14°

Provincia-Emilia

Intesa fra Stato e Regione: mille posti in più in 5 penitenziari. Anche a Parma

Intesa fra Stato e Regione: mille posti in più in 5 penitenziari. Anche a Parma
Ricevi gratis le news
8

Cinque nuovi padiglioni detentivi a Parma, Bologna, Ferrara, Reggio Emilia e Piacenza, per complessivi mille nuovi posti. Sono questi gli interventi per risolvere l’emergenza dovuta al sovraffollamento dei penitenziari previsti dall’intesa siglata oggi da Franco Ionta, Commissario delegato per il Piano carceri, e da Vasco Errani, presidente della Regione.
Per Parma dovrebbero essere creati 200 posti in più per i detenuti.

I nuovi padiglioni, il cui costo previsto è di circa 11 milioni di euro ciascuno, saranno edificati in «tempi rapidi», sottolinea un comunicato dell’ufficio di Ionta, secondo le disposizioni urgenti per la realizzazione di istituti penitenziari stabilite per il Piano carceri.

In Emilia Romagna sono presenti 4.146 detenuti (dati aggiornati al 30 aprile). «L'Intesa raggiunta - ha commentato il Commissario delegato Franco Ionta - è determinante per stabilizzare al più presto il sistema penitenziario. Le carceri emiliane, ed in particolare quelle di Bologna, Ferrara e Piacenza, sono tra le più sovraffollate e l’emergenza necessità di una risposta urgente: grazie al Piano carceri e ai poteri di intervento del Commissario delegato, che hanno permesso di sbloccare tra l’altro la complessa situazione di Piacenza, realizzeremo 1000 nuovi posti detentivi per garantire la dignità della detenzione dei reclusi e migliorare le condizioni di lavoro degli agenti».

A Piacenza i lavori sono già cominciati a marzo. Ogni struttura, che amplierà gli istituti penitenziari esistenti e sarà dotata di quattro cortili di passeggio, avrà una capienza di 200 detenuti.

Il Commissario delegato, inoltre, si impegna a favorire la collaborazione tra l’Amministrazione penitenziaria e la Regione Emilia-Romagna per l’elaborazione di uno studio di fattibilità per la realizzazione di una struttura sanitaria che sostituisca l'attuale Opg di Reggio Emilia, che ospita 321 persone (dati del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria aggiornati al 30 aprile). La struttura, che potrebbe essere localizzata in un’area esterna alla Casa circondariale di Reggio Emilia, dovrà accogliere i malati di mente attualmente internati in un padiglione dell’istituto penitenziario.

«Siamo soddisfatti del rapporto di collaborazione instaurato con la Regione Emilia-Romagna - conclude Ionta -. Il Piano procede nei tempi stabiliti. A Piacenza il cantiere è stato consegnato alla ditta appaltatrice lo scorso 28 febbraio. Entro poche settimane sarà pronto il bando di gara concorrenziale per la realizzazione dei padiglioni di Bologna, Ferrara, Parma e Reggio Emilia e a partire dall’aggiudicazione occorreranno 18-24 mesi per la costruzione delle opere».

«Questa intesa, frutto di un lavoro intenso - ha dichiarato a sua volta Errani - rappresenta una prima risposta a fronte di una esigenza molto seria legata al sovraffollamento delle carceri anche sul territorio di questa regione. In questo campo, a cominciare dall’urgenza rappresentata dall’Opg, occorre fare sempre di più per garantire diritti, pieno rispetto, qualità di vita e di lavoro negli istituti carcerari del nostro paese».

In tutto il Piano carceri prevede la realizzazione di 11 nuovi istituti penitenziari e di 20 padiglioni che garantiranno 9.150 nuovi posti detentivi, per un costo complessivo stimato di 675 milioni di euro.

IL SINDACATO DELLA POLIZIA PENITENZIARIA: "AUMENTINO ANCHE GLI AGENTI".  «L'accordo siglato tra il Presidente della regione Emilia-Romagna Vasco Errani e il Capo del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria Franco Ionta per la costruzione di cinque padiglioni detentivi accanto alle strutture penitenziarie già esistenti di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Ferrara e Bologna può essere utile per deflazionare le carceri dell’Emilia Romagna, a patto che all’ampliamento dei posti detentivi corrisponda un adeguato incremento dell’organico della polizia penitenziaria, considerato che allo stato attuale mancano 6500 agenti in Italia e 650 in Emilia-Romagna». È il commento di Giovanni Battista Durante, Segretario generale aggiunto Sappe, Sindacato autonomo polizia penitenziaria.  «In regione - ha ricordato - ci sono 5 sezioni detentive chiuse a Parma, un padiglione a Forlì e una sezione a Rimini, proprio per mancanza di personale. Pertanto, se non ci sarà l'incremento previsto i nuovi padiglioni sono destinati a restare chiusi».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Enrico

    18 Maggio @ 17.20

    Spendiamo una piccola parte di quei soldi per rispedire ai loro paesi di origine i detenuti. Vedrete che dopo le carceri e il personale saranno sufficenti.

    Rispondi

  • Ettore Musini

    18 Maggio @ 17.16

    Non sarebbe meglio costruire degli ospedali ? Poi fare corsi per infermieri, che sembra ce ne sia tanto bisogno. I carcerati li potremmo mandare ai loro paesi di origine, penso che per i detenuti "comunitari" le celle siano sufficienti.

    Rispondi

  • Gio

    18 Maggio @ 16.03

    Non va più bene quella legge che i boss devono essere rinchiusi altrove e non a casa loro. Infatti le loro "famiglie" all'esterno "sporcano" le citta dove sono rinchiusi. Per boss imtendo i capi, solitamente boss perchè non hanno voglia di lavorare, della camorra, n'drangheta, sacra corona, mafia. Più si insediano nelle città più le rovinano. Bologna , Milano, Torino, ecc. e adesso purtroppo anche Parma. Troppe "costruzioni" ovunquee ecc.ecc.

    Rispondi

  • franco

    18 Maggio @ 15.36

    ALTRO CEMENTO...... GIA^ GRAVE , MA POI NEI 5 PENITENZIARI ( tra cui PARMA ) , I MILLE POSTI IN PIU^ ( SARANNO USATI ) , oppure I fruitori si fermano solo per il tempo di un cappuccino e una pasta ! ? VA BENE CHE si festeggiano i 150 anni dell ^ ITALIA , E la spedizione dei MILLE , ma almeno avessero scelto un ALTRO NUMERO , SAREBBE STATO piu^ RISPETTOSO !!!!!! FALCO .

    Rispondi

  • CIRO

    18 Maggio @ 15.11

    Ma quest'intesa raggiunta prevede un significativo aumento del personale di Polizia Penitenziaria,e di tutte quelle figure professionali(dicasi educatori) che attualmente deficitano?Non mi sembra di averlo letto.Ed allora come potranno essere garantiti i diritti dei detenuti,la loro dignità nonchè le condizioni di lavoro di quanti, attualmente ,quotidianamente subiscono la cronica e spaventosa carenza di personale?Probabilmente aumentando e di molto il carico di lavoro e le responsabilità di quanti ogni giorno sono presenti a lavoro.VIVA LA REPUBBLICA ITALIANA.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici

televisione

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici, espulso Nicolas

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Tom Petty

Tom Petty

MUSICA

Tom Petty è morto per overdose accidentale

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Omicidio di Michelle, l'ex fidanzato «totalmente capace di intendere e volere»

IL CASO

Omicidio di Michelle, l'ex fidanzato «totalmente capace di intendere e volere»

Criminalità

Borseggi, la paura viaggia sull'autobus

WEEKEND

Bancarelle, musica e benedizioni degli animali: l'agenda della domenica

VIABILITA' E BUROCRAZIA

Strade pronte, ma restano chiuse

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Animali

«Delon sbaglia: non si uccide il proprio cane»

LA STORIA

Aurora, 18enne disabile: «Nessun sogno è precluso»

TORRILE

Fine dell'incubo per i vicini del piromane

Ko a Cremona

Anno nuovo, Parma vecchio

SALUTE

Un test del sangue per otto tipi di tumore

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang Foto Video

Nel primo tempo squadre equilibrate, poi i crociati calano. La Cremonese aumenta il pressing e fa gol con Cavion

9commenti

DIARIO DELLA TRASFERTA

"Tutti a Cremona!": quasi 2mila tifosi da Parma Foto Video

Uno dei pullman ha qualche problema al motore in autostrada ma riesce a raggiungere lo stadio di Cremona. Molti tifosi in auto

PARMA

Oltretorrente: cori gospel in strada per contrastare lo spaccio Video

Iniziativa di "Oltretutto Oltretorrente" con il coro gospel Zoe Peculiar

5commenti

PARMA

Scontro fra due auto in via Venezia

APPENNINO

Escursionisti in difficoltà per il ghiaccio: due interventi del Soccorso Alpino sul Marmagna

In salvo due 29enni toscane e due uomini del Parmense. Appello del Saer: "Usate l'attrezzatura adatta"

FURTI

Ladro in fuga si lancia da una finestra al quarto piano: ferito e... arrestato Foto

Di chi sono tutti questi oggetti rubati?

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La strana democrazia delle parlamentarie

di Francesco Bandini

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Turismo

Venezia, 1.100 euro di conto per 4 bistecche e una frittura di pesce

Lucca

Un escursionista muore sulle Apuane

SPORT

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: gli highlights della partita Video

Cremonese-Parma

D'Aversa: "Dispiace non vedere la 'cattiveria' giusta per portare a casa il risultato" Video

SOCIETA'

IL CASO

Tim Cook: "Non voglio che mio nipote sia sui social"

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"