-2°

Provincia-Emilia

Pericolo bombe, interrotti i lavori alla Pontremolese

Pericolo bombe, interrotti i lavori alla Pontremolese
0

SOLIGNANO
Valentino Straser
Sono spenti ormai da una settimana circa, i motori delle macchine operatrici del cantiere per il raddoppio della linea Pontremolese, nel tratto di intersezione fra la strada provinciale di Fondovalle Taro e l’autocamionale della Cisa.
I lavori riguardano la realizzazione del rilevato in terra, in affiancamento all’attuale linea ferroviaria.
Gli interventi all’aperto sono temporaneamente sospesi per verifiche ancora in corso di ordigni bellici, nel tratto che corre nel comune di Fornovo Taro.
Il provvedimento, adottato d’urgenza da parte delle Ferrovie dello Stato, sta creando una comprensibile apprensione negli enti locali per ulteriori ritardi nella prosecuzione dell’opera del raddoppio ferroviario.
L’interruzione dei lavori all’aperto, secondo le indiscrezioni emerse, potrebbe prorogarsi di alcuni mesi, sino alla fine della primavera.
Inevitabilmente, quindi, l’opera subirà rallentamenti nella realizzazione degli interventi all’aperto, come anche i rilevati ferroviari che ospiteranno la futura strada ferrata.
Le prospezioni nel sottosuolo, come era già accaduto nei mesi scorsi, dovrebbero riguardare le indagini alla base del rilevato per la possibile presenza di ordigni bellici, essendo stata interessata la zona del fondovalle,  soprattutto nei pressi dei ponti ferroviari, da ripetuti bombardamenti aerei nella fasi finali della Seconda guerra mondiale. Il rammarico delle persone e i pendolari che giornalmente percorrono la strada provinciale di Fondovalle Taro, riguarda l’inaspettato contrattempo, proprio nel periodo della bella stagione.
 Con l’arrivo della primavera, infatti, anche le polveri e i fanghi sulla strada sarebbero diminuiti e con questi anche molti disagi al traffico veicolare.
I lavori, invece, stanno procedendo a pieno ritmo all’interno delle gallerie, sia nell’imbocco di Solignano che in quello nei pressi di Citerna.
Nel primo tratto, il tunnel ha ormai superato i 700 metri, mentre nel lato Fornovo, l’escavazione ha raggiunto i 250 metri.
Per accelerare le operazioni di scavo, dalla settimana scorsa sono state effettuate delle «volate di esplosivo» che permettono di raddoppiare la normale escavazione con i mezzi meccanici.
La scelta di ricorrere alle cariche di esplosivo è stata dettata dalle condizioni della roccia compatta della montagna costituita da potenti bancate.
Le cariche di esplosivo in questi giorni hanno brillato per due volte, rosicchiando alla montagna circa sei metri.
L’impiego dell’esplosivo è al momento in una fase sperimentale, in attesa di effettuare verifiche tecniche sulle condizioni meccaniche della roccia e del suo comportamento ad essere trattata con le cariche.  L’uso dell’esplosivo permette di guadagnare metri nell’avanzamento della galleria e, allo stesso tempo, di evitare l’usura dei mezzi meccanici, non sempre adeguati per scavi in presenza di roccia massiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017