-2°

Provincia-Emilia

Il paradiso? E' dietro l'angolo. Si chiama Appennino

Il paradiso? E' dietro l'angolo. Si chiama Appennino
3

Ilaria Moretti

C'è un paradiso dietro l'angolo tutto da (ri)scoprire. E' l'Appennino parmense, la montagna «nostra» che la Gazzetta esplorerà a partire da domani, mercoledì 1° giugno, fino al 31 agosto. Tutti i giorni, per tre mesi, una pagina del nostro quotidiano  sarà dedicata a un diverso itinerario delle Terre Alte, descritto con parole e immagini da Andrea Greci, fotografo professionista e autore di guide escursionistiche. Un'iniziativa - quella messa in campo - che porta un nome inequivocabile, «Sentieri», e che può contare sul contributo della Provincia e sul patrocinio del Cai di Parma. Se raccontare l'Appennino è l'obiettivo, la presentazione ad alta quota era d'obbligo. E così ieri tutti i principali protagonisti del progetto sono saliti a 1500 metri d'altezza per «inaugurare» Sentieri in uno dei luoghi simbolo della nostra montagna: il Lago Santo. Dove il rifugio del Cai «Mariotti» ha segnato un pezzo della piccola grande storia dell'escursionismo locale. C'erano il consigliere delegato della Gazzetta, Federico Costa, il direttore Giuliano Molossi, il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli con l'assessore al Turismo Agostino Maggiali, il presidente del Cai di Parma, Fabrizio Russo, e, naturalmente, Andrea Greci. Una giornata di sole ha accolto la delegazione parmigiana salita dalla città: il migliore benvenuto che la natura potesse offrire. «”Sentieri” - ha esordito Molossi -  è un'iniziativa straordinaria per diversi motivi. Intanto perchè  sarà un appuntamento quotidiano: abbiamo voluto puntare sulla continuità. Secondo, perchè ci siamo rivolti a un professionista della “camminata” come Andrea Greci che ha testato tutti i percorsi di persona. Terzo, perchè permette alla Gazzetta di svolgere una funzione essenziale per un giornale radicato come il nostro, che non può limitarsi a dare notizie ma  deve anche saper rispondere ai desideri della gente, e tra questi c'è quello di conoscere la bellezza della propria terra. Molti cittadini di Parma sono stati alle Maldive ma non al  Lago Santo: devono sapere che a un'ora di macchina da piazza Garibaldi c'è il paradiso».
La pensa così anche il presidente Bernazzoli: «Con questa iniziativa la Gazzetta svolge una corretta opera di informazione e dà un contributo a un interesse di carattere generale: quello di fare conoscere e valorizzare il territorio. Bisogna invitare la gente a scoprire questo spettacolo. L'amministrazione sostiene il progetto perché considera la montagna un patrimonio di tutto il Parmense che può offrire concrete opportunità di sviluppo. Valorizzando un ambiente incontaminato si possono attirare persone anche da fuori provincia e calamitare l'attenzione su altre iniziative. Ma sostenendo “Sentieri” diamo un contributo anche alle singole persone offrendo loro l'opportunità di tornare a contatto con una natura che sicuramente permette di raggiungere un benessere psicofisico».
Scandaglia il senso profondo di «Sentieri», Andrea Greci: «Darà la possibilità di conoscere e apprezzare i tanti patrimoni delle Terre Alte, diversificati e ricchi di bellezze naturali, storia e tradizioni. Sarà bello assaporare tutto questo con i passi lenti del cammino».
Una tesi sostenuta appieno da Russo: «La montagna è un bene di tutti e noi lavoriamo per far sì che tutti ne abbiano cura. Il Cai non poteva certamente dire di no a un'iniziativa che nasce per avvicinare le persone al territorio. Camminando, sentendo il terreno sotto i propri piedi, guardandosi intorno, si entra in simbiosi con l'ambiente. Nel 2013 saranno 150 anni che il Cai si impegna e lavora. Siamo felici che si inizi a scoprire che la montagna è un valore». Un plauso è giunto dall'assessore provinciale Maggiali: «La Gazzetta ha dimostrato di volere contribuire al rilancio della montagna. Importante è avere anche il Cai al nostro fianco. Si tratta di un'idea molto bella, di uno strumento che consentirà di vivere appieno l'Appennino. Fondamentale è il tema del benessere così come il fatto di dare una nuova possibilità di sviluppo economico alle Terre Alte». Parole di soddisfazione sono arrivate anche da Federico Costa: «Ringrazio Provincia e Cai che hanno aderito al nostro progetto e lo hanno fatto con grande entusiasmo. La prima ha dato il proprio sostegno economico, elemento importante per realizzare l'iniziativa. E anche il Cai, con il suo patrocinio, ha voluto metterci la faccia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • coruzzi angela

    01 Giugno @ 14.21

    Eh, sì. E' davvero un bel paradiso. Su questi monti ho trascorso la mia infanzia: con mia nonna a portare le mucche al pascolo... con mio padre a cercare i funghi... con gli amici a giocare, liberi e spensierati... il profumo della torta fritta... il primo amore... E' stato quasi un peccato diventare grandi! Che bei ricordi fra queste montagne...

    Rispondi

  • Gianluca Farina

    31 Maggio @ 16.36

    peccato che nel paradiso girino, tutti i weekend, moto e fuoristrada nei campi, nei sentieri e nei boschi.

    Rispondi

  • stefano

    31 Maggio @ 16.00

    ottima iniziativa. Complimenti a tutti coloro che lavoreranno in questa direzione.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017