Provincia-Emilia

Ozzano, addio a Lucio Piazza e alla sua grande simpatia

Ozzano, addio a Lucio Piazza e alla sua grande simpatia
0

Gian Carlo Zanacca
L’improvvisa scomparsa di Lucio Piazza, classe 1931, ha destato profondo cordoglio nella frazione di Ozzano Taro. Con lui se ne va un pezzo di storia. Era un uomo dai mille interessi, una persona eclettica assai conosciuta prima di tutto per il lavoro che svolgeva da una vita: il geometra, ma anche per le numerose amicizie che aveva intrecciato. Era iscritto al collegio da 50 anni. Ed aveva esercitato la propria professione con passione e con impegno.
 Massimo Fanfoni, ex assessore nel mandato Romanini e collega di studio di Piazza dal 1986, ne ricorda le doti professionali ed umane.  «Mi ha insegnato prima di tutto il lavoro. Un grande amico nel senso più profondo del termine. Una persona ricca di umanità, pieno di vita. Di una simpatia rara. I suoi aneddoti sono passati alla storia anche in paese. Un uomo che ha sempre coltivato interessi culturali ad ampio raggio. Una persona che oggi verrebbe definita, in senso buono, "stravagante"».
 L’industriale Giuseppe Rodolfi rammenta il periodo giovanile trascorso con Lucio, quando erano bambini. «Un tempo di spensieratezza e di gioia, quando andavamo a giocare in Taro. Con altri giovani del paese eravamo molto uniti. Di animo buono, generoso, estroverso. Oltre che essere un tecnico di alto profilo al quale avevo affidato lavori importanti sia per l’azienda che per le proprietà di famiglia».
Ivo Fragni è stato capo dell’ufficio tecnico del Comune di Collecchio dal 1962 al 1997. «Lo conobbi per motivi di lavoro. Poi, la nostra divenne un’amicizia vera. Un legame che ci vide condividere con i figli ancora giovani e le nostre famiglie momenti indimenticabili, ricordi indelebili. Era istintivo, simpatico. Amava molto la letteratura italiana. La sua era formazione umanistica e per qualcuno avrebbe dovuto fare l’insegnante di lettere e non il geometra. Sapeva sorridere alla vita e guardarla con ironia». Ma Lucio Piazza era soprattutto Ozzano. In un’intervista di una decina di anni fa aveva ricordato come era cambiato il paese. Quando lui assieme a Ernesto Levati, Giuseppe Rodolfi, Primo Bettati (per molti anni corrispondente della «Gazzetta» di Parma da Ozzano), l’imprenditore Giorgio Fornari andavano a giocare lungo l’alveo del Taro.  «Lì si andava a “grottare”, intrappolando i pesci con le mani sotto i sassi del fiume. Si giocava con un pallone, fatto di stracci in un campo ricavato in una zona ghiaiosa nella golena. Sempre lungo il fiume si raccoglievano i vimini, denominati "basoli" che venivano scorticati e venduti. Ci andavamo anche a recuperare il petrolio dai pozzi in disuso della petrolifera italiana e lo mescolavamo in taniche con la sabbia in modo che l’acqua, di peso specifico maggiore, andasse a fondo. E anche in inverno il Taro manteneva intatto il suo fascino, quando andavamo a scivolare sul ghiaccio con le scarpe chiodate».
I funerali si svolgeranno oggi  alle  16 partendo dall’abitazione Via Derlindati 4 (in auto) per la chiesa parrocchiale di Ozzano Taro, indi al cimitero locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

6commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

3commenti

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

3commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

2commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

modena

Parte il progetto dello chef Bottura: ogni lunedì a cena 60 persone in difficoltà

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti