-6°

Provincia-Emilia

Gualtieri: vede i "ladri" e li spaventa con una pistola. Ma era solo una coppietta appartata

Gualtieri: vede i "ladri" e li spaventa con una pistola. Ma era solo una coppietta appartata
10

Pensando che gli occupanti della vettura ferma in strada vicino a casa sua fossero ladri, un 33enne di Gualtieri ha impugnato un revolver e si è avvicinato all'auto per mettere in fuga i presunti malviventi. In realtà era solo una coppietta in cerca di intimità. I due giovani sono fuggiti e hanno chiamato i carabinieri. Per il 33enne, incensurato, è scattata una denuncia.

E' successo domenica notte nella zona industriale di Gualtieri, nel Reggiano. Lo "sceriffo", in realtà un operaio di 33 anni incensurato del paese, dopo aver notato l’auto e giudicandola sospetta non ha esitato a rientrare a casa, prendere il revolver (regolarmente denunciato) per ritornare verso la macchina brandendo l’arma per allontanare quelli che per lui erano ladri.

Sull'auto invece c'erano un ragazzo reggiano e una ragazza mantovana. I due, terrorizzati, sono fuggiti ma hanno avvisato i carabinieri. La pattuglia dei militari di Gualtieri ha subito rintracciato l’operaio, che si trovava in strada. «Pensavo fossero dei ladri e non volevo disturbarvi!», ha detto ai carabinieri il 33enne. I militari però per tutta risposta gli hanno sequestrato il revolver (marca Weihrauch calibro 357). Il 33enne è stato denunciato alla Procura reggiana per il reato di porto abusivo di armi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Fabio

    01 Giugno @ 04.35

    Se non erro la legge italiana non ammette eccezioni per il porto abusivo d'arma, quindi la condanna di questo volonteroso ma non troppo brillante cittadino mi sembra molto probabile. Certo che vista la situazione è comprensibile che una persona voglia agire se vede attività sospette, ma per prendere un porto d'armi o nulla osta all'acquisto bisogna sostenere un breve corso che parla anche degli aspetti legali. Uno che si dimentica del porto abusivo non mi sembra molto acuto.

    Rispondi

  • Alberto

    31 Maggio @ 18.43

    Non giustifico il gesto, non credo nel fai da te e nel far west, ma dico solamente che ormai: se sei derubato sei tu lo sprovveduto, se vieni aggredito non c'è più indignazione da parte di nessuno, ma se esasperati si prova a reagire si è messi subito alla gogna

    Rispondi

  • Alberto

    31 Maggio @ 18.08

    Non giustifico il gesto, non credo nel fai da te e nel far west, ma dico solamente che ormai: se sei derubato sei tu lo sprovveduto, se vieni aggredito non c'è più indignazione da parte di nessuno, ma se esasperati si prova a reagire si è messi subito alla gogna

    Rispondi

  • Massimo

    31 Maggio @ 17.58

    non si può sempre fare da soli......se aveva dei sospetti poteva chiamare i carabinieri........diamogli anche la stella al nuovo SCERIFFO.

    Rispondi

  • cavazzini francesco

    31 Maggio @ 17.47

    Ci sono in giro troppi sceriffi. Piu' polizia in giro e meno armi ai privati cittadini. questa giustizia fai da te non va per niente bene . CHI VUOLE CAPIRE CAPISCA

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Kim, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

gossip

Kardashian, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Il ritratto

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

VIABILITA'

Cascinapiano, i residenti: "Chieste strisce pedonali e più luci: inascoltati"

2commenti

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: un ferito grave

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

Stalker

Insulti e botte alla ex moglie: arrestato

1commento

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

DOPPIO ENRICO VIII

Sorpresa al Regio: Spotti recita "muto", Zanellato canta

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

gazzareporter

Piazzale Borri, quelle dichiarazioni di (zero) amore...

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali Foto

SALSO

Addio a Gianni Gilioli, papà dell'ex sindaco

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

1commento

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

maltempo

Tra terremoto e neve: il Centro Italia in ginocchio

mafia del brenta

Sequestrato il "tesoro" di Felice Maniero

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

rugby

Zebre, rescisso il contratto con Guidi, ecco De Marigny e Jimenez

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video