21°

35°

Provincia-Emilia

Neviano, due giovani per una poltrona da sindaco

Neviano, due giovani per una poltrona da sindaco
Ricevi gratis le news
0

Elio Grossi
E' Alessandro Garbasi, 28 anni, il candidato sindaco della «Lista civica per Neviano». Lista che ha vinto le elezioni comunali per due tornate consecutive appoggiando come  candidato sindaco Giordano Bricoli,  primo cittadino  uscente  che si ripresenta come consigliere.   Alessandro Garbasi è un volto nuovo per quanto riguarda la vita amministrativa, ma noto nel mondo dell’arte, della cultura in generale, dello sport e del volontariato.
  «Ho accettato con gioia l’incarico che mi è stato prospettato dall’Amministrazione uscente - ha detto il neo candidato – anche se, non mi vergogno a dirlo, con un certo timore. Nel mio piccolo ho sempre cercato di dare un contributo per il territorio, ma certamente non l’ho mai fatto da primo attore. Nella vita svolgo un’attività in proprio, amministrativa certamente, ma non nel senso che mi si prospetta. Questo un po’ mi intimoriva. Ho riscontrato, però, una fortissima fiducia da parte di quei professionisti del mestiere che oggi sono (lo dico con orgoglio) la mia squadra. Se la nostra, che è una lista civica indipendente dai partiti, sarà eletta per la terza volta, so già di poter contare su un gruppo compatto e competente, sulla fattiva collaborazione di ben otto consiglieri uscenti e quattro nuove leve. In più, una grande forza mi deriva dalla presenza in lista dell'attuale sindaco Giordano Bricoli».
  Garbasi abita a Sella di Lodrignano. Terminato il liceo scientifico Ulivi, ha conseguito la laurea triennale in Conservazione dei beni culturali all'Università di Parma. Poi la laurea specialistica in Storia dell'Arte Medievale. Attualmente è iscritto all'Albo dei promotori finanziari.
 «Nel nevianese molto è stato fatto in questi ultimi dieci anni e la gente lo tocca con mano  - afferma- Lavoreremo per proseguire su questa strada e per svilupparla sempre di più. Il territorio lo merita tantissimo: io, la squadra e i cittadini lo pretendiamo». E per quanto riguarda la sicurezza? «E' un tema importantissimo, Neviano non è un paese particolarmente a rischio, ma attiveremo lo stesso ogni meccanismo, di concerto con le forze dell'ordine, per renderlo ancora di più oasi di tranquillità. La sicurezza non è mai abbastanza, e tocca ognuno di noi».
Un argomento che gli sta particolarmente a cuore  è il turismo. «Oggi - sottolinea – sul nostro territorio abbiamo un numero molto alto di beni di interesse storico e culturale, naturalistico ed enogastronomico; abbiamo risorse umane come è difficile trovare in altre comunità, abbiamo gli impianti sportivi e tante altre potenzialità. Ho sempre pensato come non sia normale, per un comune come il nostro, avere 4 musei, 3 pievi stupende e una natura rigogliosa e appagante. E non da ultimo abbiamo il cielo: in città nessuno sa più come sono fatte le stelle, e credo che anche questa possa essere una risorsa da valorizzare. I musei, tra l’altro, sono strutturati con un criterio molto interessante, poiché uno è storico (Sasso), uno antropologico (Bazzano), uno etnografico (Cedogno) e uno artistico (Sella): è un patrimonio enorme, di cui devono beneficiare le nostre scuole, i cittadini, ma anche i visitatori e, di conseguenza, tutto il territorio e le sue attività. Sono risorse enormi che già abbiamo: dobbiamo solo invitare le persone a goderne per il benessere di tutti».
Garbasi ha infine ribadito che la  lista è indipendente dai partiti. Nessun apparentamento ufficiale con il Pd, dunque, come si era ipotizzato alcuni giorni fa dopo che il segretario locale Sergio Crippa aveva annunciato la disponibilità del partito -  fino ad oggi sui banchi dell'opposizione - ad appoggiare la compagine di governo uscente.

 

