-5°

Provincia-Emilia

"Faremo di Monchio un esperimento pilota in tema di energie"

"Faremo di Monchio un esperimento pilota in tema di energie"
0

Chiara Cacciani

Se andiamo avanti così fra cinque anni non avremo più le scuole e fra 10 nemmeno  il Comune. E allora serve un progetto strategico per il futuro, cucito sulla nostra realtà». Il sindaco di  Monchio, Claudio Moretti, quel progetto ce l'ha chiaro in mente e parte dall'ambiente: «Vogliamo dar vita a  un esperimento pilota nel campo delle energie rinnovabili che ci permetta di valorizzare le nostre risorse, di risparmiare sui costi e di investire in altri settori per arginare l'esodo. La gente deve tornare qui per scelta, non per necessità». 
Una delle prime realizzazioni- quella della centrale a biomasse alle porte del paese - per la verità non è stata esente da critiche. «L’impianto a cippato produce solo calore per il teleriscaldamento di 5 stabili comunali al costo di 600 mila euro. Con la stessa spesa avrebbero potuto comprare una caldaia a cippato per 100 abitazioni e per gli impianti comunali, evitando di creare un “mostro” sottoutilizzato», aveva accusato l'Associazione Gestione Corretta Rifiuti. 
«Ogni voce deve farsi sentire»: non si scompone, Moretti. Che però rilancia: «Quello che è stato realizzato fino ad ora è solo il primo tassello del progetto generale che riguarda la caldaia. Oggi riscaldiamo la casa protetta, gli alloggi per anziani, la sede del Parco, la scuola, la palestra e - da poche settimane - anche le abitazioni di cinque famiglie. Ma presto andremo a sostituire, grazie ad un unico impianto controllato, una quindicina di centrali casalinghe che  funzionano con combustibili fossili. Nella migliore delle ipotesi sono alimentate a legna, ma senza possedere i filtri necessari a catturare, ad esempio, le polveri sottili». 
E allora ecco l'«esperimento pilota» nel capoluogo. «La sfida che vogliamo vincere è quella di riuscire a fornire ai residenti un riscaldamento centralizzato a basso costo, con due valenze sociali». La prima riguarda gli anziani: «Gli ultra65enni sono il 50% della nostra popolazione: avranno dal Comune un servizio che per loro sarebbe molto oneroso, anche sotto l'aspetto della manutenzione e dell'accatastamento della legna». Il secondo tocca il tema - sensibilissimo, a maggior ragione  in montagna -dell'occupazione: «La caldaia, a regime, contribuirà a fornire lavoro alle cooperative forestali che si occupano di boschi». Snocciola qualche numero, il sindaco. Da una parte quelli dei costi («Dalle proiezioni, i privati risparmieranno circa il 40%: meno di chi a Parma usa il metano»), dall'altra quelli della materia prima: «Serviranno cinquemila quintali di cippato all'anno: un tagliatore di legna ne fa circa 20mila». A dettare i tempi sarà l'arrivo dei finanziamenti necessari, 300 mila euro. «Ma io sono fiducioso. A quel punto inizieremo la costruzione di una rete che partirà dalla sede del Parco, attraverserà il capoluogo e arriverà fino al municipio, permettendo a chi vuole di allacciarsi pagando un onere di circa mille euro. E già le richieste sono pressanti». 
A breve sarà inoltre inaugurato il nuovo impianto fotovoltaico realizzato dal Comune. «Ci darà risorse per vent'anni, con un netto di 200 mila euro all'anno. E sono 200 m ila euro che dovranno, di volta in volta, mettere in moto qualcos'altro che vada nella direzione di   aumentare la qualità di vita sul nostro territorio». La «lista della spesa» di quest'anno comprende 10 m ila euro per migliorare la scuola, 40 mila euro per «garantire i servizi sociali nonostante i tagli» e 20 mila euro per lo sgombero della neve agli anziani utilizzando mezzi più piccoli che permettano di raggiungere tutte le case. «I restanti 140 mila  - spiega il sindaco - saranno utilizzati per la riqualificazione del territorio e per la sua promozione: noi non siamo nè la periferia di Parma, nè quella di La Spezia, ma piuttosto un punto di congiunzione tra pianura e mare. E vogliamo farci conoscere e apprezzare dai turisti». A maggior ragione oggi che una parte di territorio è entrata a far parte del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-emiliano e che sono iniziati i progetti comuni.
 «Abbiamo rifatto il borgo di Rigoso e stanno iniziando i lavori di riqualificazione di Valditacca e vogliamo creare all'interno delle frazioni dei luoghi in cui la gente di ritrova, angoli di piazza dove sedersi». Inoltre, tornando al tema delle energie
 rinnovabili e del risparmio energetico, «se troveremo sponsor privati e contributi, vorremmo incentivare le ristrutturazioni delle case per portarle a classi di basso consumo energetico».
 «Sia chiaro, nessuna di queste idee è mia  - “confessa” Moretti - Ho  la fortuna di avere intorno a me dei giovani che la pensano in modo diverso l'uno dall'altro ma sono accomunati dalla consapevolezza della necessità di impegnarsi per portare avanti le cose. Litighiamo tutte le settimane, ma le idee vengono fuori. Il mio merito, se voglio prendermene uno, è quello di fare sintesi tra tante buone intuizioni».   
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Bertolucci

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

primarie pd

Dall'Olio-Scarpa: c'è l'accordo

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

1commento

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

1commento

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

9commenti

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

Parma Calcio

Coric, risoluzione consensuale del contratto

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto