-5°

Provincia-Emilia

Botte alla moglie incinta: "Che c'è di male, è una donna"

53

Picchia la moglie incinta: «Che c'è di male, è una donna...» Quando i carabinieri sono giunti nell’abitazione della coppia hanno trovato la donna, peraltro in stato interessante, terrorizzata e sanguinante e il marito che non intendeva assolutamente calmarsi ribadendo che nel suo Paese era usuale picchiare la moglie. L'uomo si è rivoltato contro i carabinieri sostenendo che non capiva cosa ci fosse di male a picchiare una donna. E' successo  a Castellarano, dove un operaio ghanese di 30 anni è stato arrestato per avere preso a pugni la coniuge, una nigeriana di 27 anni, e per aver resistito ai militari che a fatica hanno bloccato il pestaggio. La donna ha una prognosi di 10 giorni per un trauma facciale e una ferita lacerocontusa sopracciliare. L'uomo dovrà rispondere delle accuse di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, minaccia, resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • coruzzi angela

    25 Maggio @ 14.48

    GRANDE PINA! Hai proprio ragione! Ajò!

    Rispondi

  • nervoso

    24 Maggio @ 13.36

    che c'è di male è una donna????? con questa affermazione risulta lampante l'anello di congiunzione tra l'uomo e la scimmia, anzi no, tra l'uomo e la m....

    Rispondi

  • alessandra

    24 Maggio @ 13.31

    Ma cos'è "normale"? ricordiamoci che la nostra libertà finisce dove inizia quella degli altri. Neanche le forze dell'ordine dovrebbero permettersi di picchiare. Purtroppo troppe donne non reagiscono e non denunciano e le botte continuano diventando "normali"

    Rispondi

  • Matteo

    24 Maggio @ 12.08

    Caro Plinio, che confusione! Ti invito a rileggerti l'articolo. Stiamo parlando di un reo confesso, e per quanto mi riguarda io commento contestualizzando le mie affermazioni al caso descritto dall'articolo. Tu ti sei cimentato in una paternale decisamente affrettata. Potranno non piacerti i toni usati (i tuoi non sono migliori) ma a differenza di te che ti nascondi dietro un dito e dietro ad una supponenza ed ipocrisia proprie di chi non sa nemmeno cosa stia dicendo ma voglia provare a difendere una posizione indifendibile (uuhh...scusami questa è un pò lunga...) io stanco di quanto sta succedendo nella mia Parma da anni e stanco dei soprusi che sono costretto a sopportare ho cominciato a dire quello che penso, senza filtrarlo eccessivamente. Sai di cosa avresti bisogno, e di certo io prego affinchè non ti capiti mai? Che un giorno fossi tu a comparire in uno di questi articoli. Che dire, rivedresti la tua posizione? Certamente, ma non lo riconosceresti mai. Io al contrario e di sicuro, no. Concludo dicendo che si, hai centrato l'obbiettivo: dico no ai graffiti sui muri, no a chi okkupa, no a chi non paga il biglietto sull'autobus, a chi passa col rosso, a chi fa malainformazione e disinformazione, a chi dice le balle, a chi parcheggia male, a chi tratta male per pura cattiveria ogni essere vivente. Sono per la protezione ad oltranza della mia famiglia, degli altri, delle mie cose e delle cose pubbliche...ma soprattutto rispetto la legge senza abusarne. Per me vengono prima i doveri e poi i diritti. E per essere tutto questo, credimi, non posso essere di sinistra. Guarda, prendere dell'incivile da chi si nasconde dietro ad una tastiera, per pensare di poter fare la voce grossa....è qualcosa che mi riguarda fino a mezzogiorno.

    Rispondi

  • Marco Finelli

    24 Maggio @ 11.32

    Credo che non vi sia il bisogno di dirlo ma la mia era ovviamente una battuta poichè apprezzo il lavoro del sig. Balestrazzi, anzi lo ringrazio per quello che fa e sono convinto anche che lo faccia bene. Invece continua a suscitare in me parecchia perplessità chi continua ad estremizzare il conflitto tra buoni e cattivi, chi vede la politica (o meglio il conflitto politico) in tutti i gesti che vengono compiuti ogni giorno nella nostra città portando il discorso ad un livello ben lontano dalla realtà e dall'obiettività. Il confronto è uno dei pochi mezzi a nostra disposizione per crescere, farci capire e ascoltare opinioni diverse dalle nostre ma purtroppo noto con dispiacere che questa opportunità troppo spesso viene lasciata cadere nel vuoto. Buona giornata a tutti.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery