-2°

Provincia-Emilia

Banca truffata per 150mila euro. Dieci mesi a un imprenditore

Banca truffata per 150mila euro. Dieci mesi a un imprenditore
0

Si era fatto accreditare sul conto più di 150 mila euro facendosi anticipare soldi dalla banca per fatture in realtà mai emesse.
Imputato del reato di truffa, con l’aggravante di aver causato un danno di rilevante entità attraverso raggiri e artifici, è stato condannato a 10 mesi di reclusione e al pagamento di una multa di 200 euro. La pena è stata condonata.
A rendersi protagonista della truffa ai danni della filiale di Fidenza dell'allora Banca Antonveneta è stato un imprenditore di Torino di 63 anni.
I fatti risalgono all’aprile 2005 quando l’uomo era il rappresentante legale di una società piemontese che si occupava della vendita di accessori per auto, motoveicoli e abbigliamento sportivo.
Il sessantenne aveva aperto per la società che rappresentava un conto corrente - su cui era l’unico a poter operare - rivolgendosi alla filiale di Fidenza della banca Antonveneta, a cui aveva presentato delle fatture (17 in tutto) sulle quali ottenere anticipazioni.
La banca aveva accettato di  anticipare  le somme accreditandole sul   conto corrente, per  una cifra complessiva di   quasi 152 mila euro. Quelle fatture, però, non furono mai pagate,  in quanto le varie società che l’uomo aveva indicato come debitrici, avevano negato l’esistenza di qualsiasi tipo di rapporto commerciale con l’uomo.
Tra i testi sentiti in udienza si è presentato anche l’amministratore delegato di una concessionaria di moto che il sessantenne aveva indicato come destinataria di una fattura. Il teste ha  dichiarato di aver ricevuto più volte ricevute bancarie con importi che arrivavano anche ai sei mila euro per merce che non era mai stata né ordinata né ritirata. E’ a quel punto che l’amministratore della concessionaria si è insospettito e ha fatto partire i controlli, che hanno portato all’uomo.
La sentenza è stata emessa dal giudice Carlo Saverio Ferraro del Tribunale di Fidenza. Il procedimento penale è stato seguito dal pubblico ministero Laila Papotti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017