23°

Provincia-Emilia

Il Tar boccia il Comune: addio all'antenna di Bargone?

Il Tar boccia il Comune: addio all'antenna di Bargone?
0

L'antenna della discordia dalle colline di Bargone  torna alla ribalta della cronaca salsese. Da dieci anni sulle colline di Bargone fa il suo lavoro, fornendo il segnale a migliaia di cellulari. Ma il futuro riserva qualche incognita.
Nei giorni scorsi il Tar ha accolto il ricorso presentato negli anni scorsi da un’azienda locale «La Boscarella di Bargone», bocciando il progetto del Comune: secondo il tribunale amministrativo infatti non sarebbe regolare l’esproprio del terreno se finalizzato all’istallazione di un ripetitore per telefonia mobile. Bisognerà adesso vedere se dovrà essere tolto oppure no.
«Non si vuole al momento entrare nel merito della sentenza in quanto sarà compito dei nostri legali, i quali stanno valutando gli atti conseguenti - spiega Giulio Ticchi responsabile Servizio ambiente del Comune -. Credo però che sia opportuno contestualizzare la vicenda».
«Tutto risale agli inizi del 2000. Allora le società di telefonia - spiega - erano in forte crescita ed ognuna voleva installare più antenne possibili. A Salso e Tabiano erano oltre 25 i siti richiesti. Fra la popolazione vi era (e vi è) una forte preoccupazione per i possibili rischi per la salute. Ma il Comune, sulla base delle normative nazionali, non poteva (e non può) impedire l’installazione: l’amministrazione decise di intraprendere un piano, allora all’avanguardia, per regolamentare tali installazioni ponendosi come obiettivo la salvaguardia della salute».
Ticchi ricorda come «detto piano ha permesso di confinare le antenne in 4 siti, tutti abbastanza distanti dalle abitazioni e comunque tali da garantire, anche alle abitazioni più prossime, un campo elettromagnetico pari a circa la metà di quello previsto dalla normativa».
Quindi, non sono state trascurate le normative sulla sicurezza dei cittadini. Il problema pare, invece, burocratico. «Il piano è stato realizzato conformemente alla sentenza del Consiglio di Stato del 26 agosto 2003 in cui si ribadiva come gli impianti di telefonia sono da considerarsi opere di pubblica utilità, le infrastrutture sono assimilate ad ogni effetto alle opere di urbanizzazione primaria e il Comune può procedere all’esproprio delle aree destinate alla realizzazione dei siti».
«Per finire - conclude Ticchi - è opportuno rilevare, al di là degli aspetti procedurali, che il piano ha permesso lo sviluppo della telefonia nel rispetto della salvaguardia della salute dei cittadini, tanto che nel nostro comune non si sono verificate quelle tensioni sociali che hanno coinvolto comuni limitrofi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Samsumg volta pagina, affida il rilancio al Galaxy S8

hi-tech

Samsung, esce il Galaxy S8: lo smartphone del rilancio

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

CANNES

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria degli Argini

Osteria degli Argini

CHICHIBIO

«Osteria degli Argini», tutto fatto in casa con cura

Lealtrenotizie

Uccide la moglie malata e si taglia la gola

A Felegara

Uccide la moglie malata e si taglia la gola

SAN LAZZARO

Medico aggredito e rapinato nel suo studio

TRAVERSETOLO

Il rock «di centrodestra» del Primo Maggio

Ozzano

Vandali al cimitero: auto danneggiate

VIA VERDI

Arrestato studente con 60 grammi di «fumo»

Calcio

Parma, l'abbraccio dei tifosi

TERENZO

L'Asiletto, i bimbi a scuola dalla natura

TORNOLO

Don Massimo lascia le sue cinque parrocchie

dramma

Felegara, con un coltello uccide la moglie malata e si suicida Foto Video

I corpi di Wilma Paletti e Gianfranco Carpana ritrovati dai figli

Molinetto

Supermercato: mette in vendita salumi inserendo nel prezzo la tara. Denunciato

3commenti

violenza sulle donne

Sviene al lavoro: era stata massacrata di botte dall'ex. Arrestato il 32enne

La donna ora versa in gravissime condizioni e si teme per la sua vita

4commenti

xxx

notizia 4

lutto

E' morta Alice Borbone-Parma, la nipote dell'ultimo duca di Parma Foto

1commento

anteprima gazzetta

Omicidio-suicidio: Felegara sotto choc

intervento

Pellacini: "Comune e Provincia svendono quote delle Fiere di Parma"

convegno

Barilla, Chiesi e Dallara: la lezione in Università di tre "big"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Dal cinema italiano segnali di primavera

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Trump assume la figlia come dipendente federale

La testimonianza

Carminati: "Sono un fascista degli anni '70"

SOCIETA'

Chat

Dal velo islamico allo yoga: arrivano 69 nuove emoji

Musica

Stoccolma: finalmente Dylan ritirerà il Nobel

SPORT

Sport

Tuffi: Tania Cagnotto verso l'addio

tg parma

D'Aversa: "Serie B ancora raggiungibile". Calaiò: "Serve miracolo"

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon