-5°

Provincia-Emilia

Pilota americano cerca i nocetani che l'aiutarono durante la guerra

Pilota americano cerca i nocetani che l'aiutarono durante la guerra
0

Cristian Calestani
Autunno del 1944. Un aereo americano viene colpito dal fuoco nemico e il tenente pilota Clifton Leecroy compie un atterraggio di fortuna nella campagna a sud-est di Noceto in un’area oggi compresa tra gli impianti sportivi, via Ghiare Superiori, via don Minzoni e via Campagnola. Il tenente pilota è subito soccorso da alcuni civili del posto che, in qualche modo, gli fanno capire che deve assolutamente lasciare la zona e lo conducono all’interno di un boschetto. Iniziano così per il tenente pilota Leecroy cinque settimane di spostamenti sull'Appennino con l’intento di ricongiungersi ai suoi compagni.
Oggi Leecroy ha 91 anni, vive in Texas, ma non ha assolutamente dimenticato quei giorni del lontano autunno 1944 in terra parmense. Ecco perché, anche grazie alla collaborazione di alcuni amici lombardi che dal 2007 si occupano della ricostruzione dei movimenti bellici nella pianura padana, spera di potersi mettere in contatto con qualcuna delle persone che lo aiutarono subito dopo l’atterraggio di fortuna e nelle successive fasi dei suoi spostamenti sui monti.
Durante la seconda Guerra Mondiale Clifton Leecroy fu assegnato al 347° Fighter Squadron del 350° Fighter Group, un reparto di cacciabombardieri della dodicesima forza area dell’aviazione americana. Il 22 settembre del 1944, di prima mattina, decollò insieme ad altri sette piloti dalla pista dell’aeroporto di Tarquinia a bordo del proprio cacciabombardiere Republic P-47 D Thunderbolt per una missione di bombardamento in picchiata su un deposito di rifornimenti posto a sud di Verona.
Effettuato l’attacco sull'obiettivo prefissato gli otto aerei, con rotta verso sud, si abbassarono sulla pianura padana alla ricerca di obiettivi da attaccare con le mitragliatrici di bordo. Sulla verticale di Fidenza il comandante di squadriglia guidò la formazione di cacciabombardieri in un’azione di mitragliamento a volo radente sullo scalo ferroviario. Nel corso della picchiata il P-47 di Clifton venne colpito da fuoco antiaereo ed il pilota, valutando che i danni subiti erano tali da rendere impossibile il rientro alla base, effettuò un riuscito atterraggio di fortuna nei pressi del comune di Noceto. Non appena uscì dall’abitacolo dell’aereo, gli si fecero incontro dei civili che gli fecero capire che doveva immediatamente lasciare la zona e lo condussero in un vicino boschetto.
Successivamente, sempre muovendosi in direzione sud-ovest, verso le montagne, venne messo in contatto con diversi gruppi di partigiani ed una missione speciale inglese, entrambi operanti nell’area di Corniglio e Langhirano.
Per tre settimane Clifton visse in un’area posta tra le arterie stradali Parma-La Spezia e Reggio Emilia-La Spezia, considerata «zona sicura» sotto il controllo della Resistenza. In cinque giorni Clifton e gli altri, vestiti come montanari del luogo, riuscirono ad attraversare la strada Reggio Emilia - La Spezia vicino a Fivizzano e raggiunsero la provincia di Massa Carrara. Seguirono i trasferimenti a Viareggio, a Firenze e quindi a Tarquinia dove Clifton scoprì di aver ottenuto il congedo. Ora, a distanza di anni, resta solo un unico desiderio: mettersi in contatto con le persone che ricordano quell'atterraggio di fortuna e quegli spostamenti sull'Appennino.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

4commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

11commenti

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

2commenti

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Tg Parma

Alfieri: "Parma deve tornare ad essere la nostra casa"

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

MODENA

Donna di 53 anni trovata mummificata in casa a Modena

si scava ancora

Rigopiano: si cercano tracce dei cellulari, è corsa contro il tempo

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto