22°

Provincia-Emilia

All'Itis dolore e raccoglimento per il "Dona"

All'Itis dolore e raccoglimento per il "Dona"
Ricevi gratis le news
4

Restano   gravi le condizioni di Davide Martini, lo studente diciottenne, di Fiorenzuola d’Arda, rimasto ferito nell’incidente di giovedì mattina, a Scipione, dove ha perso la vita Donato Alfano, fidentino, 18 anni, che viaggiava al suo fianco. Martini, alla guida di un Maggiolone, è uscito di strada, andando a schiantarsi contro una vecchia casa di sassi, disabitata, in località «Case Boselli».

Donato è morto sul colpo, mentre Davide è rimasto ferito gravemente. Si trova ricoverato in Rianimazione all’Ospedale Maggiore di Parma; la   prognosi  è riservata. I ragazzi si stavano recando alla «Pastoria» a giocare a softair, una battaglia simulata. Altri quattro amici che seguivano su un’altra macchina, appena usciti dalla curva, si sono trovati di fronte il Maggiolone azzurro schiantato contro una casa e dentro una scena agghiacciante: Donato accasciato sul sedile, esanime e Davide, ferito, che respirava a fatica.
«Abbiamo cercato di soccorrere i nostri due amici - hanno raccontato ancora choccati ieri - e tenevamo la testa di Donato, che perdeva copiosamente sangue dalle orecchie. Lo chiamavano ripetutamente, il “Dona”, ma lui, non rispondeva e se n'è andato sotto i nostri occhi. Davide invece è riuscito ad uscire dalla macchina, ma poi ha perso i sensi». Un altro ragazzo dell’Itis, sarebbe dovuto salire in auto con Donato e Davide, ma all’ultimo minuto ha rinunciato ad andare alla Pastoria, a giocare a softair.

Ieri mattina gli studenti della IV B meccanici, dell’Itis, la classe che frequentava Donato Alfano, si sono recati con gli insegnanti, a salutare i suoi familiari. E, nella pausa della ricreazione si sono raccolti per   ricordare il «Dona».

Articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • antonella

    22 Marzo @ 12.00

    io conoscevo donato anche suo fratello erano amici dei miei figli venivano sotto casa mia al parco insieme a catello omar nico e barbara e luca e vi posso assicurare che ragazzi bravi come loro ce ne sono pochi e donato era molto allegro sempre casinista e molta scherzoso anche suo fratello carmine e un bravo ragazzo e continuo a pensarci sempre e mi chiedo perche propio lui con tanta voglia di vivere come tutti i ragazzi della sua eta nessuno puo giudicare quello che e successo perche non eravamo li nella loro situazione posso solo dire alla sua famiglia che mi dispiace tanto ma forse lassu c era bisogno di un angelo e lui era il migliore non giudicate antonella

    Rispondi

  • Giuseppe

    20 Marzo @ 06.32

    Simona, forse non hai letto la seconda parte del mio commento..............e, comunque, se mi conoscessi sapresti che io , pur senza conoscere questo sfortunato ragazzo, sarei disposto a donare la mia vita in cambio della sua. Perchè? semplicemente perchè io la mia vita l'ho già vissuta...............se proprio qualcuno deve lasciare questo mondo , sarebbe più giusto prendere chi ha " già dato".................perdere una giovane vita è perdere un pezzo di futuro!

    Rispondi

  • Giuseppe

    19 Marzo @ 13.51

    Il primo impulso è la rabbia.....viene voglia di pensare : " e se al posto del muro ci fosse stata una persona ? magari una madre con un passeggino........" perchè avrebbe dovuto pagare per un'imprudenza altrui ? Ma subito dopo, la tristezza per l'inutile perdita di una giovane vita prende il sopravvento e trattenere le lacrime diventa impossibile. Inimmaginabile il dolore della famiglia, alla quale vanno le mie più sincere condoglianze.

    Rispondi

    • Simona

      19 Marzo @ 20.50

      Scusa ma leggendo il tuo commento mi sono chiesta a cosa pensi...se una madre con passeggino andava per quella strada senza marciapiede è a suo risichio e a quello di suo figlio...invece Donato non c'è più nè per sua madre e suo padre nè per i suoi amici. Se anche avessero fatto un'imprudenza penso siano stati puniti abbastanza . Tu che dici ?

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

9commenti

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Economia

Rinnovato il contratto tra Number1 logistics Group e Barilla

"Obiettivi aziendali ma anche condivisione di valori"

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

1commento

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»