Chiara Cacciani
Voglia di costruire qualcosa di nuovo e più attenzione ai giovani: è con questi due «credo» che Massimiliano Cavatorta scende ufficialmente nell'agone delle comunali 2011.
Trentacinque anni, nativo di Urzano, iscritto alla Lega Nord dal gennaio 2008, consigliere provinciale del Carroccio, di professione impiegato tecnico, Cavatorta sarà alla testa della lista «Centrodestra per Neviano». Due i simboli che campeggeranno sulla scheda elettorale: quello del partito di Bossi e quello della formazione civica «Un futuro per Neviano-una politica per i giovani». «L'idea è quella di slegarci dai vecchi politicanti e di dare spazio a facce nuove. Lo faremo con una squadra formata, da una parte dal gruppo della Lega, con persone residenti  anche in comuni vicini, che non hanno interessi personali sul territorio e portano in dote le loro professionalità, e dall'altra da un gruppo di nevianesi indipendenti che ha voglia di rinnovamento. Ci sono molti giovani, e soprattutto ci sono molte donne: sette su dieci. Da noi - scherza - dovremo istituire le quote azzurre».
 In una realtà in cui il civismo sembra essere molto di moda, Cavatorta non ha paura a mettere targhe di partito: «La politica vera e propria deve ritornare a Neviano - spiega - In un comune piccolo come il nostro, mettere a disposizione la struttura di un partito come la Lega può  far arrivare più lontano rispetto alla pur buona volontà che ci può mettere una formazione civica. Un esempio? Il Carroccio ha il  Gruppo europeo di progettazione che può affiancare nel momento della richiesta di contributi dell'Unione europea».
  I primi obbiettivi per il territorio? «Innanzitutto vogliamo cercare di coinvolgere i cittadini con progetti innovativi, provando a superare i campanilismi tra frazioni: più c'è dialogo, più si va lontano. E poi vogliamo costruire progetti per lo sviluppo e per i giovani che possano ricevere  finanziamenti europei, come è accaduto in altri comuni». Gli under 30 sono il «pallino» del candidato sindaco. «Certo, abbiamo progetti anche per gli anziani: vorremmo coinvolgere le Pro loco in iniziative di utilità sociale a loro favore. E proporre ai pensionati di mettere a disposizione le loro competenze o di diventare punti di riferimento nelle frazioni grazie ad una formazione sul primo soccorso. Ma è innegabile che per i più giovani  si sia fatto molto poco».
Le idee di «Centrodestra per Neviano» riguardano ad esempio i trasporti scolastici: «Ci sono molte frazioni sparse e oggi chi frequenta le medie o le superiori è costretto a levatacce ad orari improponibili per raggiungere la scuola, e questo diventa un grave handicap. In più, bisogna pensare anche alle occasioni di lavoro se vogliamo mantenere le famiglie a Neviano».
 Nel programma figurano anche la manutenzione ordinaria sul territorio come prima prevenzione dei dissesti, un nuovo piano di illuminazione pubblica e la valorizzazione    turistica del Nevianese.
«In più è molto criticabile il fatto che ad oggi non si sia risolto il problema dell'accessibilità del municipio: chi è su una carrozzina o chi spinge un passeggino non riesce a raggiungere gli uffici».
Da ultimo, non manca una stilettata al Pd, che potrebbe appoggiare l'avversario Garbasi: «Sarebbe la dimostrazione di quanto sono stati nulli all'opposizione in questi anni e dello scarso rispetto per i cittadini. Indipendentemente dal risultato elettorale, noi vogliamo dar voce a chi fino ad oggi non è stato ascoltato». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe

PISCINE

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe Foto

D'Alessio-Tatangelo, "siamo in crisi"

gossip

D'Alessio-Tatangelo ammettono: "Siamo in crisi"

Usa, morto John Heard

STATI UNITI

Trovato morto l'attore John Heard ("Mamma ho perso l'aereo") Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: premiata lettrice "cronista di strada"

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

Un uomo scompare nel Po: ricerche in corso

BASSA

Pensionato scomparso: continuano le ricerche nel Po

Da venerdì non si hanno notizie di un 68enne di Soragna

IL RICORDO

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

1commento

LA TESTIMONIANZA

«Ha aggredito un ragazzo, poi se l'è presa con me»

1commento

domenica

Tra spaventapasseri, polenta e canoe di cartone: l'agenda

Il caso

Liti stradali, un'epidemia

2commenti

Soragna

Anziano cade dal trattore: è gravissimo in Rianimazione

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

5commenti

VALMOZZOLA

Il partigiano russo ritrovato

Varano

Salgono a 20 i ragazzi intossicati

OSPEDALE VECCHIO

Quel museo straordinario degli oggetti ordinari

Sant'Ilario

Tari azzerata a chi si occupa del verde pubblico

Incidente

Carro attrezzi e furgone si scontrano sull'Asolana

Spettacoli

Lorenzo Campani: «Sogno Jesus Christ Superstar»

MASSACRO

Solomon, decine di colpi sui corpi anche dopo la morte

METEO

Ancora caldo africano ma da lunedì temperature in calo

Consulta le previsioni comune per comune

carabinieri

Con la scusa di un selfie rapina studente in via D'Azeglio: arrestato

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

GRECIA

Terremoto a Kos: due nuove forti scosse, evacuato l'aeroporto

San Teodoro

Donna uccisa durante una vacanza in Sardegna: il fidanzato confessa

SPORT

baseball

Scalera, 2 home run in un giorno: Parma Clima vittorioso

PARMA

I nuovi acquisti crociati: il portiere Michele Nardi e l'attaccante Marco Frediani Video

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

CINEMA

A Firenze la "temutissima" Coppa Cobram per ricordare Paolo Villaggio

1commento

MOTORI

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up