18°

Provincia-Emilia

All'Itis dolore e raccoglimento per il "Dona"

All'Itis dolore e raccoglimento per il "Dona"
4

Restano   gravi le condizioni di Davide Martini, lo studente diciottenne, di Fiorenzuola d’Arda, rimasto ferito nell’incidente di giovedì mattina, a Scipione, dove ha perso la vita Donato Alfano, fidentino, 18 anni, che viaggiava al suo fianco. Martini, alla guida di un Maggiolone, è uscito di strada, andando a schiantarsi contro una vecchia casa di sassi, disabitata, in località «Case Boselli».

Donato è morto sul colpo, mentre Davide è rimasto ferito gravemente. Si trova ricoverato in Rianimazione all’Ospedale Maggiore di Parma; la   prognosi  è riservata. I ragazzi si stavano recando alla «Pastoria» a giocare a softair, una battaglia simulata. Altri quattro amici che seguivano su un’altra macchina, appena usciti dalla curva, si sono trovati di fronte il Maggiolone azzurro schiantato contro una casa e dentro una scena agghiacciante: Donato accasciato sul sedile, esanime e Davide, ferito, che respirava a fatica.
«Abbiamo cercato di soccorrere i nostri due amici - hanno raccontato ancora choccati ieri - e tenevamo la testa di Donato, che perdeva copiosamente sangue dalle orecchie. Lo chiamavano ripetutamente, il “Dona”, ma lui, non rispondeva e se n'è andato sotto i nostri occhi. Davide invece è riuscito ad uscire dalla macchina, ma poi ha perso i sensi». Un altro ragazzo dell’Itis, sarebbe dovuto salire in auto con Donato e Davide, ma all’ultimo minuto ha rinunciato ad andare alla Pastoria, a giocare a softair.

Ieri mattina gli studenti della IV B meccanici, dell’Itis, la classe che frequentava Donato Alfano, si sono recati con gli insegnanti, a salutare i suoi familiari. E, nella pausa della ricreazione si sono raccolti per   ricordare il «Dona».

Articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • antonella

    22 Marzo @ 12.00

    io conoscevo donato anche suo fratello erano amici dei miei figli venivano sotto casa mia al parco insieme a catello omar nico e barbara e luca e vi posso assicurare che ragazzi bravi come loro ce ne sono pochi e donato era molto allegro sempre casinista e molta scherzoso anche suo fratello carmine e un bravo ragazzo e continuo a pensarci sempre e mi chiedo perche propio lui con tanta voglia di vivere come tutti i ragazzi della sua eta nessuno puo giudicare quello che e successo perche non eravamo li nella loro situazione posso solo dire alla sua famiglia che mi dispiace tanto ma forse lassu c era bisogno di un angelo e lui era il migliore non giudicate antonella

    Rispondi

  • Giuseppe

    20 Marzo @ 06.32

    Simona, forse non hai letto la seconda parte del mio commento..............e, comunque, se mi conoscessi sapresti che io , pur senza conoscere questo sfortunato ragazzo, sarei disposto a donare la mia vita in cambio della sua. Perchè? semplicemente perchè io la mia vita l'ho già vissuta...............se proprio qualcuno deve lasciare questo mondo , sarebbe più giusto prendere chi ha " già dato".................perdere una giovane vita è perdere un pezzo di futuro!

    Rispondi

  • Giuseppe

    19 Marzo @ 13.51

    Il primo impulso è la rabbia.....viene voglia di pensare : " e se al posto del muro ci fosse stata una persona ? magari una madre con un passeggino........" perchè avrebbe dovuto pagare per un'imprudenza altrui ? Ma subito dopo, la tristezza per l'inutile perdita di una giovane vita prende il sopravvento e trattenere le lacrime diventa impossibile. Inimmaginabile il dolore della famiglia, alla quale vanno le mie più sincere condoglianze.

    Rispondi

    • Simona

      19 Marzo @ 20.50

      Scusa ma leggendo il tuo commento mi sono chiesta a cosa pensi...se una madre con passeggino andava per quella strada senza marciapiede è a suo risichio e a quello di suo figlio...invece Donato non c'è più nè per sua madre e suo padre nè per i suoi amici. Se anche avessero fatto un'imprudenza penso siano stati puniti abbastanza . Tu che dici ?

      Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Gubbio-Parma 0-2, segna Calaiò

lega pro

Gubbio-Parma 0-2, segna Calaiò Diretta

Dopo 10 minuti infortunio per Giorgino: entra Corapi

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

6commenti

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

1commento

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

6commenti

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

16commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

1commento

Il commosso addio di Collecchio a Graziella

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

podisti

Tutti i protagonisti della Manarace di Fontevivo Foto

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

gazzareporter

"Via Nenni e il divieto di sosta...."

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

Economia

Corsa alla rottamazione cartelle, domande prorogate al 21 aprile Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017