17°

32°

Provincia-Emilia

Elezioni Borgotaro - Torri contro Signorini: "Raccolta firme scorretta"

Elezioni Borgotaro - Torri contro Signorini: "Raccolta firme scorretta"
0

Franco Brugnoli

Il senatore leghista Giovanni Torri è arrivato a Borgotaro, l’altro pomeriggio, e ha «svuotato il sacco». 
Le scuse
Nel giardino del Museo delle Mura, ha tenuto una lunghissima conferenza stampa.
«Intanto voglio scusarmi - ha detto - con gli elettori, che di norma votano Lega Nord alle politiche, in quanto, alle imminenti amministrative, non vedranno il simbolo del partito, perchè, come è già noto, vi è stato un problema, in fase di presentazione della lista, per quanto riguarda l’autenticazione di un nome e poi per il ritardo di due minuti nella consegna. Noi, che siamo persone corrette, abbiamo poi deciso di non fare ricorso». 
Quindi Torri è passato ai chiarimenti: «Forse è più giusto che spieghiamo perché è avvenuto questo: noi avevamo dato mandato a Alessandro Signorini di fare una lista della Lega, che avrebbe potuto ospitare anche qualcuno della società civile, raccomandandogli però tassativamente di non accettare ciò che, per noi, poteva rappresentare il “vecchio”, chiaramente a livello politico. E Rodolfo Marchini, non certo come uomo, ma a livello politico, per noi rappresentava appunto il “vecchio”. Su questo pensavo di essere stato chiaro. Dopo una settimana, apprendo che è stata fatta una conferenza stampa, in cui si presentava la Lega, insieme a questa lista “Valtaro Viva”, nella quale, ancora era presente Rodolfo Marchini». Dopo avere ripercorso le diverse tappe della vicenda Torri ha raccontato la sua versione sulla sera prima della presentazione delle liste.
La ricostruzione di Torri
 «Arrivo a Borgotaro il venerdì sera - spiega il senatore Rocca - a casa di un nostro candidato  dove ritrovo ancora Marchini (che non so, a questo punto, a che titolo si era presentato), Signorini ed altri. Controllo i documenti e vedo che la raccolta delle firme era stata fatta su una modulistica, a mio avviso irregolare ed illegale, in cui non compariva neppure la lista dei candidati. I sottoscrittori avevano, in pratica, firmato “in fiducia”, senza sapere chi appoggiavano. La Lega queste cose non le fa, per cui, vedendo anche altre cose che non andavano, mi sono molto arrabbiato e ho chiesto chiarimenti. Vista l’insistenza e la reazione improvvisa di Signorini, che continuava a contestarmi, ho abbandonato per un attimo la mia diplomazia di senatore, mi sono alzato e mi sono avventato contro di lui, ma alcuni dei presenti mi hanno bloccato e lui se l’è data a gambe giù dalla finestra. Scappando però, Signorini ha perso dei documenti, che io ho raccolto ed ho tenuto». 
Infine le decisioni finali: «Per quanto riguarda la sorte di Signorini nel partito, penso che la minima cosa che possa accadere è la sua espulsione. Penso infatti che a Borgotaro si debba procedere ad una riorganizzazione della Lega Nord, con persone giovani, che soprattutto comprendano davvero le dinamiche del nostro partito». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

“Fame Reunion 2017”: il cast di “Saranno Famosi” sceglie ancora Salsomaggiore Terme

spettacoli

La reunion del cast di “Saranno Famosi” di nuovo a Salso. Grazie al crowdfunding

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Truffa ai danni di un'anziana

truffa

"Deve pagare la tassa rifiuti: lo dice la Ue": e si porta via 900 euro

SORBOLO

Scoperti i ragazzi che «giocano» a buttarsi sotto auto e treno

SALA BAGANZA

Investito sulle strisce: gravissimo

2commenti

DOPO IL PALACITI

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

VIA ALEOTTI

69enne travolto da un pirata

università

Lo sfogo di Gallese: "Ecco l'ultimo paradosso del Miur: escludere i migliori"

BASEBALL

Davide, il fuoriclasse che non dimenticheremo mai

VIA TOSCANA

Bertolucci, rubata una bici al giorno. E le telecamere?

1commento

RUGBY

Gavazzi, «ultimatum» alle Zebre

MUSICA

Il dj Luca Giudici: «Sarò al fianco di Clementino»

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

1commento

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

37commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Via Amendola: i pusher si allontanano, gli invitati restano. E si arrabbiano

18commenti

baseball in lutto

Lo sport di Parma piange Davide Bassi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TORINO

Neonato abbandonato in strada, muore in ospedale

modena

Sniffano la "droga del diavolo" a una festa, due 30enni in coma

1commento

SOCIETA'

panama

E' morto Noriega, ex dittatore-presidente

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione