-1°

Provincia-Emilia

Sorpassò un'auto e fece schiantare un ciclista: autista condannato

Sorpassò un'auto e fece schiantare un ciclista: autista condannato
0

 Un sorpasso azzardato. Tanto da creare il panico nel gruppo di ciclisti  e  innescare una serie di manovre che quel pomeriggio dell'11 aprile 2007  avrebbero poi  fatto finire Raffaele Riva contro una Fiat Panda   in arrivo sull'altra corsia.  Morì su quel tratto d'asfalto della provinciale 16, al confine tra i comuni di Traversetolo e Lesignano, mentre stava tornando verso Mamiano con un gruppo di amici cicloamatori. Uno schianto  che ha portato sul banco degli imputati, con l'accusa di omicidio colposo, l'uomo alla guida del furgone che superò la Panda contro cui  finì Riva: M.D., 29 anni, origine albanese ma residente a Traversetolo, è stato condannato a 1 anno e 4 mesi.  La pena è stata sospesa, ma l'uomo, in solido con l'assicurazione, citata come responsabile civile,  dovrà versare una provvisionale immediatamente esecutiva di 180mila euro alla figlia minore di Riva che si è costituita parte civile tramite la madre.  
Non fu M.D. a investire Riva, ma fu la sua manovra, mentre era alla guida di un furgone Mercedes,  all'origine di una  serie di eventi che portarono  alla morte dell'uomo. Secondo la ricostruzione dell'accusa, infatti, i ciclisti, vedendo improvvisamente sopraggiungere il furgone che aveva sorpassato già alcune auto, tra cui la Panda, si spaventarono, temendo di essere travolti. Il ciclista davanti a Riva pigiò sui freni, ma si scontrò con l'amico in sella alla bici davanti a lui.  Riva non riuscì a evitare l'impatto e fu sbalzato sulla corsia opposta mentre stava sopraggiungendo la Panda.   Il  ciclista finì  sotto le ruote dell'auto, senza che l'uomo alla guida dell'utilitaria potesse  fare nulla per  evitare lo scontro.   Riva  finì sull'asfalto, mentre la sua bicicletta fu sbalzata nel fossato. Per l'uomo, 41 anni,  i soccorsi furono purtroppo inutili.  Riva, socio della Fvz di Pilastrello, azienda che opera nel settore  delle macchine per la produzione  di materiale elettrico, viveva a Monticelli  con la moglie e due figli. Aveva giocato nel Monticelli, nel Brescello, nel Viadana e nel Lentigione, di cui era poi anche diventato allenatore.  E come ciclista amatoriale faceva parte del Gs Punto Bike.
Aveva macinato centinaia di chilometri in sella alla bici. Ma da quel giro non tornò mai più.   Tutta colpa di un  sorpasso imprudente. Di una manovra «criminale», secondo l'avvocato di parte civile, Lucio De Palma, che ieri in aula ha usato parole pesantissime per definire il comportamento dell'autista del furgone.  Così come, poco prima, anche il pm Lino Vicini non aveva avuto dubbi  sulla responsabilità di M.D.: «Non fu certo colpa dei ciclisti che frenarono troppo e poi caddero - ha sottolineato durante la requisitoria -, visto che, secondo i testimoni, il furgone passò a una ventina di centimetri da uno dei ciclisti, mentre il gruppo procedeva regolarmente in fila indiana sulla destra».  
Tutt'altra la ricostruzione della difesa di M.D., da anni residente nel parmense e incensurato.  Perché, secondo l'avvocato Giuseppe Negri, la manovra dell'uomo non provocò alcuna «turbativa» nel gruppo di ciclisti. Piuttosto, si è chiesto l'avvocato, «non si capisce perché non sia  stato indagato il ciclista che ha urtato l'amico che lo precedeva e contro cui è finito Riva. Anche i ciclisti, così come prevede il codice della strada - ha aggiunto l'avvocato - devono rispettare  le distanze di sicurezza».
Argomentazioni supportate da una serie di dati tecnici, ma che non hanno convinto il giudice Tiziana Pasquali. A M.D. sono state concesse le attenuanti generiche equivalenti alle aggravanti, ma la provvisionale concessa alla famiglia ha più che triplicato la richiesta della parte civile che non era andata oltre i 50mila euro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le evoluzioni al palo di Maria Aguiar

Pole dance

Evoluzioni al palo: Maria Aguiar è campionessa sudamericana Video

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

4commenti

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

3commenti

WEEKEND

Una domenica già immersa nel... Natale

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

6commenti

Fidenza

Incendio nel negozio: proprietari salvati dai carabinieri

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

2commenti

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

Fuori Orario

Serata "I love Rock": ecco chi c'era Foto

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Salsomaggiore

Greta, promessa del karate

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

2commenti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

A volte fa più male la gentilezza

ITALIA/MONDO

Crisi di governo

Mattarella convoca Gentiloni al Quirinale. Renzi: "Torno a casa davvero"

turchia

Autobomba nel centro di Istanbul: 13 morti e decine di feriti

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

5commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti