21°

Provincia-Emilia

Parma Wind Valley: si punta sull'eolico

4

Creare un polo tecnologico a Varano Melegari  con una specifica area di test che consenta uno sviluppo costante nello studio di tecnologie innovative per la produzione di energia da fonte eolica e di proporre poi al mercato le soluzioni individuate. E’ questa l’idea di Parma Wind Valley, una squadra formata da sette aziende eccellenti nei loro campi d’azione: Tecnopali spa di Parma (capofila), Bercella srl di Varano Melegari, Dallara energie srl di Varano, Oppimitti costruzioni srl di Varsi e Borgotaro, Ecogeo srl di Parma, Elantas Camattini spa di Collecchio e Delta-Preg spa di Teramo. Accanto a loro l’Università di Parma, con il Cidea (Centro interdipartimentale energia e ambiente), che fornirà il necessario supporto di ricerca e di sviluppo tecnologico, e le istituzioni: la Provincia di Parma, il Comune di Varano Melegari e la Regione Emilia Romagna, che ha concesso all’iniziativa un cospicuo finanziamento: circa 670mila euro su un totale di costi a loro carico di 1.500.000 euro.
E proprio le Istituzioni oggi a Borgotaro, in occasione della visita dell’assessore regionale Giancarlo Muzzarelli, che ha avuto nel comune montano alcuni incontri, hanno presentato il progetto insieme ai rappresentanti delle imprese.
“Abbiamo voluto parlare di questo laboratorio proprio qui a Borgotaro, nella sede della Comunità montana a significare il rilievo che ha per tutta la montagna, un esempio concreto di come si possa fare sinergia fra aziende e territorio” ha sottolineato il sindaco di Varano e presidente della Comunità montana delle valli del Taro e del Ceno Luigi Bassi.
“E’ un progetto importante per il nostro futuro una prospettiva di grande sviluppo, per creare nuova occupazione e nuovo reddito. – ha detto il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli –    Le istituzioni sono al fianco di queste imprese insieme all’Università. E’  un segnale che diamo a tutto il mondo economico e sociale parmense perché questo è il taglio che noi dobbiamo dare in questa fase”.
“ La Regione nell’ambito della trasformazione dai distretti produttivi ai distretti tecnologici ha scelto di sostenere le imprese che fanno rete, che si mettono insieme e sviluppano idee per trasformarle in prodotti e brevetti per rispondere alle esigenze di una comunità che vuole continuare a crescere in modo sostenibile e durevole, e questa è la sfida” – ha sottolineato Muzzarelli.
“Parma Wind Valley” è stato presentato al bando regionale “Dai Distretti produttivi ai distretti tecnologici”, con il sostegno della Provincia che ha identificato questo canale di finanziamento e ha supportato gli imprenditori nel rapporto con la Regione, per la messa a punto del progetto, e, in una fase iniziale, con l’Università.
Le sette aziende partecipanti possiedono, in filiera, tutte le competenze necessarie a sviluppare il progetto. “Un potenziale grande che va sostenuto, un lavoro che premia tutti” secondo il vicepresidente della Provincia Pier luigi Ferrari che ha seguito fin dal suo nascere il progetto Si tratta di aziende solide e a elevata professionalità, eccellenti nei loro campi d’azione. “Sarà interessate vedere come mettendo insieme competenze diverse si arrivi a produrre innovazione” ha osservato Barbara Panciroli dell’Università di Parma.
Come ha spiegato Matteo Rossi in rappresentanza dell’azienda capofila, la  Tecnopali spa, Parma Wind Valley mira a diventare un nuovo laboratorio di ricerca sulle tecnologie per l’aerogenerazione, ma punta anche ad applicare direttamente gli esiti della ricerca stessa proponendoli al mercato.
L’attività industriale relativa alla costruzione e commercializzazione delle soluzioni tecnologiche individuate avrà una ricaduta positiva su vari settori produttivi del territorio: dalla meccanica generale (costruzione di strutture in acciaio, costruzione di manufatti compositi, formulazione di materiali per manufatti compositi) all’elettrotecnica, all’installazione e gestione dei siti di generazione, alla produzione trasformazione e distribuzione dell’energia elettrica, ecc. La diffusione della cultura delle energie alternative che verrà realizzata con il progetto potrà inoltre concorrere a creare e/o ad aumentare nelle persone una coscienza ambientale sempre più cruciale per un futuro davvero sostenibile.
All’incontro, in rappresentanza delle aziende, erano presenti Andrea Toso della Dallara energie, Renato Oppimitti, Franco Bercella, Giovanni Camattini. Presn ete anche il sindaco salvatorangelo Oppo e l'assessore di varano Giovanni Bertocchi.
Queste in sintesi le macro finalità di Parma Wind Valley:

- ricerca di soluzioni innovative relative alle tecnologie dell’aerogenerazione, soprattutto nel campo della generazione mini e micro eolica (fino a 200 kWp);
- implementazione delle tecnologie attraverso la realizzazione di prototipi e test in campo prove appositamente realizzato;
- produzione e  successivamente posizionamento sul mercato;
- consolidamento dei rapporti con l’Università di Parma e con gli Enti di Ricerca  e laboratori della rete Alta Tecnologia Regionali.
 
Il progetto si propone inoltre questi obiettivi specifici:
- ottimizzazione del rendimento degli aerogeneratori tramite lo studio della parte mobile e del sistema di generazione di energia che condurrà alla realizzazione di macchine più performanti e che lavoreranno con un “range” di velocità più ampio rispetto ai prodotti già esistenti sul mercato;
- verifica e implementazione dello studio degli effetti dinamici sulle strutture di sostegno,  che condurrà alla concezione di nuove soluzioni di minori dimensioni e logisticamente più gestibili;
- studio di nuovi materiali compositi finalizzati al miglioramento strutturale e di soluzioni  logistiche;
- caratterizzazione di nuovi modelli fluidodinamici per lo studio anemometrico che porteranno a un miglioramento sostanziale dell’analisi previsionale della ventosità;
- diffusione continua delle conoscenze prodotte attraverso l’organizzazione di seminari e tirocini formativi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • bongo

    12 Maggio @ 13.05

    Altri mulini a vento?? Ma basta!! Deturpano il nostro bel paesaggio, ci costano carissimi (e con la mega crisi che arriverà quest'autunno...) e rendono pochissimo. Consiglio la visione di questo breve filmato chiarificatore sulle cosiddette "energie rinnovabili": http://www.larouchepac.com/node/9296

    Rispondi

    • PGV

      29 Giugno @ 15.10

      .... anche della Tour Eiffel si diceva che deturpava il paesaggio..... bello invece il solare con tutti i brevetti in mano alle 7 sorelle....

      Rispondi

  • sabcarrera

    12 Maggio @ 12.18

    Eolico: disastro ambientale. Produce poco e male. Nel Regno Unito, paese che sarebbe molto avvantaggiato per questa tecnologia lo stanno abbandonando. Le rinnovabili sono una truffa ai danni del cittadino. Chi le pensa? Basta vedere chi ne trae vantaggio.

    Rispondi

  • Luca

    12 Maggio @ 10.37

    Ce la faremo oppure i Verdi si opporranno anche qui come per il parco eolico sul'appennino? Perchè nessuno vuole il nucleare, ma se poi non si riesce a fare neppure il rinnovabile siamo da capo...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La tata dell'ex Spice Girl Mel B: "Relazione a tre con suo marito"

gossip

La tata dell'ex Spice Girl Mel B: "Relazione a tre con suo marito" Foto

Ghepardo, turista imprudente

VIDEO

Il ghepardo attacca la turista e cerca di azzannarla

Scocca l'ora di nove bellissime 50enni:  Cindy Crawford

L'INDISCRETO

Riuscireste a dire di no a queste nove bellissime 50enni?

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

CHICHIBIO

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

Lealtrenotizie

Pedone investito in via Spezia: è grave

incidente

Pedone investito in via Spezia: è grave

Lutto

Trovato morto in casa l'avvocato Alberto Quaini

36a giornata

Super Santarcangelo, Feralpi incredibile rimonta (sulla Reggiana). Foggia in B

Sprint secondo posto: domani Albinoleffe-Pordenone e Padova-Ancona (ore 20.30) e Parma-Sudtirol (ore 20.45)

lega pro

D'Aversa: "Ora deve tornare a scattare la scintilla dell'entusiasmo" Video

1commento

FORNOVO

Pochi iscritti alle elementari, è polemica

cibo on the road

Castle Street Food, continua l'assedio a Fontanellato Gallery

LANGHIRANO

Il comandante dei vigili: «Massese pattugliata»

3commenti

gazzareporter

Un lettore: "Ma i vigili controlleranno anche le Harley Davidson?"

1commento

SORBOLO

Quegli attori anti-truffa che educano i cittadini

Finto carabiniere

Truffati altri due anziani

l'agenda

Una domenica tra feste di primavera, aquiloni e treni storici

Lavori pubblici

Ecco il rinato «Lauro Grossi»

EMILIAMBIENTE

Massari: «Piena fiducia nel cda»

cadute

Incidenti in moto a Noceto e Berceto, grave una 46enne di Salso Video

Sanità

Visite «bucate», arrivano le prime multe

7commenti

verso il 25 Aprile

"Bella ciao!": in centinaia a celebrare la Resistenza delle donne Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

I vecchi partiti? Meglio di oggi

2commenti

EDITORIALE

Francia: l'Isis cerca di dirottare il voto

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

televisione

Morta a 56 anni Erin Moran, la Joanie di Happy Days

1commento

nairobi

Difende gli animali, spari contro la scrittrice Kuki Gallmann: ferita

WEEKEND

social

Le 10 foto con più like nella storia di Instagram: dominio Beyoncé e Selena Gomez 

foto dei lettori

Aspettando la 1000 Miglia: lo sguardo di Paolo Gandolfi Foto

SPORT

tragico schianto

Incidente mortale: addio al rugbysta Andrea Balloni

calcio

Dramma per Vidal: cognato ucciso a colpi di pistola alla testa

MOTORI

TOP10

Auto: il lusso delle limited edition

ANTEPRIMA

Audi e-tron Sportback Concept, nel 2019 il Suv-coupé "digitale"