14°

Provincia-Emilia

Pericolo bombe, interrotti i lavori alla Pontremolese

Pericolo bombe, interrotti i lavori alla Pontremolese
0

SOLIGNANO
Valentino Straser
Sono spenti ormai da una settimana circa, i motori delle macchine operatrici del cantiere per il raddoppio della linea Pontremolese, nel tratto di intersezione fra la strada provinciale di Fondovalle Taro e l’autocamionale della Cisa.
I lavori riguardano la realizzazione del rilevato in terra, in affiancamento all’attuale linea ferroviaria.
Gli interventi all’aperto sono temporaneamente sospesi per verifiche ancora in corso di ordigni bellici, nel tratto che corre nel comune di Fornovo Taro.
Il provvedimento, adottato d’urgenza da parte delle Ferrovie dello Stato, sta creando una comprensibile apprensione negli enti locali per ulteriori ritardi nella prosecuzione dell’opera del raddoppio ferroviario.
L’interruzione dei lavori all’aperto, secondo le indiscrezioni emerse, potrebbe prorogarsi di alcuni mesi, sino alla fine della primavera.
Inevitabilmente, quindi, l’opera subirà rallentamenti nella realizzazione degli interventi all’aperto, come anche i rilevati ferroviari che ospiteranno la futura strada ferrata.
Le prospezioni nel sottosuolo, come era già accaduto nei mesi scorsi, dovrebbero riguardare le indagini alla base del rilevato per la possibile presenza di ordigni bellici, essendo stata interessata la zona del fondovalle,  soprattutto nei pressi dei ponti ferroviari, da ripetuti bombardamenti aerei nella fasi finali della Seconda guerra mondiale. Il rammarico delle persone e i pendolari che giornalmente percorrono la strada provinciale di Fondovalle Taro, riguarda l’inaspettato contrattempo, proprio nel periodo della bella stagione.
 Con l’arrivo della primavera, infatti, anche le polveri e i fanghi sulla strada sarebbero diminuiti e con questi anche molti disagi al traffico veicolare.
I lavori, invece, stanno procedendo a pieno ritmo all’interno delle gallerie, sia nell’imbocco di Solignano che in quello nei pressi di Citerna.
Nel primo tratto, il tunnel ha ormai superato i 700 metri, mentre nel lato Fornovo, l’escavazione ha raggiunto i 250 metri.
Per accelerare le operazioni di scavo, dalla settimana scorsa sono state effettuate delle «volate di esplosivo» che permettono di raddoppiare la normale escavazione con i mezzi meccanici.
La scelta di ricorrere alle cariche di esplosivo è stata dettata dalle condizioni della roccia compatta della montagna costituita da potenti bancate.
Le cariche di esplosivo in questi giorni hanno brillato per due volte, rosicchiando alla montagna circa sei metri.
L’impiego dell’esplosivo è al momento in una fase sperimentale, in attesa di effettuare verifiche tecniche sulle condizioni meccaniche della roccia e del suo comportamento ad essere trattata con le cariche.  L’uso dell’esplosivo permette di guadagnare metri nell’avanzamento della galleria e, allo stesso tempo, di evitare l’usura dei mezzi meccanici, non sempre adeguati per scavi in presenza di roccia massiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica alla Latteria dal Beccio

pgn

Musica alla Latteria dal Beccio Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco

Bassa

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco Foto

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

8commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

7commenti

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

1commento

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

IL CASO

Sorbolo, contro furti e degrado il controllo si fa correndo

Nasce il progetto «Arrestiamoli»: lo sperimentano il sindaco e due runner

Sos animali

Cinque cuccioli cercano casa

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Sant’Ilario

Rubava il telefono ai giocatori di videopoker: denunciato 35enne

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Coppa del mondo

Sci: Peter Fill vince il SuperG. Argento per gli azzurri nel Team sprint

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia