22°

Provincia-Emilia

Intesa fra Stato e Regione: mille posti in più in 5 penitenziari. Anche a Parma

Intesa fra Stato e Regione: mille posti in più in 5 penitenziari. Anche a Parma
8

Cinque nuovi padiglioni detentivi a Parma, Bologna, Ferrara, Reggio Emilia e Piacenza, per complessivi mille nuovi posti. Sono questi gli interventi per risolvere l’emergenza dovuta al sovraffollamento dei penitenziari previsti dall’intesa siglata oggi da Franco Ionta, Commissario delegato per il Piano carceri, e da Vasco Errani, presidente della Regione.
Per Parma dovrebbero essere creati 200 posti in più per i detenuti.

I nuovi padiglioni, il cui costo previsto è di circa 11 milioni di euro ciascuno, saranno edificati in «tempi rapidi», sottolinea un comunicato dell’ufficio di Ionta, secondo le disposizioni urgenti per la realizzazione di istituti penitenziari stabilite per il Piano carceri.

In Emilia Romagna sono presenti 4.146 detenuti (dati aggiornati al 30 aprile). «L'Intesa raggiunta - ha commentato il Commissario delegato Franco Ionta - è determinante per stabilizzare al più presto il sistema penitenziario. Le carceri emiliane, ed in particolare quelle di Bologna, Ferrara e Piacenza, sono tra le più sovraffollate e l’emergenza necessità di una risposta urgente: grazie al Piano carceri e ai poteri di intervento del Commissario delegato, che hanno permesso di sbloccare tra l’altro la complessa situazione di Piacenza, realizzeremo 1000 nuovi posti detentivi per garantire la dignità della detenzione dei reclusi e migliorare le condizioni di lavoro degli agenti».

A Piacenza i lavori sono già cominciati a marzo. Ogni struttura, che amplierà gli istituti penitenziari esistenti e sarà dotata di quattro cortili di passeggio, avrà una capienza di 200 detenuti.

Il Commissario delegato, inoltre, si impegna a favorire la collaborazione tra l’Amministrazione penitenziaria e la Regione Emilia-Romagna per l’elaborazione di uno studio di fattibilità per la realizzazione di una struttura sanitaria che sostituisca l'attuale Opg di Reggio Emilia, che ospita 321 persone (dati del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria aggiornati al 30 aprile). La struttura, che potrebbe essere localizzata in un’area esterna alla Casa circondariale di Reggio Emilia, dovrà accogliere i malati di mente attualmente internati in un padiglione dell’istituto penitenziario.

«Siamo soddisfatti del rapporto di collaborazione instaurato con la Regione Emilia-Romagna - conclude Ionta -. Il Piano procede nei tempi stabiliti. A Piacenza il cantiere è stato consegnato alla ditta appaltatrice lo scorso 28 febbraio. Entro poche settimane sarà pronto il bando di gara concorrenziale per la realizzazione dei padiglioni di Bologna, Ferrara, Parma e Reggio Emilia e a partire dall’aggiudicazione occorreranno 18-24 mesi per la costruzione delle opere».

«Questa intesa, frutto di un lavoro intenso - ha dichiarato a sua volta Errani - rappresenta una prima risposta a fronte di una esigenza molto seria legata al sovraffollamento delle carceri anche sul territorio di questa regione. In questo campo, a cominciare dall’urgenza rappresentata dall’Opg, occorre fare sempre di più per garantire diritti, pieno rispetto, qualità di vita e di lavoro negli istituti carcerari del nostro paese».

In tutto il Piano carceri prevede la realizzazione di 11 nuovi istituti penitenziari e di 20 padiglioni che garantiranno 9.150 nuovi posti detentivi, per un costo complessivo stimato di 675 milioni di euro.

IL SINDACATO DELLA POLIZIA PENITENZIARIA: "AUMENTINO ANCHE GLI AGENTI".  «L'accordo siglato tra il Presidente della regione Emilia-Romagna Vasco Errani e il Capo del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria Franco Ionta per la costruzione di cinque padiglioni detentivi accanto alle strutture penitenziarie già esistenti di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Ferrara e Bologna può essere utile per deflazionare le carceri dell’Emilia Romagna, a patto che all’ampliamento dei posti detentivi corrisponda un adeguato incremento dell’organico della polizia penitenziaria, considerato che allo stato attuale mancano 6500 agenti in Italia e 650 in Emilia-Romagna». È il commento di Giovanni Battista Durante, Segretario generale aggiunto Sappe, Sindacato autonomo polizia penitenziaria.  «In regione - ha ricordato - ci sono 5 sezioni detentive chiuse a Parma, un padiglione a Forlì e una sezione a Rimini, proprio per mancanza di personale. Pertanto, se non ci sarà l'incremento previsto i nuovi padiglioni sono destinati a restare chiusi».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Enrico

    18 Maggio @ 17.20

    Spendiamo una piccola parte di quei soldi per rispedire ai loro paesi di origine i detenuti. Vedrete che dopo le carceri e il personale saranno sufficenti.

    Rispondi

  • Ettore Musini

    18 Maggio @ 17.16

    Non sarebbe meglio costruire degli ospedali ? Poi fare corsi per infermieri, che sembra ce ne sia tanto bisogno. I carcerati li potremmo mandare ai loro paesi di origine, penso che per i detenuti "comunitari" le celle siano sufficienti.

    Rispondi

  • Gio

    18 Maggio @ 16.03

    Non va più bene quella legge che i boss devono essere rinchiusi altrove e non a casa loro. Infatti le loro "famiglie" all'esterno "sporcano" le citta dove sono rinchiusi. Per boss imtendo i capi, solitamente boss perchè non hanno voglia di lavorare, della camorra, n'drangheta, sacra corona, mafia. Più si insediano nelle città più le rovinano. Bologna , Milano, Torino, ecc. e adesso purtroppo anche Parma. Troppe "costruzioni" ovunquee ecc.ecc.

    Rispondi

  • franco

    18 Maggio @ 15.36

    ALTRO CEMENTO...... GIA^ GRAVE , MA POI NEI 5 PENITENZIARI ( tra cui PARMA ) , I MILLE POSTI IN PIU^ ( SARANNO USATI ) , oppure I fruitori si fermano solo per il tempo di un cappuccino e una pasta ! ? VA BENE CHE si festeggiano i 150 anni dell ^ ITALIA , E la spedizione dei MILLE , ma almeno avessero scelto un ALTRO NUMERO , SAREBBE STATO piu^ RISPETTOSO !!!!!! FALCO .

    Rispondi

  • CIRO

    18 Maggio @ 15.11

    Ma quest'intesa raggiunta prevede un significativo aumento del personale di Polizia Penitenziaria,e di tutte quelle figure professionali(dicasi educatori) che attualmente deficitano?Non mi sembra di averlo letto.Ed allora come potranno essere garantiti i diritti dei detenuti,la loro dignità nonchè le condizioni di lavoro di quanti, attualmente ,quotidianamente subiscono la cronica e spaventosa carenza di personale?Probabilmente aumentando e di molto il carico di lavoro e le responsabilità di quanti ogni giorno sono presenti a lavoro.VIVA LA REPUBBLICA ITALIANA.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Toscanini, la vita del Maestro nella prosa di Segreto Foto

GAZZETTA LIBRI

Toscanini, la vita del Maestro nella prosa di Segreto Foto

Lealtrenotizie

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

polizia municipale

Incidente tra tre auto a Chiozzola: due feriti

anteprima gazzetta

Arsenale in casa per la banda che voleva rubare la salma di Ferrari

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

6commenti

Personaggi

Francesco Canali: "Il mio messaggio di speranza ai malati di Sla"

 Il “maratoneta in carrozzina” ha scritto un articolo per la “sua” Gazzetta

5commenti

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

12commenti

32a giornata

Parma-Maceratese anticipata alle 18.30 (domenica 2 aprile)

Intervista esclusiva

Raffaele Sollecito: «Ho scelto Parma per lavoro»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

24commenti

politica

Elezioni 2017, un gruppo solo in corsa per il simbolo M5S

Solo gli "Amici di Beppe Grillo" hanno presentato richiesta entro i termini

3commenti

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

2commenti

corte dei conti

Interviste a pagamento, assolto Villani. Condannati 6 ex consiglieri regionali

2commenti

Crisi

Copador, si apre la strada del risanamento

2commenti

sos animali

Bocconi avvelenati: nuovo allarme in via Capelluti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Brexit, ci siamo. E non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

studio

Cucina: i libri di ricette sono pieni di errori sulla temperatura di cottura

manchester

"Ingombri la strada", il ciclista s'infuria e reagisce Video

SPORT

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

MOTORI

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon

Motori

Il lusso? Oggi veste il made in Italy di Alcantara