21°

Provincia-Emilia

Gli ungulati assediano i campi: in un anno 507 mila euro di danni in regione

Gli ungulati assediano i campi: in un anno 507 mila euro di danni in regione
13

 

Campi e boschi affollati e assediati da cinghiali, caprioli, daini e cervi. La popolazione di ungulati in Emilia-Romagna vive una crescita forte e costante che, nel 2010, ha provocato danni alle produzioni agricole per 507.092 euro, quasi il doppio rispetto al 2005. Per contenere l’impatto sulle coltivazioni e anche per ridurre gli incidenti stradali indotti dall’attraversamento delle strade da parte di questi grossi animali, la Regione ha messo a punto un’intesa triennale con l’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) per fissare una nuova strategia di gestione della fauna. In particolare si prevede, nelle zone dove verrà censita un’eccessiva densità di una specie, di autorizzare percentuali di abbattimento superiori a quelle indicate, ora al 20-25%.

L’Ispra farà da supervisore e definirà i criteri con cui le varie Province devono realizzare i censimenti e dare il proprio parere sui relativi piani di caccia. «Qua non si tratta – ha chiarito l’assessore regionale all’ Attività faunistica-venatoria Tiberio Rabboni – di far la guerra ai 'bambì. Ma di tornare ad una presenza sostenibile di questi animali. In molte zone della regione non è più così, e il mondo agricolo denuncia danni molto pesanti». Nonostante rispetto al 2009 gli importi accertati siano leggermente calati (da 715.019 euro a 507.092), le cifre rimangono importanti. Il mattatore dei campi è di gran lunga il cinghiale che, dal 2004 ad oggi, ha causato danni per 1,9 milioni. Seguono i caprioli (717.097 euro), i cervi (432.938), i daini (38.236) e i mufloni (6.950 euro). Difficile calcolare con precisione quanti siano gli ungulati in regione. I caprioli, la specie per cui il censimento è più accurato, sono passati da 15.792 capi nel 2000 a 109.250 nel 2010. È Reggio Emilia la provincia più affollata (24.261 capi), seguita da Modena (21.316), Bologna (21.101) e Parma (17.154). Nell’accordo Regione-Ispra, poi, viene adottato il criterio di riferimento di «soglia di danno economico tollerabile» per i cinghiali, al quale rapportare il prelievo venatorio e ci si propone di contrastare in modo più efficace la presenza di ungulati nelle zone di pianura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Tiberio rabboni

    22 Aprile @ 12.43

    Non capisco il tono polemico di alcuni commenti. Non c'e nessuna guerra Santa contro gli ungulati. Semplicemente si tratta di garantire la normalita', vale a dire la possibilita' agli agricoltori di certe zone della montagna e della collina di condurre le proprie aziende senza la spada di Damocle dei danneggiamenti gravi, cioe' non fisiologici, provocati da questi animali. E' sbagliato? Consiglio di fare un giro sulle nostre montagne. Naturalmente se a Parma il problema non esiste nessuno fara' nulla di piu' di quello che gia' si fa.

    Rispondi

  • Ago&Filo

    22 Aprile @ 08.08

    concordo al 100% con Anna.

    Rispondi

  • anna

    22 Aprile @ 07.45

    Qualche grosso papavero ha voglia di andare a caccia e siccome stanno litigando fra di loro e nessuno lo inivita più a sparare nella propria riserva personale ecco che insieme ai VERI sportivi che sono i cacciatori si è inventato l'assedio,eh signori miei siamo sotto elezioni ed anche la manciata di voti dei salvatori della patria-vedi sempre la voce cacciatori-fa comodo.Cosa vi hanno promesso?Non lo sapremo mai!Facciamo comunque molta attenzione,siamo assediati!Volete mettere il pericolo di un daino con l'inquinamento magari nucleare?Cercate una scusa più intelligente,anche se dubito che riusciate a trovarla e soprattutto piantatela di farci passare da cretini,se ci sono,non siamo certo noi.Comunque grazie di volerci liberare dai pericolossissimi cervi che avendo la pessima abitudine di accppiarsi una volta all'anno popolano di corna strade,piazze,parchi e giardini

    Rispondi

    • tiziana

      22 Aprile @ 09.29

      cittadini proprietari di quattro mura in cemento più un piccolo ( ma piccolo) appezzamento di terreno condominiale dove piantare fiori portano il vicino in tribunale perchè il cane ha fatto i bisogni il criceto ha fatto i buchi quello del piano di sopra fa rumore eccc... e allora perchè un 'agricoltore non dovrebbe difendere i propri raccolti????? anzi il proprio lavoro duro dei campi????

      Rispondi

  • japsos

    22 Aprile @ 00.42

    e i danni del cemento a parma ne creano di piu si contiunua a costruire ma la gente che compra le case dove è???mah.. centri commerciali su centri commerciali è uno schifo...

    Rispondi

  • nerodiparma

    21 Aprile @ 23.02

    AIUTOOOO!!! MI VOGLIONO UNGULAREEEEEE..........

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

3commenti

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

1commento

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Il candidato

Laura Cavandoli: Il centrodestra si divide

1commento

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

5commenti

TRAFFICO

Baganzola, accesso alle fiere al rallentatore. Code per chi arriva dall'A1

Formaggio

La grana del grana

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano

Sentenza

Multa ingiusta, Equitalia condannata

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Bedonia

Domani riapre la stagione di pesca

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

19commenti

gazzareporter

Fontanini o.... Corcagnano?

ANTEPRIMA GAZZETTA

Raffaele Sollecito si trasferisce a Parma: intervista esclusiva Video

Accusato con Amanda Knox dell'omicidio Kercher, Sollecito è stato assolto. Ha scelto di vivere a Parma

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

2commenti

WEEKEND

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

IL DISCO

Nasce il fenomeno Sex Pistols

SPORT

Formula 1

La prima pole è firmata Hamilton

Mondiali

l'Italia batte l'Albania (2-0)

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery