-4°

Provincia-Emilia

Sequestro Dall'Orto: sparita la canottiera del rapitore

Sequestro Dall'Orto: sparita la canottiera del rapitore
Ricevi gratis le news
3

Sono spariti nei passaggi fra vari tribunali, gli indumenti, corpo di reato, trovati addosso alla reggiana Silvana Dall’Orto il primo maggio 1989, la notte della sua liberazione dopo essere stata sei mesi e mezzo in ostaggio dell’Anonima sarda: sono la maglietta gialla che uno dei rapitori aveva allungato alla moglie dell’imprenditore Giuseppe Zannoni per farla riparare dal freddo, la coperta imbottita con cui era stata avvolta stretta da una corda e altri oggetti ancora che vennero rinvenuti quando la polizia la soccorse sul bordo dell’autostrada della Cisa. Oggetti sui quali si sperava di trovare tracce di Dna dei rapitori e risolvere un sequestro di persona rimasto senza colpevoli da 22 anni. Lo riporta l’edizione di Reggio del 'Resto del Carlino'.
Silvana Dall’Orto, oggi 65enne, in occasione del ventennale del rapimento chiese tramite i giornali che si effettuasse un’ analisi delle tracce biologiche su quella canottiera per individuarne il Dna, sulla base delle nuove tecniche scientifiche. Ma oggi si sta rivelando impossibile perchè quegli indumenti risultano introvabili. Il materiale sarebbe scomparso o dal palazzo di giustizia di Reggio Emilia, forse in un trasloco dopo la costruzione della nuova procura e la conseguente ristrutturazione dei locali, oppure dal tribunale di Bologna, dove il materiale potrebbe essere stato inviato in quanto il fascicolo era diventato di competenza degli inquirenti della città felsinea.
Nell’ottobre 2008 i coniugi Zannoni lanciarono un appello: se le nuove tecnologie consentono di individuare il Dna grazie ai reperti biologici come il sudore o i capelli, forse partendo da quella canottiera si potrebbero scoprire i rapitori, dissero Silvana Dall’Orto e Giuseppe Zannoni. Un appello caduto nel vuoto. «Filo della Torre, Claps, tutti questi casi sono stati risolti grazie al Dna – ha commentato amareggiato Zannoni al Carlino – Nel caso di mia moglie gli inquirenti avevano ipotizzato che fossero coinvolti nel sequestro determinati personaggi. Grazie alle analisi su quel voluminoso corpo di reato si potrebbe imputare a qualcuno di loro il reato di sequestro. Ma la tuta, la canottiera gialla, la coperta, è tutto sparito. Io e mia moglie siamo allibiti».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    20 Aprile @ 19.10

    In un Paese dove la MAFIA PREVALE SULLO STATO DI DIRITTO accade questo ed altro. La storia lo testimonia.

    Rispondi

  • luca

    20 Aprile @ 18.12

    per quel che servirà, comunque occhio a ritenere il DNA una prova: se passo attraverso una porta e struscio con il maglione il suo o se do la mano a una persona e mi trovano il suo DNA, magari a distanza di anni, se quella persona viene uccisa o rapita, rischio l'incriminazione. Mi sembra una follia.

    Rispondi

  • francesco brundo

    20 Aprile @ 14.15

    La giustizia pretende di esser giusta, ma quando sbaglia lei non paga ! alla fine nessuno sarà responsabile di quel é sparito ! bell'esempio !!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Emma Chambers

Emma Chambers

Gran Bretagna

Morta Emma Chambers, sorella di Hugh Grant in "Notting Hill"

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

social

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

Ferragni e Fedez: gravidanza a rischio. L'affetto social dei follower

INSTAGRAM

Ferragni e Fedez: gravidanza a rischio. L'affetto social dei follower

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Neve

MALTEMPO

Ancora neve: rischio gelate in Appennino, stasera stop ai mezzi pesanti in A1 e via Emilia

Disagi limitati in autostrada

APPENNINO

Rischio gelo: scuole chiuse a Bore, Bardi, Varsi e Berceto

MONTICELLI

Si sentono male alla festa: 45 persone finiscono in ospedale a Parma

SALSO-BUSSETO

Sojasun Verdi Marathon: la carica dei podisti... sotto la neve Foto

WEEKEND

Tra sci, escursioni e tavole golose: l'agenda della domenica

SORBOLO

Il sindaco Cesari: "Bocconi avvelenati nel parco di via Bottego"

Il primo cittadino lancia l'allerta con un post su Facebook

Via Picasso

«Undici colpi nel mio bar: un incubo»

1commento

Attore

Addio a Poletti, recitò con Fellini

In treno

Violinista dimentica la valigia, «miracolo» della Polfer

GAZZAREPORTER

Domenica, ore 7: "Sta nevicando abbondantemente a Panocchia" Foto

Ex Eridania

Rubata di nuovo la bacchetta di Toscanini

1commento

AMMINISTRATIVE

Nasce il progetto civico «Siamo Salso»: «Insieme per costruire il futuro»

CARABINIERI

Rapine al Tigotà di Sorbolo: condannato 43enne, resterà in carcere fino al 2020

E' diventata definitiva la condanna a 3 anni per un uomo di Novellara

VIADANA

Sequestrato un furgone carico di agnelli maltrattati

PARMA 2020

Capitale della cultura: svelati tutti i progetti

Traversetolo

I profughi spalano la neve: tregua tra Comune e Betania

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Confronti? No grazie. Meglio i monologhi

di Francesco Bandini

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

BRESCIA

Incendio in discoteca a Desenzano: 17 intossicati

MISTERO

Italiani scomparsi in Messico: arrestati 4 agenti della polizia locale

SPORT

Serie B

Empoli in testa all'ultimo istante. Cade il Frosinone. Solo il Bari ne approfitta. La Cremonese non scappa

2commenti

SPORT

Le 10 medaglie italiane a Pyeongchang 2018 Foto

SOCIETA'

il disco

1973: Edoardo Bennato spicca il volo

MODA

Borsalino, la finanza sequestra il marchio: si può vendere Foto: star di Hollywood

MOTORI

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day