16°

Provincia-Emilia

Sequestro Dall'Orto: sparita la canottiera del rapitore

Sequestro Dall'Orto: sparita la canottiera del rapitore
3

Sono spariti nei passaggi fra vari tribunali, gli indumenti, corpo di reato, trovati addosso alla reggiana Silvana Dall’Orto il primo maggio 1989, la notte della sua liberazione dopo essere stata sei mesi e mezzo in ostaggio dell’Anonima sarda: sono la maglietta gialla che uno dei rapitori aveva allungato alla moglie dell’imprenditore Giuseppe Zannoni per farla riparare dal freddo, la coperta imbottita con cui era stata avvolta stretta da una corda e altri oggetti ancora che vennero rinvenuti quando la polizia la soccorse sul bordo dell’autostrada della Cisa. Oggetti sui quali si sperava di trovare tracce di Dna dei rapitori e risolvere un sequestro di persona rimasto senza colpevoli da 22 anni. Lo riporta l’edizione di Reggio del 'Resto del Carlino'.
Silvana Dall’Orto, oggi 65enne, in occasione del ventennale del rapimento chiese tramite i giornali che si effettuasse un’ analisi delle tracce biologiche su quella canottiera per individuarne il Dna, sulla base delle nuove tecniche scientifiche. Ma oggi si sta rivelando impossibile perchè quegli indumenti risultano introvabili. Il materiale sarebbe scomparso o dal palazzo di giustizia di Reggio Emilia, forse in un trasloco dopo la costruzione della nuova procura e la conseguente ristrutturazione dei locali, oppure dal tribunale di Bologna, dove il materiale potrebbe essere stato inviato in quanto il fascicolo era diventato di competenza degli inquirenti della città felsinea.
Nell’ottobre 2008 i coniugi Zannoni lanciarono un appello: se le nuove tecnologie consentono di individuare il Dna grazie ai reperti biologici come il sudore o i capelli, forse partendo da quella canottiera si potrebbero scoprire i rapitori, dissero Silvana Dall’Orto e Giuseppe Zannoni. Un appello caduto nel vuoto. «Filo della Torre, Claps, tutti questi casi sono stati risolti grazie al Dna – ha commentato amareggiato Zannoni al Carlino – Nel caso di mia moglie gli inquirenti avevano ipotizzato che fossero coinvolti nel sequestro determinati personaggi. Grazie alle analisi su quel voluminoso corpo di reato si potrebbe imputare a qualcuno di loro il reato di sequestro. Ma la tuta, la canottiera gialla, la coperta, è tutto sparito. Io e mia moglie siamo allibiti».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    20 Aprile @ 19.10

    In un Paese dove la MAFIA PREVALE SULLO STATO DI DIRITTO accade questo ed altro. La storia lo testimonia.

    Rispondi

  • luca

    20 Aprile @ 18.12

    per quel che servirà, comunque occhio a ritenere il DNA una prova: se passo attraverso una porta e struscio con il maglione il suo o se do la mano a una persona e mi trovano il suo DNA, magari a distanza di anni, se quella persona viene uccisa o rapita, rischio l'incriminazione. Mi sembra una follia.

    Rispondi

  • francesco brundo

    20 Aprile @ 14.15

    La giustizia pretende di esser giusta, ma quando sbaglia lei non paga ! alla fine nessuno sarà responsabile di quel é sparito ! bell'esempio !!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

1commento

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

anteprima gazzetta

La nuova (spregevole) trovata dei truffatori? Il rilevatore del gas

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

foto dei lettori

Parcheggio intelligente

LUTTO

Addio a "Valo", San Lazzaro nel cuore

Roberto Valenti, 66 anni, aveva giocato anche in B

2commenti

tribunale

Il pm: "Delinquente abituale". Carminati (dal carcere di Parma) esulta

tg parma

Cinque trapianti di rene in due giorni all'ospedale Maggiore Video

mafia

Aemilia: una "squadra" di quattro Pm per l'appello

Dda chiede sentire chi ha indagato su dichiarazioni di Giglio

Carabinieri

Spacciava in Oltretorrente: un altro arresto

In manette un 31enne tunisino

1commento

Gazzareporter

La pioggia ha ingrossato il torrente Video

Parma

Dopo un borseggio abbandona il portafogli fra la merce di un negozio

La Municipale indaga su una donna. Allontanato anche un gruppo di persone sospette che si aggiravano in Ghiaia

3commenti

tg parma

Proseguono i lavori sullo Stradone Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

2commenti

polizia

Paura a Londra e Berlino: tensione a Westminster (terrorismo) e spari in un ospedale (un ferito) Foto

SOCIETA'

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

SPORT

calcio

Ecco la nuova maglia della Juve: ce la svela (con gaffe) Cuadrado

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling