15°

29°

Provincia-Emilia

Intesa fra Stato e Regione: mille posti in più in 5 penitenziari. Anche a Parma

Intesa fra Stato e Regione: mille posti in più in 5 penitenziari. Anche a Parma
8

Cinque nuovi padiglioni detentivi a Parma, Bologna, Ferrara, Reggio Emilia e Piacenza, per complessivi mille nuovi posti. Sono questi gli interventi per risolvere l’emergenza dovuta al sovraffollamento dei penitenziari previsti dall’intesa siglata oggi da Franco Ionta, Commissario delegato per il Piano carceri, e da Vasco Errani, presidente della Regione.
Per Parma dovrebbero essere creati 200 posti in più per i detenuti.

I nuovi padiglioni, il cui costo previsto è di circa 11 milioni di euro ciascuno, saranno edificati in «tempi rapidi», sottolinea un comunicato dell’ufficio di Ionta, secondo le disposizioni urgenti per la realizzazione di istituti penitenziari stabilite per il Piano carceri.

In Emilia Romagna sono presenti 4.146 detenuti (dati aggiornati al 30 aprile). «L'Intesa raggiunta - ha commentato il Commissario delegato Franco Ionta - è determinante per stabilizzare al più presto il sistema penitenziario. Le carceri emiliane, ed in particolare quelle di Bologna, Ferrara e Piacenza, sono tra le più sovraffollate e l’emergenza necessità di una risposta urgente: grazie al Piano carceri e ai poteri di intervento del Commissario delegato, che hanno permesso di sbloccare tra l’altro la complessa situazione di Piacenza, realizzeremo 1000 nuovi posti detentivi per garantire la dignità della detenzione dei reclusi e migliorare le condizioni di lavoro degli agenti».

A Piacenza i lavori sono già cominciati a marzo. Ogni struttura, che amplierà gli istituti penitenziari esistenti e sarà dotata di quattro cortili di passeggio, avrà una capienza di 200 detenuti.

Il Commissario delegato, inoltre, si impegna a favorire la collaborazione tra l’Amministrazione penitenziaria e la Regione Emilia-Romagna per l’elaborazione di uno studio di fattibilità per la realizzazione di una struttura sanitaria che sostituisca l'attuale Opg di Reggio Emilia, che ospita 321 persone (dati del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria aggiornati al 30 aprile). La struttura, che potrebbe essere localizzata in un’area esterna alla Casa circondariale di Reggio Emilia, dovrà accogliere i malati di mente attualmente internati in un padiglione dell’istituto penitenziario.

«Siamo soddisfatti del rapporto di collaborazione instaurato con la Regione Emilia-Romagna - conclude Ionta -. Il Piano procede nei tempi stabiliti. A Piacenza il cantiere è stato consegnato alla ditta appaltatrice lo scorso 28 febbraio. Entro poche settimane sarà pronto il bando di gara concorrenziale per la realizzazione dei padiglioni di Bologna, Ferrara, Parma e Reggio Emilia e a partire dall’aggiudicazione occorreranno 18-24 mesi per la costruzione delle opere».

«Questa intesa, frutto di un lavoro intenso - ha dichiarato a sua volta Errani - rappresenta una prima risposta a fronte di una esigenza molto seria legata al sovraffollamento delle carceri anche sul territorio di questa regione. In questo campo, a cominciare dall’urgenza rappresentata dall’Opg, occorre fare sempre di più per garantire diritti, pieno rispetto, qualità di vita e di lavoro negli istituti carcerari del nostro paese».

In tutto il Piano carceri prevede la realizzazione di 11 nuovi istituti penitenziari e di 20 padiglioni che garantiranno 9.150 nuovi posti detentivi, per un costo complessivo stimato di 675 milioni di euro.

IL SINDACATO DELLA POLIZIA PENITENZIARIA: "AUMENTINO ANCHE GLI AGENTI".  «L'accordo siglato tra il Presidente della regione Emilia-Romagna Vasco Errani e il Capo del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria Franco Ionta per la costruzione di cinque padiglioni detentivi accanto alle strutture penitenziarie già esistenti di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Ferrara e Bologna può essere utile per deflazionare le carceri dell’Emilia Romagna, a patto che all’ampliamento dei posti detentivi corrisponda un adeguato incremento dell’organico della polizia penitenziaria, considerato che allo stato attuale mancano 6500 agenti in Italia e 650 in Emilia-Romagna». È il commento di Giovanni Battista Durante, Segretario generale aggiunto Sappe, Sindacato autonomo polizia penitenziaria.  «In regione - ha ricordato - ci sono 5 sezioni detentive chiuse a Parma, un padiglione a Forlì e una sezione a Rimini, proprio per mancanza di personale. Pertanto, se non ci sarà l'incremento previsto i nuovi padiglioni sono destinati a restare chiusi».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Enrico

    18 Maggio @ 17.20

    Spendiamo una piccola parte di quei soldi per rispedire ai loro paesi di origine i detenuti. Vedrete che dopo le carceri e il personale saranno sufficenti.

    Rispondi

  • Ettore Musini

    18 Maggio @ 17.16

    Non sarebbe meglio costruire degli ospedali ? Poi fare corsi per infermieri, che sembra ce ne sia tanto bisogno. I carcerati li potremmo mandare ai loro paesi di origine, penso che per i detenuti "comunitari" le celle siano sufficienti.

    Rispondi

  • Gio

    18 Maggio @ 16.03

    Non va più bene quella legge che i boss devono essere rinchiusi altrove e non a casa loro. Infatti le loro "famiglie" all'esterno "sporcano" le citta dove sono rinchiusi. Per boss imtendo i capi, solitamente boss perchè non hanno voglia di lavorare, della camorra, n'drangheta, sacra corona, mafia. Più si insediano nelle città più le rovinano. Bologna , Milano, Torino, ecc. e adesso purtroppo anche Parma. Troppe "costruzioni" ovunquee ecc.ecc.

    Rispondi

  • franco

    18 Maggio @ 15.36

    ALTRO CEMENTO...... GIA^ GRAVE , MA POI NEI 5 PENITENZIARI ( tra cui PARMA ) , I MILLE POSTI IN PIU^ ( SARANNO USATI ) , oppure I fruitori si fermano solo per il tempo di un cappuccino e una pasta ! ? VA BENE CHE si festeggiano i 150 anni dell ^ ITALIA , E la spedizione dei MILLE , ma almeno avessero scelto un ALTRO NUMERO , SAREBBE STATO piu^ RISPETTOSO !!!!!! FALCO .

    Rispondi

  • CIRO

    18 Maggio @ 15.11

    Ma quest'intesa raggiunta prevede un significativo aumento del personale di Polizia Penitenziaria,e di tutte quelle figure professionali(dicasi educatori) che attualmente deficitano?Non mi sembra di averlo letto.Ed allora come potranno essere garantiti i diritti dei detenuti,la loro dignità nonchè le condizioni di lavoro di quanti, attualmente ,quotidianamente subiscono la cronica e spaventosa carenza di personale?Probabilmente aumentando e di molto il carico di lavoro e le responsabilità di quanti ogni giorno sono presenti a lavoro.VIVA LA REPUBBLICA ITALIANA.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Roger Moore: l'ex James Bond aveva 89 anni

cinema

E' morto Roger Moore: è il primo addio a un protagonista di "007"

Il fiscalista di Corona: "faceva 130mila euro di nero al mese"

PROCESSO

Il fiscalista di Corona: "Faceva 130mila euro di nero al mese"

Torna Twin Peaks e fa più paura di prima

televisione

Torna Twin Peaks e fa più paura di prima

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I due gatti

CHICHIBIO

"I due Gatti": qui è nata la pizza gourmet... E non solo

di Chichibio

Lealtrenotizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

CALCIO

Parma-Piacenza: ecco le modifiche alla viabilità. Vietata la vendita di alcolici

1commento

IL FATTO DEL GIORNO

I terroristi sono criminali paranoici ma noi siamo troppo deboli e divisi Video

Medesano

Incidente e incendio in zona Carnevala: code per un'ora verso Ramiola

Tg Parma

Cerca di rubare una bici: fermato in via Cavour da un agente fuori servizio Video

Inchiesta sanità

Interrogato De Luca, manager del colosso Angelini: "Ogni risposta è stata documentata" Video

Il manager è difeso da Giulia Bongiorno

San Leonardo

Ennesima rissa tra pusher

32commenti

corecom

"Campagna elettorale scorretta": esposto di Ghiretti contro Pizzarotti

4commenti

novità

Ricevi gratis le news più importanti in tempo reale con il BOT di Gazzetta

lega pro

D'Aversa difende il suo Parma: "Dobbiamo soffrire tutti insieme" Video

incendio

Via Farini, fiamme su un balcone: allarme rientrato Foto

Fidenza Salso

Addio a Monia Lusignani, l'angelo dei cani abbandonati

Oltretorrente

Si infila nel letto della ex ma trova la madre: arrestato 32enne Video

Nella fuga, l'uomo ha rubato un cellulare ma ha perso il suo: rintracciato e fermato dai carabinieri

2commenti

'NDRANGHETA

Il pentito contro Bernini: «Soldi in cambio di una sanatoria edilizia». La replica: "Bufala colossale"

1commento

Aveva 79 anni

Schianto di Ostia, il ritratto di Maria Dellasavina

LA BACHECA

Ecco 20 offerte per chi cerca lavoro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La forza di saper dire "scusate, ho sbagliato"

di Michele Brambilla

4commenti

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

Manchester

Kamikaze al concerto: 22 morti e 12 dispersi. L'Isis rivendica Foto

3commenti

CESENA

Nicky Hayden: la famiglia acconsente all'espianto degli organi

SOCIETA'

avvistamenti

"Flottiglia di Ufo nei cieli di San Marino": le foto

2commenti

Paleontologia

Un dente riscrive la storia dell'uomo

2commenti

SPORT

CICLISMO

Nibali trionfa nella tappa dello Stelvio

GENOVA

E' morto Stefano Farina, designatore degli arbitri di serie B

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancor più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare