-2°

Provincia-Emilia

Gli ungulati assediano i campi: in un anno 507 mila euro di danni in regione

Gli ungulati assediano i campi: in un anno 507 mila euro di danni in regione
13

 

Campi e boschi affollati e assediati da cinghiali, caprioli, daini e cervi. La popolazione di ungulati in Emilia-Romagna vive una crescita forte e costante che, nel 2010, ha provocato danni alle produzioni agricole per 507.092 euro, quasi il doppio rispetto al 2005. Per contenere l’impatto sulle coltivazioni e anche per ridurre gli incidenti stradali indotti dall’attraversamento delle strade da parte di questi grossi animali, la Regione ha messo a punto un’intesa triennale con l’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) per fissare una nuova strategia di gestione della fauna. In particolare si prevede, nelle zone dove verrà censita un’eccessiva densità di una specie, di autorizzare percentuali di abbattimento superiori a quelle indicate, ora al 20-25%.

L’Ispra farà da supervisore e definirà i criteri con cui le varie Province devono realizzare i censimenti e dare il proprio parere sui relativi piani di caccia. «Qua non si tratta – ha chiarito l’assessore regionale all’ Attività faunistica-venatoria Tiberio Rabboni – di far la guerra ai 'bambì. Ma di tornare ad una presenza sostenibile di questi animali. In molte zone della regione non è più così, e il mondo agricolo denuncia danni molto pesanti». Nonostante rispetto al 2009 gli importi accertati siano leggermente calati (da 715.019 euro a 507.092), le cifre rimangono importanti. Il mattatore dei campi è di gran lunga il cinghiale che, dal 2004 ad oggi, ha causato danni per 1,9 milioni. Seguono i caprioli (717.097 euro), i cervi (432.938), i daini (38.236) e i mufloni (6.950 euro). Difficile calcolare con precisione quanti siano gli ungulati in regione. I caprioli, la specie per cui il censimento è più accurato, sono passati da 15.792 capi nel 2000 a 109.250 nel 2010. È Reggio Emilia la provincia più affollata (24.261 capi), seguita da Modena (21.316), Bologna (21.101) e Parma (17.154). Nell’accordo Regione-Ispra, poi, viene adottato il criterio di riferimento di «soglia di danno economico tollerabile» per i cinghiali, al quale rapportare il prelievo venatorio e ci si propone di contrastare in modo più efficace la presenza di ungulati nelle zone di pianura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Tiberio rabboni

    22 Aprile @ 12.43

    Non capisco il tono polemico di alcuni commenti. Non c'e nessuna guerra Santa contro gli ungulati. Semplicemente si tratta di garantire la normalita', vale a dire la possibilita' agli agricoltori di certe zone della montagna e della collina di condurre le proprie aziende senza la spada di Damocle dei danneggiamenti gravi, cioe' non fisiologici, provocati da questi animali. E' sbagliato? Consiglio di fare un giro sulle nostre montagne. Naturalmente se a Parma il problema non esiste nessuno fara' nulla di piu' di quello che gia' si fa.

    Rispondi

  • Ago&Filo

    22 Aprile @ 08.08

    concordo al 100% con Anna.

    Rispondi

  • anna

    22 Aprile @ 07.45

    Qualche grosso papavero ha voglia di andare a caccia e siccome stanno litigando fra di loro e nessuno lo inivita più a sparare nella propria riserva personale ecco che insieme ai VERI sportivi che sono i cacciatori si è inventato l'assedio,eh signori miei siamo sotto elezioni ed anche la manciata di voti dei salvatori della patria-vedi sempre la voce cacciatori-fa comodo.Cosa vi hanno promesso?Non lo sapremo mai!Facciamo comunque molta attenzione,siamo assediati!Volete mettere il pericolo di un daino con l'inquinamento magari nucleare?Cercate una scusa più intelligente,anche se dubito che riusciate a trovarla e soprattutto piantatela di farci passare da cretini,se ci sono,non siamo certo noi.Comunque grazie di volerci liberare dai pericolossissimi cervi che avendo la pessima abitudine di accppiarsi una volta all'anno popolano di corna strade,piazze,parchi e giardini

    Rispondi

    • tiziana

      22 Aprile @ 09.29

      cittadini proprietari di quattro mura in cemento più un piccolo ( ma piccolo) appezzamento di terreno condominiale dove piantare fiori portano il vicino in tribunale perchè il cane ha fatto i bisogni il criceto ha fatto i buchi quello del piano di sopra fa rumore eccc... e allora perchè un 'agricoltore non dovrebbe difendere i propri raccolti????? anzi il proprio lavoro duro dei campi????

      Rispondi

  • japsos

    22 Aprile @ 00.42

    e i danni del cemento a parma ne creano di piu si contiunua a costruire ma la gente che compra le case dove è???mah.. centri commerciali su centri commerciali è uno schifo...

    Rispondi

  • nerodiparma

    21 Aprile @ 23.02

    AIUTOOOO!!! MI VOGLIONO UNGULAREEEEEE..........

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Arrivano i carabinieri: ladri in fuga

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

1commento

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

Domani, al Tardini (14.30) il Teramo. Le altre partite del Girone B

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

11commenti

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

"Veterani dello sport"

A Malori il premio Atleta dell'anno

Per il 2015: a febbraio non aveva potuto ritirarlo per l'incidente

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Il «Galà dell'anolino» diventa un reality show Video

Una giuria formata da grandi esperti sceglierà il miglior galleggiante

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

13commenti

Scuola

Il Romagnosi compie 156 anni

1commento

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Fanno la saltare cassa ma bruciano i soldi e rompono l'auto per la fuga

Brescia

Neonata abbandonata in strada

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti