15°

Provincia-Emilia

I felinesi aspettano ancora i contributi per il terremoto

I felinesi aspettano ancora i contributi per il terremoto
0

Chiara Cacciani
«Chi legge i giornali ci dice: eh, vi sono arrivati tanti soldi. Ma non è vero niente: di noi privati danneggiati dal terremoto del 23 dicembre 2008 nessuno ha ancora ricevuto un euro. E quelle dei politici che annunciano ulteriori fondi restano solo parole».
Le ultime i felinesi Giorgio Quadrelli - ancora in un alloggio Acer per l’inagibilità della sua casa - e Carla Guasti - che nella sua seicentesca Villa Ceci di San Michele Gatti aveva anche l’attività di bed&breakfast - se le ricordano bene: a metà aprile, quando l’assessore regionale alla Protezione civile Paola Gazzolo e il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli hanno comunicato l’arrivo di altri tre milioni, di cui 1,7 per il Parmense.
«Peccato - dicono i due terremotati - che non siano stati destinati ai privati che attendono da due anni e mezzo i contributi per i danni alle loro abitazioni, ma ripartiti tra edifici pubblici e chiese, tra cui il municipio e la chiesa di Sissa, dove il sisma è stato visto, per fortuna loro, solo in televisione e sul giornale».
Nel marzo 2009 l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia aveva stilato la mappa dei comuni dove il terremoto aveva allungato i suoi tentacoli, e Sissa in effetti non figura nell’elenco.
«Ma già col decreto 147 del maggio 2009 della Giunta regionale i nostri politici, con consumata lungimiranza, si sono riservati la possibilità di poter agevolare anche interventi al di fuori dei territori colpiti dall’evento sismico- spiegano Quadrelli e la Guasti, mostrando i documenti reperiti sul sito della Regione - Leggere il nome di Sissa e di altre realtà nell’elenco degli interventi finanziati è stato un colpo. Purtroppo quando il 19 aprile scorso siamo stati ricevuti in Regione dall’assessore Gazzolo, presenti il presidente della Provincia Bernazzoli e i sindaci dei comuni colpiti, non eravamo informati e non abbiamo potuto chiedere chiarimenti».
E ora il sospetto - grande, amaro - è un altro.
«A Felino su sessantuno  pratiche di privati ammesse a contributo ne "resistono" attualmente solo quarantuno:  venti famiglie hanno rinunciato per le lungaggini burocratiche e soprattutto per l’eccessiva onerosità dei documenti e dei pareri tecnici richiesti.
«Si parla di centinaia di migliaia di euro "risparmiati" - raccontano - Durante l’incontro in Regione, come ha fatto anche il sindaco di Felino Barbara Lori, abbiamo chiesto che quei contributi già destinati ai privati venissero ripartiti tra le altre famiglie danneggiate per aumentare un po' l’esigua cifra che verrà corrisposta rispetto ai danni subiti, ma ci è stato risposto in modo vago che sarà molto difficile. Al ritorno a casa abbiamo rintracciato il comunicato che annuncia l’arrivo degli 1,7 milioni nel parmense  ora ci chiediamo se quei risparmi sui privati non siano già stati indirizzati proprio a opere pubbliche e chiese, di cui nessuna nel territorio di Felino, il più colpito».
«Sarebbe veramente un metodo distributivo iniquo e assurdo dirottare i fondi in questo modo per favorire altre situazioni- aggiungono - Chi di noi è stato danneggiato ha perso il suo bene primario, la casa, si trova in una situazione di estrema precarietà e spera di trovare aiuto nelle istituzioni a lui più vicine. Alcune situazioni stanno per diventare nuovi e dolorosi "casi sociali", ed è per questo che chiediamo chiarimenti al presidente Bernazzoli: lui al tavolo istituzionale che ha deciso la ripartizione dei fondi c'era, e può fugare i nostri dubbi: da dove derivano quei tre milioni? Sono anche quelli delle rinunce dei privati?».
E la necessità di avere una risposta è evidente: rispetto alle somme ammesse a contributo, «anche "solo" 10-20 mila euro in più a famiglia - dicono - possono fare un po' di differenza e dare un sollievo in più».
Il caso di Carla Guasti è emblematico: l’antica Villa Ceci - dove alloggiano lei e il marito, dove stava per trasferirsi anche la famiglia della figlia dopo una lunga ristrutturazione e dove ci sono le stanze e i locali comuni del bed&breakfast aperto alcuni anni fa - è subito diventata il simbolo per immagini del terremoto del 23 dicembre.
La dimora trafitta, il buco nel tetto, la maestosa scala pericolante sono finite su giornali e tv: 281 mila euro di danni e altri 31 mila - che avrebbero dovuto esserle risarciti entro un mese - per la messa in sicurezza d’urgenza a cui è stata costretta nei primi giorni dopo il sisma.
«Mi arriveranno 81 mila euro in totale, e tolti quelli della messa in sicurezza cosa mi resta per la mia casa? Inoltre il b&b non è stato riconosciuto inspiegabilmente come attività produttiva e quindi non ha avuto accesso ai fondi. Ma se io sono messa male c'è chi sta peggio ed è ancora fuori casa; come mia figlia», spiega.
L'unica notizia positiva arriva da Bologna: in seguito all’incontro con i cittadini (molti di quelli di Felino si sono riuniti in un comitato ad hoc), l’assessore regionale alla Protezione civile Paola Gazzolo ha fissato un termine, quello del prossimo 19 giugno, per dare una risposta a tutte le pratiche inviate. Dopo due anni e mezzo di attesa per carenze di personale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Medesano: al Bar sport come in Cina

pgn

Medesano: al Bar sport come in Cina Foto

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti, è giallo

I carabinieri in piazza Gioberti dove è stato rinvenuto il corpo

Ultim'ora

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti, è giallo

Bologna

Prostituta uccisa a colpi di pistola: confessa un 55enne di Parma

Francesco Serra si era invaghito della 30enne romena Ana Maria Stativa, trovata senza vita a casa sua

LEGA PRO

Il Parma sbanca Gubbio 4-1. Recuperati 2 punti al Venezia

In gol Calaiò, Nocciolini e Iacoponi. Infortunio muscolare per Giorgino. Crociati terzi a 8 punti

1commento

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno: "Un segno del destino" 

Valeria Vicini si è laureata in Scienze politiche e delle relazioni internazionali, il figlio Leonardo Ranieri in Scienze dell’architettura

1commento

Intervista esclusiva

Raffaele Sollecito: «Ho scelto Parma per lavoro»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

21commenti

TRAVERSETOLO

Sotto il parcheggio del Conad c'è un insediamento preistorico?

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno i controlli dal 27 al 31 marzo

Parma

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

6commenti

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

7commenti

Il commosso addio di Collecchio a Graziella

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

1commento

Dai lettori

"Borgo delle Colonne e piazzale D'Acquisto: parcheggi selvaggi ma niente multe di notte" Foto

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

A10

Tir si ribalta e uccide due operai: arrestato il camionista Foto Video

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

SOCIETA'

la peppa

Tartine fiorite

centro giovani

"Noi che....": così si raccontano i giovani di Parma Il video

1commento

SPORT

MOTOGP

vince Vinales dopo una "battaglia" con Dovizioso. Rossi terzo

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017