ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cerca il meteo del tuo Comune

SCOPRI LE altre SEZIONI

Paini, il re dei bignè della «mitica» Torino
Lutto

Paini, il re dei bignè della «mitica» Torino

 
LETTERE DI UNO SCONOSCIUTO

LETTERE DI UNO SCONOSCIUTO

 
Audi A6 e A7 competition: il 3.0 TDI fa scintille

Audi A6 e A7 competition: il 3.0 TDI fa scintille

 
Facebook, un drone per portare internet nel mondo
GRANDE COME UN 737

Facebook, un drone per portare internet nel mondo

 
Vangelo e giustizia sociale
Cultura

Vangelo e giustizia sociale

 
La fantasia di Charlotte Caniggia
Gossip Sportivo

La fantasia di Charlotte Caniggia

 
L'Itis? Un'ottima scuola anche per le ragazze
PGN SCUOLA

L'Itis? Un'ottima scuola anche per le ragazze

 
I nomadi ancora a Lemignano. E  gli abitanti non ci stanno
Il caso

I nomadi ancora a Lemignano. E gli abitanti non ci stanno

 
Piccole Figlie: dopo l'alluvione la statua torna nella grotta
quartieri/montanara

Piccole Figlie: dopo l'alluvione la statua torna nella grotta

 
Superare le difficoltà aiutandosi a vicenda
appuntamenti

Superare le difficoltà aiutandosi a vicenda

 
Il gatto che accompagna  il cagnolino cieco
CANI GATTI &C.

Il gatto che accompagna il cagnolino cieco

 
A MecSpe spunta la mano bionica
Fiera

A MecSpe spunta la mano bionica

 
Chiesi conferma il trend di crescita e investe 237 milioni nella ricerca
bilancio

Chiesi conferma il trend di crescita e investe 237 milioni nella ricerca

 
Megawatt performing Black Sabbath - War pigs
gazzarock

Megawatt performing Black Sabbath - War pigs

 
Fate un lavoro che vi piace?
sondaggio

Fate un lavoro che vi piace?

 
"Io sono i giovani per Parma", su YouTube il video
Tg Parma

"Io sono i giovani per Parma": video

 
Erasmus + il tempo stringe
Università

Erasmus + il tempo stringe

 
Pellegrinaggi: tre itinerari verso Roma "per seguire Gesù"
Via Francigena

Pellegrinaggi: tre itinerari verso Roma "per seguire Gesù"

 
Munus: 500 gesti di solidarietà per gli alluvionati del Baganza
aiuti

Munus: 500 gesti di solidarietà per gli alluvionati del Baganza

 
Da Riva
ristoranti

Da Riva

 
Tutti attori ma in pramzàn
Tendenza

Tutti attori ma in pramzàn

 
Quei foglietti coi nomi dei clochard morti
senzatetto

Quei foglietti coi nomi dei clochard morti

 
Offerte Kauppa
scegli la tua

Offerte Kauppa

 
Donne: tutte le news al femminile
la città rosa

Donne: tutte le news al femminile

 

C inema

Provincia-Emilia

Borgotaro: è morta la giornalista Marilisa Verti

2

E' morta Marilisa Verti, giornalista freelance, 56 anni, membro della componente interna della Fnsi "Senza Bavaglio". La Verti era originaria di Borgotaro. Qui è stata colpita da un aneurisma cerebrale.

«La notizia della sua morte, improvvisa, purtroppo è vera e non è un fantasma - si legge in una nota delle Fnsi -, come lei aveva imparato a travestirsi per denunciare i drammi dei giornalisti senza prospettiva, precari e di poche speranze per il futuro, anche a 50 anni e più. Una tragedia che sconvolge tutti coloro che l’hanno conosciuta, che l’hanno avuta al fianco in tante battaglie, anche tenace e leale personalità competitiva, protagonista, sul terreno delle idee e delle azioni sociali, nel Sindacato dei giornalisti e nel movimento più vasto per la lotta al lavoro sommerso e precario».

«Ancora sabato scorso - prosegue la nota -, Marilisa era in prima linea. Domenica una pausa nella inesauribile attività sociale, l’avviso di un dolore intenso e la morte. Marilisa Verti non è un fantasma. È (ne parliamo al presente perché così la sentiamo tra noi) una donna e una giornalista vera, una persona vitale nel paesaggio delle attività sociali per le libertà, i diritti, la dignità del lavoro in tutte le sue espressioni. I suoi «fantasmi», visti in piazza in tante manifestazioni, sono una denuncia permanente per far conoscere e capire i drammi di chi non sta nei libri paga regolari, anche delle imprese editoriali, e per chi i Cud certificano una vita da fantasmi».

La giornalista è morta a causa di un aneurisma cerebrale a Borgotaro, di cui era originaria. La quasi totalità della sua attività si è svolta a Milano. Professionista, era stata fra l’altro direttrice di Società Civile e redattrice dell’Europeo, prima di scegliere l'attività di free-lance. Era una delle fondatrici di "Senza Bavaglio", componente della Fnsi. Doveva sposarsi in giugno.
Marilisa Verti inventò anche i cosidddetti "fantasmi", cioè quei giornalisti precari che si sono vestiti di lenzuoli bianchi durante le proteste sindacali in giro per l’Italia.

«Aveva una grandiosa umanità - ricordano gli amici e colleghi Massimo Alberizzi e Simona Fossati - lavorava sempre per gli altri senza chiedere nulla per se e sopratutto si dedicava a chi non avva lavoro o guadagnava poco o pochissimo». L'Associazione lombarda dei giornalisti, nelle parole del suo presidente Giovanni Negri, «esprime l’enorme dispiacere della nostra collettività per una collega gentile, onesta e molto attiva nel sindacato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 2
  • lorenzo

    12 Aprile @ 08.41

    ...mancherai a tutti.... hasta siempre!!!

    Rispondi

  • Emilio Rossi

    12 Aprile @ 07.15

    Conosco Marilisa da tanti anni, da quando avevamo vent'anni. Marilisa era, è, una bellissima persona: nitida, coerente, tenace, che mai negli anni è venuta meno al senso della responsabilità sociale, che mai ha smesso di impegnarsi. Un grande esempio. Grazie Marilisa, saresti stata ancora molto necessaria. Ti vorremo sempre molto bene. Emilio Rossi

    Rispondi