12°

Provincia-Emilia

Dieci sentieri per andare alla scoperta del Parco del Taro

Dieci sentieri per andare alla scoperta del Parco del Taro
0

 Gian Carlo Zanacca 

Dieci sentieri per andare alla scoperta del Parco del Taro. Tanti sono i percorsi oggi disponibili lungo i 20 km di fiume tra il ponte di Fornovo e quello di Ponte Taro per osservare una realtà insolita ed affascinante.
 La varietà di flora e di fauna trova nel periodo primaverile il proprio momento magico. Anatre, aironi, ma anche scoiattoli, lepri e fagiani sono facilmente visibili lungo i tragitti oggi disponibili. Tanti gli insetti, tra cui le farfalle, o i pesci che popolano il corso d’acqua, per un’immersione in habitat affascinanti e suggestivi. Il primo è quello che parte dalla sede del Parco, Giarola. Basta percorrere la carraia che costeggia la vecchia corte di origini medioevali in direzione del fiume per imbattersi in grandi alberi secolari, cresciuti sulle mura di cinta del complesso, gli alberi di bagolaro con più di 250 anni. 
Si raggiunge la presa del canale Naviglio Taro da dove è possibile inoltrarsi nel bosco lungo il canale e apprezzare il profumo delle numerose viole. Da lì si raggiunge Oppiano da dove è possibile rientrare percorrendo a ritroso il sentiero o salire verso la pieve e attraversare la lunga pista che taglia i campi tra Gaiano e Giarola. Il secondo sentiero a Oppiano, antico complesso monastico di proprietà privata. Davanti alla chiesa si imbocca il sentiero, scendendo le scalette, a sinistra si costeggiare il canale Naviglio Taro fino a raggiungere il punto il cui le acque del Taro vengono convogliate nel canale stesso, attraverso boschi, radure, fino a lambire il greto del fiume. Il percorso è agevole. Qui vivono volpi, tassi, faine e caprioli. 
Il terzo è quello di Ozzano dove, una volta raggiunto il paese sulla statale, si gira a destra e si seguono le indicazioni. Percorso indicato in primavera: lungo il suo tracciato, tra campi e boschi, è possibile raggiungere il fiume dove spesso si possono osservare aironi cenerini e garzette e l’usignolo.
 Il quarto è quello di Medesano. Partendo dal centro del paese si seguono i cartelli di indicazione del Parco. Si supera il cavalcavia sulla Parma mare e si raggiunge la riva sinistra del Taro. Il percorso costeggia il fiume permettendo di osservare il falasco, rara pianta palustre simile al giunco, oltre a folaghe e anatre. Si incontrano tre laghi artificiali ex cave.
 Il quinto sentiero è quello di Felegara, raggiungibile dal semaforo della frazione, da Fornvo sulla destra. Esso è contrassegnato dalla presenza di salici, pioppi e robinie. Ha due varianti: il percorso botanico vicino all’area di sosta attrezzata e quello lungo il fiume per il ponte della ferrovia. 
Il sesto è quello di Noceto. Una volta imboccata via Ghiaie Inferiore in località Pito, si accede al sentiero. Attraverso i campi si raggiunge il fiume dove si possono osservare gli aironi bianchi maggiori e la sera sentire il richiamo dell’occhione. Il settima è quello delle Chiesuole sulla riva destra del Taro, accessibile da Collecchio lungo via Varra Inferiore. Un grande lago ex cava di ghiaia ospita ora volatili rari, rane e pesci. Da una torretta è possibile effettuare il «birdwatching» e osservare le sterne che nidificano sulle zattere. Area aperta sabato e domenica dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Da Fornovo si snoda l’ottavo sentiero a fianco del ponte sul Taro. Lungo il greto è possibile osservare il germano reale, gabbiani e aironi cenerini. Al calar della sera, anche i pipistrelli. 
Particolarmente suggestivo a primavera inoltrata il nono, detto delle farfalle, con un campo catalogo dedicato agli insetti variopinti. Si raggiunge da Oppiano.
 Il decimo è quello di Ponte Taro che parte dal ponte di Maria Luigia, qui le sponde si presentano erose ed ospitano colonie di topini, ovvero specie di rondini dal colore marrone, ed il gruccione dai colori variopinti. Recentemente è stato aperto un ulteriore percorso che dalla chiesa di Madregolo raggiunge la località Maraffa, costeggiando il fiume e attraversando boschi lungo il greto, per circa 6 km. Per informazioni gli uffici del Parco rispondono allo 0521-802688.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Video Gigi Pacifico Fidenza

fidenza

"Io non so" l'ultimo video di Gigi Pacifico

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Auto si ribalta  e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

4commenti

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

anteprima gazzetta

Ranieri esonerato: "Pro e contro", tra sport e costume

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

8commenti

tg parma

Parma, rinnovi per Baraye e Nocciolini. Scaglia in attacco a Salò?

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

POLizia

Campagna antitruffe “Non siete soli #chiamatecisempre” I consigli

1commento

scuola

Contro le bufale dei social, educare a informarsi bene

Incontro all'Ipsia Primo Levi con gli studenti di sei medie superiori di Parma e provincia

musica

Ottima prova zero: Parma dà il la a Elio e le Storie tese Video

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

4commenti

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

1commento

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

1commento

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

svezia

Sesso in pausa pranzo: proposta choc in un comune artico

roma

Caso Cucchi: sospesi dal servizio i tre carabinieri accusati di omicidio

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia