12°

Provincia-Emilia

Villani: "Su Miss Italia Tedeschi ci risparmi la comica finale"

8

“Penso che in merito alle affermazioni strappa-lacrime del sindaco Tedeschi sull'addio a Miss Italia, occorra fare qualche precisazione”. Interviene direttamente Luigi Giuseppe Villani, coordinatore provinciale del PdL e capogruppo azzurro in Regione, nella querelle suscitata dal mancato rinnovo del contratto che legava il Comune di Salsomaggiore alla Miren, organizzatrice del concorso.
“Non si può – spiega Villani - sempre dare la colpa ai tagli del Governo. La verità che sta lentamente emergendo, sgretolando il muro delle omertà e delle complicità che hanno tenuto a galla questa amministrazione, è che i soldi ci sono sempre stati ma sono stati spesi malamente. Quindi, per favore, Tedeschi ci risparmi almeno la comica-finale del non voler rinunciare agli asili per pagare Miss Italia - ragionamento tanto sacrosanto quanto strumentale a fini elettorali – perché ormai tutti sanno che come stanno le cose”.
“Che senso ha, per esempio, dare 250 mila euro all'anno al gestore del Teatro nuovo - ristrutturato di recente con un milione di euro di finanziamenti del Governo Berlusconi – unicamente per tenerlo aperto, lasciandogli anche per intero l’incasso degli spettacoli? Oppure perché si spendono 320mila euro per la gestione, fatta da privati, degli impianti sportivi? E perché si danno 100 mila euro al gestore del golf il quale ha promesso di investirne sul campo 5 milioni di euro? Ma soprattutto: perché il Comune affitta il Palazzo dei congressi - restaurato con 3 milioni di euro pubblici ancora dati dal precedente governo Berlusconi - e il Palazzetto dello sport per 12 mila euro annui, e poi, solo per l’affitto delle sale del Bridge, ne spende 40 mila euro?”
“Il Centrosinistra – continua Villani – ha dimostrato in tutti questi anni di non saper amministrare Salsomaggiore: non è riuscito ad eleborare  nessuna iniziativa in grado di rilanciare la città ed il suo comprensorio termale perchè votato a non dare fastidio a Regione Emilia-Romagna e Provincia di Parma che hanno ammnistrazioni dello stesso schieramento ma nessun interesse nel rilanciare questa ciottà ed il suo comprensorio termale. La prova di questo è anche che entrambe enti non hanno mai contribuito a sostenere Miss Italia a Salsomaggiore" “La vera colpa di Tedeschi è quella di non aver capito che il sistema delle presenze assistite di Miss italia non serviva a nulla e che le manifestazione era da mollare anni fa”. Lupo Barral, consigliere comunale del PdL non le manda certo a dire.
“I dati di settembre – continua Barral - parlano chiaro. Un calo costante e nessun ritorno di immagine. Ora che finalmente è andata, bisogna cogliere l'occasione per, da una parte reperire le risorse necessarie per un piano manifestazioni che permettano di creare presenze vere a salso, e poi destinare il resto all'agevolazioni possibili per coloro che investono nelle strutture alberghiere rendendole appetibili per la clientela del benessere termale sempre in crescita. Certo questo comporterebbe la liberalizzazione dell'uso dell'acqua termale e quindi la vera rivoluzione di cui ha bisogno Salsomaggiore. E non certo di Miss Italia, non del Centrosinistra autore di questo autentico disastro amministrativo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • CLAUDIO

    19 Marzo @ 14.00

    Mettetevi nei panni del cittadino di Salsomaggiore che tra un po' andra' a votare. COMPITO INGRATO. A chi dare il voto? E' come scegliere tra BIN LADEN o GHEDDAFI..Sinistra e destra sono culo e camicia.L'unica differenza e' il COLORE DELLA MAGLIETTA.Non c'e' differenza.SONO LA STESSA IDENTICA E SPUDORATA COSA.La destra ragiona da siinistra e la sinistra ragiona da destra. MAMMA MIA COME SIAMO CADUTI IN BASSO,.Mamma mia come siamo

    Rispondi

  • CLAUDIO

    19 Marzo @ 11.11

    Tabiano avrebbe un potenziale enorme,acque migliori d'Europa,posizione strategica e ambiante immerso nel verde ma si preferisce SVALORIZZARLA dalla giunta comunale.Fosse TABIANO in Germania o in Francia,a quest'ora sarebbe la migliore stazione termale europea ma purtroppo siamo nelle mani di faccendieri,gente travestita da politici e amministratori che non tengono al bene della citta' ma cercano solo d'improvvisare e sperperare i nostri soldi. La gestione del teatro nuovo,del palazzettio dello sport,del palazzo dei congressi, la dice MOLTO CHIARA sullo sperpero che questa giunta sta facendo.Sotto gli occhi di tutti,sotto gli occhi dei cittadini CHE NON NE POSSONO PIU'.ABBIAMO STRADE DA TERZO MONDO CON BUCHE PROFONDE 20 CENTIMETRI.Io,ci ho rimesso 10 giorni fa una gomma dell'auto.Andate nelle strade di periferia e rimarrete a .....bocca aperta.Purtroppo Salso e' destinata a morire lentamente e Tabiano con quei ruderi di alberghi,ogni anno SEMPRE PIU' NUMEROSI,e'destinata a diventare la nuova POMPEI,una CITTA' CIMITERO emblema delle giunte comunali di destra o di sinistra che NON SANNO COSA SIGNIFICA AMMINISTRARE O VALORIZZARE UN TERRITORIO.Purtroppo all'orizzonte non s'intravvede NESSUN POLITICO capace di cambiare questo andazzo.PURTROPPO solo bla bla bla. FATTI ZERO.

    Rispondi

  • Lorenzo

    19 Marzo @ 10.03

    I Sindaci succeduti a Salsomaggiore erano tutti uomini spinti dai partiti o di Sinistra o di Destra, i risulatati si commentano da soli. Tutti i palacongressi d'Italia sono in perdita, Villani dimentica le 21 gratuità a SALA !!!! più 2 sale a disposizione del Comune GRATUITAMENTE concesse annualmente dai gestori dei palazzi, Villani dimentica le spese annuali di ristrutturazione a carico del gestore, Villani dimentica il costo del marchio WTC annuale, e se tutto questo lo ritiene vantaggioso le quote della società sono a disposizione di tutti, venga e ci investa anche lui. Il coraggio si vede da quanto ci perdi.

    Rispondi

  • argante

    18 Marzo @ 18.22

    Mi trattengo dal sorridere e mi chiedo. Il nuovo, così come il progresso dovrebbe significare cambiamento, ma qui a salso nihil mutatur, ovvero non è cambiato nulla e non cambierà nulla e dunque qual è il NUOVO? La conclusione è a mio avviso la seguente:- salsomaggiore è diventato un teatro dell'assurdo dove ciascuno recita la parte che vuole. Siamo in balia delle onde e la terra ferma è lontana. Non credo neppure nell'avvento di altri governanti che possano riportare alla luce la cultura del fare o del volere. L'uomo e dunque lo stesso politico non può volere se non quello che vuole. Cosa ha voluto l'amministrazione di Salsomaggiore è sotto gli occhi di tutti. Ai posteri l'ardua sentenza, La reazione è sinonimo di immediatezza non di mutazione, è la rivoluzione che col tempo può portare al cambiamento e all'assertività della poltica nell'interesse della collettività, troppo lasciata ad interessi personali e cuciti a misura della solilta oligarchia talvolta occultata sotto mentite spoglie. Argante

    Rispondi

  • mirko

    18 Marzo @ 16.00

    questa è la prima sterzata, ora serve un'amministrazione nuova, giovane, con idee valide per la nostra SALSO. putroppo i compagni si sono spartiti tutto quello che sono riuscito ad arraffare ... sarà dura. PS: hanno fatto più pubblicità le iene che la manifestazione MISS! buahahah

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Sexy allenamento di Jessica Immobile: boom di clic 

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Aggiudicazione provvisoria⁩

Parma

Trasporto pubblico, gara a Busitalia. Tep all'attacco: "Verificheremo se l'assegnazione è legittima"

Offerte eccessivamente al ribasso - dice la Tep - possono poi avere pesantissime ripercussioni sul servizio, sugli utenti e sui lavoratori

4commenti

Parma

Ancora animali avvelenati: un caso in zona Montanara Foto

La polizia municipale, su Twitter, invita a fare attenzione in via Torrente Manubiola

Parma

Mattinata di incidenti: quattro feriti in poche ore Foto

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

5commenti

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

1commento

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

tg parma

Il pugile Fragomeni dona 25mila euro all'Ospedale dei Bambini Video

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

1commento

Gazzareporter

Parcheggio "selvaggio" in via Marchesi

Sant'Ilario d'Enza

Rissa a colpi di sedie e tavolini: quattro stranieri in manette

Due indiani e due pakistani si sono affrontati fuori da un kebab di via Roma, nel paese della Val d'Enza

5commenti

Rugby

Al Molino Grassi un super-derby Foto

Al fotofinish grazie alla mischia i gialloblù trovano la meta e superano i «cugini» dell'Amatori

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

1commento

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

2commenti

ITALIA/MONDO

vercelli

Voleva salvare il cane: travolto dal trattore di papà

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

LA PEPPA

La ricetta: Whoopies arlecchino per il carnevale dei piccoli

SPORT

ATLETICA

«Ayo» Folorunso campionessa italiana nei 400

Stadio Tardini

Parma-Samb 4-2: ecco il gol di Munari

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery