-3°

Provincia-Emilia

Accesso al credito: un aiuto alle imprese

Accesso al credito: un aiuto alle imprese
1

Continuare a dare sollievo alle imprese del territorio, ancora esposte agli effetti della crisi e ai problemi di liquidità. E’ questo l’obiettivo condiviso da Provincia e Camera di Commercio, insieme a 16 Comuni e 6 Istituti bancari, che nella sede dell’Ente di Piazzale della Pace, hanno firmato un accordo per la cessione alle banche dei crediti vantati dalle imprese fornitrici nei confronti degli Enti locali.
I tempi di liquidazione degli Enti stessi continuano infatti a essere condizionati dalle regole del Patto di Stabilità interno, che creano un blocco dei pagamenti per spese di investimento, anche quando queste siano conseguenti a obbligazioni degli esercizi precedenti. Considerata inoltre la riduzione dei trasferimenti erariali, si è ritenuto fosse indispensabile dare continuità a questo strumento facilitatore per la cessione pro soluto dei crediti, anche alla luce dell’ultima normativa che ha confermato la possibilità per gli Enti locali di certificare i crediti dei propri fornitori.
“Abbiamo seguito la crisi iniziata nel 2009 intervenendo da subito in modo tempestivo, e crediamo di aver svolto un compito utile con le nostre azioni – ha detto il presidente Vincenzo  Bernazzoli commentando l’iniziativa - Questo strumento, nato l’anno scorso, oggi è ancora più forte perché è cresciuta la presenza degli Enti locali e delle banche che lo sottoscrivono. E’ un segnale di vicinanza quello che oggi esprimiamo, con uno spirito di forte collaborazione che va mantenuto anche per il futuro, per permettere al territorio di recuperare spazi”.
“Insieme alla Provincia – ha spiegato il presidente della Cciaa Andrea  Zanlari - abbiamo seguito progetti fondati sull’idea di fare gruppo, con l’obiettivo di non vedere stravolto l’assetto economico del territorio e per ridare forza e vigore alle imprese. Con lo strumento del  maxifondo abbiamo finanziato le piccole e medie imprese per 33 mln di euro nel 2009 e per 10 mln di euro nel 2010 con un residuo ancora a disposizione. Sono complessivamente 43 mln di euro e ci piace pensare che un po’ dei risultati ottenuti contro la crisi siano legati al fatto che siamo stati tempestivi.”
Il protocollo siglato oggi dai Presidenti Vincenzo Bernazzoli e Andrea Zanlari e dai rappresentanti delle Banche e dei Comuni aderenti ha origine dall’iniziativa assunta a livello regionale da Anci, Upi, Unioncamere, Cesfel e Istituti bancari, per la promozione di accordi da attivare a livello locale.
Questi i Comuni sottoscrittori: Bedonia, Busseto, Collecchio, Colorno, Fidenza, Fontevivo, Fornovo, Langhirano, Mezzani, Montechiarugolo, Noceto, Sala Baganza, San Secondo, Sorbolo, Traversetolo, Varsi.
Gli Istituti bancari sono: Banca Infrastrutture Innovazione e Sviluppo spa (Gruppo Intesa San Paolo, Carisbo spa, Cariromagna spa), Banca Popolare di Lodi Spa, BCC Factoring Spa (Banche Credito Cooperativo della provincia), Eurofactor Italia Spa (Cariparma - Crédit Agricole -Commercial Finance), Federazione banche di credito cooperativo Emilia Romagna (Banche Credito Cooperativo della provincia), International Factors Italia Spa ( Bnl)

Condizioni e modalità
Le banche aderenti si rendono disponibili a valutare la possibilità a sottoscrivere con le imprese titolari di appalti inerenti forniture, progettazioni, lavori pubblici, che rientrano nelle spese di investimento degli Enti locali, contratti di cessione del credito per importi di norma superiori a 30.000 euro per singola cessione.
Il creditore dovrà presentare al Servizio Finanziario dell’Ente, entro il 10.12.2011, istanza di certificazione, la quale verrà rilasciata entro 20 giorni e comprenderà anche l’indicazione della data massima entro cui l’Ente effettuerà il pagamento alla banca. Il creditore provvederà poi a trasmetterla a uno degli istituti che hanno sottoscritto l’accordo, per avviare la pratica per la cessione del credito.
Per agevolare le imprese e limitare gli oneri a carico delle stesse, la Provincia e i Comuni aderenti rendono disponibile l’opera dei loro Segretari per formalizzare i crediti.

Gli oneri delle operazioni di cessione creditizia
In caso di cessioni effettuate da imprese fornitrici di  Enti locali che hanno sedi o unità locali nel territorio provinciale, gli oneri finanziari saranno rimborsati dalla Camera di Commercio di Parma (che ha messo a disposizione il fondo di 50.000 euro), nei limiti del 50% fino ad un tetto massimo di cinquemila euro. I rimborsi alle imprese saranno effettuati seguendo l’ordine cronologico di arrivo delle richieste e soltanto se la domanda perverrà entro il 28.02.2012.
L’accordo, che ha durata fino al 31 dicembre 2011, è aperto a ulteriori adesioni  da parte di altri Enti locali provinciali, così come di altri intermediari finanziari.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • francesco brundo

    14 Aprile @ 16.41

    come siamo messi male, vuol dire che tutti sanno che chiedere le tasse prima di averle guadagnate per pagarle equivale ad un aestorsione ! e la gente si deve indebitare per pagarle....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Kim, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

gossip

Kardashian, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Auto travolge persone alla fermata dell'autobus fra Cascinapiano e Torrechiara

cascinapiano

Travolto da un'auto sotto gli occhi della sorella: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio e del Liceo Bertolucci (Video)

17commenti

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

Il fatto del giorno

La tragedia di Filippo: un gigantesco "Perché?" (Senza risposta)

3commenti

consiglio comunale

Polemica D'Alessandro-Vescovi sui vaccini

2commenti

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

11commenti

lega pro

Febbre Venezia-Parma: iniziata la prevendita

Classifica

Gli stipendi più alti: Parma al quinto posto in Italia

furti

Quartiere Lubiana, la razzia dei fanali delle Audi

1commento

'ndrangheta

Aemilia, gli imputati chiedono processo a porte chiuse Video

manifestazione

"Natale in vetrina crociata", grande entusiasmo per le premiazioni Video Gallery

Inizia il coro, poi segue tutta la sala: oltre cento bimbi cantano l'inno del Parma - Video

Epidemia

Legionella: domani la verità

2commenti

furto

Via Dalmazia, i ladri se ne vanno con i coltelli

Fra Salimbene

Chi ha rotto la porta dei bagni dei maschi?

3commenti

maltempo

Piano neve e ghiaccio, il Comune: "Ecco cosa devono fare i cittadini"

2commenti

Il caso

Parrocchie in campo contro le povertà

5commenti

Basilicagoiano

Allarme droga tra i minorenni

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

13commenti

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

scuola

Nuova maturità: non ci sarà più bisogno di avere tutte le sufficienze

1commento

maltempo

Emergenza Abruzzo: in 300mila senza elettricità. Arriva l'esercito

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

rugby

Zebre, rescisso il contratto con Guidi, ecco De Marigny e Jimenez

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video