperindè  era molto attaccato  alla famiglia  e all’unico  fratello   vivente,   Gian Carlo,  generale degli alpini,  personaggio molto amato e stimato  non  solo nella sua arma,  ma anche  nel Pontremolese  per avere  organizzato  numerosi  raduni di penne  nere.  Era uno sportivo,  Armando, e  amava tantissimo  il  calcio  tant’è  che,  dopo avere giocato come mediano  nella mitica Pontremolese,  fece  anche un provino con l’Inter.
  Fu comunque uno degli assi  della propria squadra   grazie al suo fisico aitante,  a quella combattività   che  metteva  nel gioco e   a quell’agonismo  che faceva parte del suo carattere  di combattente.  Amico fraterno di Francesco «Checco» Albertosi,   mitico portiere  della Pontremolese   e padre dell’ex portierone  della  Nazionale   Enrico «Riki», Sperindè,  fino  in fondo,  non ha mancato di tifare per  la sua squadra  e,  con  suoi ex,  gli anni scorsi  partecipò   ad un  raduno di vecchie glorie. 
«Armando Sperindè - ha osservato il  professor  Giuseppe Benelli,  presidente  della Fondazione Città del libro organizzatrice   del Premio Bancarella  -  come tutta  la  sua famiglia  rappresenta   per Pontremoli   un tassello importante della sua storia.  Era molto amato e stimato  dai pontremolesi   per la sua  amabilità,  la sua umiltà   e  grande umanità e per quell’amore  vero che serbava  per la  sua terra e  che non mai mancato  di testimoniare  anche negli ultimi  anni sebbene    fosse seriamente  ammalato».
I funerali  si svolgeranno  oggi alle  15  nella chiesa di San Colombano   a Pontremoli. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto di Nicola Riccò

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La sfida degli anolini: ecco quali sono i più buoni a Parma

In gara dieci gastronomie della città

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5