Provincia-Emilia

Sequestro Dall'Orto: sparita la canottiera del rapitore

Sequestro Dall'Orto: sparita la canottiera del rapitore
3

Sono spariti nei passaggi fra vari tribunali, gli indumenti, corpo di reato, trovati addosso alla reggiana Silvana Dall’Orto il primo maggio 1989, la notte della sua liberazione dopo essere stata sei mesi e mezzo in ostaggio dell’Anonima sarda: sono la maglietta gialla che uno dei rapitori aveva allungato alla moglie dell’imprenditore Giuseppe Zannoni per farla riparare dal freddo, la coperta imbottita con cui era stata avvolta stretta da una corda e altri oggetti ancora che vennero rinvenuti quando la polizia la soccorse sul bordo dell’autostrada della Cisa. Oggetti sui quali si sperava di trovare tracce di Dna dei rapitori e risolvere un sequestro di persona rimasto senza colpevoli da 22 anni. Lo riporta l’edizione di Reggio del 'Resto del Carlino'.
Silvana Dall’Orto, oggi 65enne, in occasione del ventennale del rapimento chiese tramite i giornali che si effettuasse un’ analisi delle tracce biologiche su quella canottiera per individuarne il Dna, sulla base delle nuove tecniche scientifiche. Ma oggi si sta rivelando impossibile perchè quegli indumenti risultano introvabili. Il materiale sarebbe scomparso o dal palazzo di giustizia di Reggio Emilia, forse in un trasloco dopo la costruzione della nuova procura e la conseguente ristrutturazione dei locali, oppure dal tribunale di Bologna, dove il materiale potrebbe essere stato inviato in quanto il fascicolo era diventato di competenza degli inquirenti della città felsinea.
Nell’ottobre 2008 i coniugi Zannoni lanciarono un appello: se le nuove tecnologie consentono di individuare il Dna grazie ai reperti biologici come il sudore o i capelli, forse partendo da quella canottiera si potrebbero scoprire i rapitori, dissero Silvana Dall’Orto e Giuseppe Zannoni. Un appello caduto nel vuoto. «Filo della Torre, Claps, tutti questi casi sono stati risolti grazie al Dna – ha commentato amareggiato Zannoni al Carlino – Nel caso di mia moglie gli inquirenti avevano ipotizzato che fossero coinvolti nel sequestro determinati personaggi. Grazie alle analisi su quel voluminoso corpo di reato si potrebbe imputare a qualcuno di loro il reato di sequestro. Ma la tuta, la canottiera gialla, la coperta, è tutto sparito. Io e mia moglie siamo allibiti».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    20 Aprile @ 19.10

    In un Paese dove la MAFIA PREVALE SULLO STATO DI DIRITTO accade questo ed altro. La storia lo testimonia.

    Rispondi

  • luca

    20 Aprile @ 18.12

    per quel che servirà, comunque occhio a ritenere il DNA una prova: se passo attraverso una porta e struscio con il maglione il suo o se do la mano a una persona e mi trovano il suo DNA, magari a distanza di anni, se quella persona viene uccisa o rapita, rischio l'incriminazione. Mi sembra una follia.

    Rispondi

  • francesco brundo

    20 Aprile @ 14.15

    La giustizia pretende di esser giusta, ma quando sbaglia lei non paga ! alla fine nessuno sarà responsabile di quel é sparito ! bell'esempio !!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)