12°

22°

Provincia-Emilia

Pericolo bombe, interrotti i lavori alla Pontremolese

Pericolo bombe, interrotti i lavori alla Pontremolese
0

SOLIGNANO
Valentino Straser
Sono spenti ormai da una settimana circa, i motori delle macchine operatrici del cantiere per il raddoppio della linea Pontremolese, nel tratto di intersezione fra la strada provinciale di Fondovalle Taro e l’autocamionale della Cisa.
I lavori riguardano la realizzazione del rilevato in terra, in affiancamento all’attuale linea ferroviaria.
Gli interventi all’aperto sono temporaneamente sospesi per verifiche ancora in corso di ordigni bellici, nel tratto che corre nel comune di Fornovo Taro.
Il provvedimento, adottato d’urgenza da parte delle Ferrovie dello Stato, sta creando una comprensibile apprensione negli enti locali per ulteriori ritardi nella prosecuzione dell’opera del raddoppio ferroviario.
L’interruzione dei lavori all’aperto, secondo le indiscrezioni emerse, potrebbe prorogarsi di alcuni mesi, sino alla fine della primavera.
Inevitabilmente, quindi, l’opera subirà rallentamenti nella realizzazione degli interventi all’aperto, come anche i rilevati ferroviari che ospiteranno la futura strada ferrata.
Le prospezioni nel sottosuolo, come era già accaduto nei mesi scorsi, dovrebbero riguardare le indagini alla base del rilevato per la possibile presenza di ordigni bellici, essendo stata interessata la zona del fondovalle,  soprattutto nei pressi dei ponti ferroviari, da ripetuti bombardamenti aerei nella fasi finali della Seconda guerra mondiale. Il rammarico delle persone e i pendolari che giornalmente percorrono la strada provinciale di Fondovalle Taro, riguarda l’inaspettato contrattempo, proprio nel periodo della bella stagione.
 Con l’arrivo della primavera, infatti, anche le polveri e i fanghi sulla strada sarebbero diminuiti e con questi anche molti disagi al traffico veicolare.
I lavori, invece, stanno procedendo a pieno ritmo all’interno delle gallerie, sia nell’imbocco di Solignano che in quello nei pressi di Citerna.
Nel primo tratto, il tunnel ha ormai superato i 700 metri, mentre nel lato Fornovo, l’escavazione ha raggiunto i 250 metri.
Per accelerare le operazioni di scavo, dalla settimana scorsa sono state effettuate delle «volate di esplosivo» che permettono di raddoppiare la normale escavazione con i mezzi meccanici.
La scelta di ricorrere alle cariche di esplosivo è stata dettata dalle condizioni della roccia compatta della montagna costituita da potenti bancate.
Le cariche di esplosivo in questi giorni hanno brillato per due volte, rosicchiando alla montagna circa sei metri.
L’impiego dell’esplosivo è al momento in una fase sperimentale, in attesa di effettuare verifiche tecniche sulle condizioni meccaniche della roccia e del suo comportamento ad essere trattata con le cariche.  L’uso dell’esplosivo permette di guadagnare metri nell’avanzamento della galleria e, allo stesso tempo, di evitare l’usura dei mezzi meccanici, non sempre adeguati per scavi in presenza di roccia massiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'abbraccio di Samuele Bersani

PILOTTA

L'abbraccio di Samuele Bersani

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Consiglio

Il bilancio del Comune, Dall'Olio: "Multe per 13 milioni". Duro scontro Bosi-Nuzzo

Nel 2016 avanzo di 54 milioni. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

2commenti

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

Parma

Finto dipendente dell'acquedotto truffò un'anziana: condannato a 8 mesi

L'uomo era riuscito a farsi aprire la porta di casa e a prendere gioielli in oro per un valore di circa 10mila euro. a una 80enne

4commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

Anno 2016

Emilia-Romagna, distretti industriali in crescita. I salumi di Parma tra i migliori

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

2commenti

LEGA PRO

Via alla prevendita dei biglietti per il derby Parma-Reggiana

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

1commento

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

3commenti

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

tg parma

1° Maggio: presentati gli appuntamenti di Cgil, Cisl e Uil. Manca il concertone.. Video

Università

I volti dei cadaveri diventavano maschere: libro e mostra sullo studioso Lorenzo Tenchini

In un volume la collezione ottocentesca dell’anatomico dell’Ateneo di Parma. E a ottobre al Palazzo del Governatore la mostra. “La Fabrica dei Corpi. Dall’anatomia alla robotica”

INCHIESTA

Chi chiami per salvare un animale selvatico?

1commento

imprese

Polo Industriale Chiesi: sottoscritto l’accordo di programma per l’ampliamento

carabinieri

Il Nucleo Antifrode sequestra 126 kg di latte liofilizzato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

cinema

Morto Jonathan Demme, il regista del "Silenzio degli Innocenti"

Autostrada

Ancora uno scontro fra camion in A1: un morto a Modena

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

TECNOLOGIA

Smartphone, i giovani italiani sono meno "dipendenti" in Europa

SPORT

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

risposta a un tifoso

Lucarelli su Fb: «Non volevo andare sotto la curva per decenza»

2commenti

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport