-3°

Provincia-Emilia

Redditi 2009: sono i salesi i "paperoni" della provincia

Redditi 2009: sono i salesi i "paperoni" della provincia
0

Cristian Calestani

Dopo la città la ricchezza sembra essere di casa soprattutto nella Pedemontana, mentre i redditi più bassi si incontrano salendo di quota sull'Appennino. A dirlo è l’analisi della distribuzione per Comune del reddito imponibile ai fini dell’addizionale Irpef con riferimento all’anno 2009 secondo i dati resi noti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Nell’ambito della Provincia di Parma il titolo di area più ricca va sicuramente alla Pedemontana. Le prime posizioni della classifica dei redditi dichiarati sono tutte occupate da paesi a Sud della via Emilia che si estendono verso la collina, ma comunque mediamente vicini alla città. Per i cittadini di queste zone, verrebbe da dire, non solo la fortuna di vivere in una delle aree più belle della Provincia, quella collinare, ma anche il vantaggio di poter disporre dei redditi più alti. Alle spalle di Parma, dove la media delle dichiarazioni si attesta sui 27.710 euro, è Sala Baganza il comune più ricco della provincia con 25.844 euro conseguenza di 3.319 dichiarazioni nel 2009 per un totale che supera gli 85 milioni di reddito imponibile complessivo.

Nella classifica dei più ricchi, Sala vince il «derby» con Collecchio staccato di 500 euro e «fermo» ad una media di 25.344. Per trovare il primo paese della Bassa bisogna scendere, invece, al decimo posto dove si trova Sorbolo con i suoi 23.685 euro, una posizione prima di Fidenza che, per ovvie ragioni legate al numero degli abitanti, è il paese che dichiara di più in termini assoluti in provincia con i suoi 374 milioni. Salsomaggiore è 17esima, mentre i più ricchi in «quota» sono Varano (13esimo con 22.716) e Terenzo (27esimo con 21.184). La classifica mette in evidenza, purtroppo, anche la «depressione» della montagna tant'è che le ultime dodici posizioni, con dichiarazioni sempre al di sotto dei 20mila euro, sono tutte di paesi dell’Appennino con Bardi fanalino di coda a quota 17.554, con una media per dichiarazione di oltre 10 mila euro in meno rispetto alla città. Un dato che non sorprende di certo il sindaco del paese montano Giuseppe Conti: «Da tempo - ha commentato - denuncio la grave crisi della montagna. La desertificazione demografica sta portando via la forza lavoro e qui rimangono solo tanti anziani, spesso con pensioni minime. Si parla sempre di Parma ai primi posti delle varie classifiche, ma la verità è che esistono due province: una ricca nonostante la crisi rappresentata da Bassa e Pedemontana e l’altra, la montagna, in difficoltà socio economica e idrogeologica.

L’uomo è presidio di sicurezza in montagna. Se continua così tra qualche anno le frane, tramite i torrenti e i fiumi, non si fermeranno a Fornovo, ma arriveranno in città». Si respira tutta un’altra aria, invece, in cima alla classifica con il sindaco di Sala Cristina Merusi. «O siamo molto ricchi o paghiamo tutti le tasse» si è lasciato andare ad una battuta il sindaco prima di analizzare il primo posto del suo paese: «In effetti siamo un’area ricca. Abbiamo avuto anche noi qualche problema con alcune aziende del territorio, ma il tessuto imprenditoriale presenta realtà diversificate e di livello nazionale grazie alle quali abbiamo affrontato la crisi con una certa vivacità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

concerti

musica

Caos biglietti U2: ira dei fan, seconda data e esposto Codacons

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

televisione

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Auto travolge persone alla fermata dell'autobus fra Cascinapiano e Torrechiara

cascinapiano

Travolto mentre va alla fermata del bus: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio e del Liceo Bertolucci

8commenti

Epidemia

Legionella: domani la svolta

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

furto

Via Dalmazia, i ladri se ne vanno con i coltelli

Il caso

Parrocchie in campo contro le povertà

3commenti

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

maltempo

Piano neve e ghiaccio, il Comune: "Ecco cosa devono fare i cittadini"

1commento

Fra Salimbene

Chi ha rotto la porta dei bagni dei maschi?

Basilicagoiano

Allarme droga tra i minorenni

via emilia

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini Video

tg parma

Famiglia sfrattata a Collecchio: accolta in parrocchia a Parma Video

BORGOTARO

Addio al partigiano Ollio, commerciante pluridecorato

Lutto

Addio ad Angelo Ferri, il «fontaner»

Raid

Boschi di Carrega, auto forzate nel parcheggio

GIOVEDI' AL REGIO

Brunori Sas: «A casa tutto bene»

i nuovi acquisti

Munari e Edera: "Parma, un buon progetto" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

12commenti

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

terrorirismo

Istanbul, preso il terrorista della strage di Capodanno: "Ha confessato"

1commento

salute

Influenza: oltre 3 milioni a letto, il picco la prossima settimana

SOCIETA'

roma

Colosseo nel mirino dei vandali: scritte con lo spray su un pilastro

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

SPORT

Calcio

I 10 giocatori piu' cari al mondo

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

CURIOSITA'

Correggio

“Mai più”: le opere di Bruno Canova per il Giorno della Memoria Foto

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video