12°

Provincia-Emilia

Fidenza: Ostetricia cresce ancora e i prematuri restano a Vaio

Fidenza: Ostetricia cresce ancora e i prematuri restano a Vaio
1

Mariachiara Illica Magrini


A Vaio aumenta il numero dei nuovi nati mostrando la crescente specializzazione dell’Unità operativa di Ostetricia e Ginecologia. Nel 2010 il totale dei nati nell’ospedale fidentino ha toccato quota 759. Con 27 unità in più, il dato supera il «record» dello scorso anno di 3,6 punti percentuali, crescendo invece dell’11% rispetto al 2008.
L’entrata in funzione a pieno regime dell’Unità operativa complessa di Pediatria - diretta dal neonatologo Paolo Ernesto Villani - ha inoltre consentito di far fronte a diverse emergenze e di assistere a Vaio 58 nati prematuri (tra le 34 e le 36,6 settimane) nel biennio 2009-2010 con sei trasferimenti in altre strutture nell’ultimo anno. Si tratta di casi che rientrano nelle cosiddette «gravidanze a rischio»: nel 2008 erano stati 31 i bimbi nati sotto le 37 settimane e trasferiti in centri più avanzati. «I trasferimenti - ha spiegato Villani - sono stati ridotti nell’ottica di un’assistenza ad ampio raggio che ha consentito di non allontanare i neonati dalle madri, né di indirizzarle altrove per il parto. A questo riguardo - ha aggiunto - ci muoviamo nell’ambito di un protocollo siglato con l’Azienda Ospedaliera di Parma. Un ulteriore collaborazione ci lega all’ospedale di Borgotaro con l’obiettivo di adeguare i livelli assitenziali su tutto il territorio. Le emergenze ci sono sempre - ha chiarito - occorre mettersi in condizione di poterle affrontare».
Altro dato degno di nota è la ristretta percentuale di parti cesarei che a Vaio, nell’ultimo anno, si assesta sul 26%: quattro punti sotto la media regionale del 30%. Un risultato che, in parte, rimanda al «rispetto per la fiosologia e i tempi del parto che - ha spiegato la responsabile del Percorso Nascite Antonella Rosi - sta alla base del metodo di lavoro a Vaio»; in parte mostra i risultati ottenuti con «manovre di rivolgimento» di feti podalici (girati al contrario rispetto alla posizione naturale che precede il travaglio). Vaio è infatti uno dei pochi centri dell’Emilia in cui, tramite manipolazione esterna, si induce il feto a volgersi nel modo corretto per consentire un parto naturale evitando il cesareo. «La percentuale di successo dei rivolgimenti qui si aggira attorno al 70% - ha aggiunto Rosi -. E a questo riguardo Vaio è inserito in uno studio regionale attualmente in corso intitolato "Giù la testa". L'ampliamento dei servizi negli ultimi anni - ha concluso - ha inoltre consentito di seguire un maggior numero di gravidanze, sia ad alto che a basso rischio, con èquipe multispecialistiche in base alle linee guida nazionali e internazionali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Roberto

    25 Marzo @ 09.21

    Complimenti!!! Siamo un popolo di poeti e navigatori; il coraggio non ci manca. Ma come? Rispettate la fisiologia del parto e poi fate le maovre di rivolgimento? Siete uno dei pochi centri in Emilia? E non vi chiedete il perchè? Come si fa a dire e pubblicare cose del genere?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Televoto: sms risarciti

1commento

«Leone di Lernia, non mollare»

E' grave

«Leone di Lernia, non mollare»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutto quello che c'è da sapere sui nuovi antifurto per auto

consigli

Antifurti: come mettere al sicuro la proprio auto

Lealtrenotizie

Duc

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

2commenti

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

2commenti

Vandalismi

Si sveglia e trova l'auto devastata

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

1commento

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

1commento

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

Traversetolo

Cazzola, i ladri tornano per la terza volta

Parma

La Corte dei Conti contesta a Pizzarotti la nomina del Dg del Comune

Lo ha annunciato il sindaco su Facebook: "Esposto di un esponente dei Pd. Sono tranquillo"

6commenti

Associazioni

Arci Golese, la casa comune di Baganzola

Inchiesta

Multe, Parma fra le città che incassano di più: è terza in Italia Dati 

Quattroruote pubblica la top ten 2016 delle città dove gli automobilisti sono più "tartassati"

18commenti

Estorsione

Chiede soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

1commento

Marche

Due parmigiane fra le macerie per salvare le opere d'arte: "Situazione inimmaginabile"

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

7commenti

Giustizia

Tar in via di estinzione? I ricorsi calano del 20% all'anno Video

Intervista: Sergio Conti, presidente del Tar di Parma, fa il punto nel giorno dell'apertura dell'anno giudiziario

4commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

11commenti

EDITORIALE

L'avventura di un giorno senza telefonino

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

napoli

Furbetti del cartellino: blitz all'ospedale di Napoli, 55 arresti

1commento

india

La donna più pesante del mondo ha perso 50 kg in 12 giorni

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

Calcio

Il Leicester ha esonerato Ranieri

Europa League

Harakiri Fiorentina: il Borussia vince 4-2 e passa il turno

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

SALONE

A Ginevra 126 novità La guida