15°

Provincia-Emilia

In mille alla prima messa "in casa" di don Stefano

In mille alla prima messa "in casa" di don Stefano
0

Umberto Spaggiari
Don Stefano Borghi, 24enne novello sacerdote, ha celebrato domenica, nella solennità della Trinità, la sua prima messa davanti alla comunità parrocchiale dove è nato, cresciuto e dove ha visto fiorire la sua vocazione. Intorno a lui si è raccolta l’intera comunità parrocchiale santilariese: una vera folla di oltre mille persone. Per consentire ai fedeli di partecipare alla solenne funzione liturgica, l’altare è stato collocato nell’ampio spazio del sagrato della chiesa di Santa Eulalia, che comunque non è stato sufficiente a contenere tutti e in tanti, con l’ausilio anche di maxischermi, hanno potuto seguire il rito dalla confinante piazza IV Novembre.
Ai santilariesi si sono aggiunte anche molte persone provenienti dalle varie comunità in cui Stefano, da seminarista prima e come diacono poi, ha svolto servizio nei fine settimana: le parrocchie di Sant'Agostino e di San Pellegrino a Reggio Emilia, la casa della carità di Villa Cella, l’associazione degli scout e ultimamente, la parrocchia di Toano nell’alto Appennino reggiano. Ad accogliere all’altare il giovane sacerdote, è stato il parroco don Romano Vescovi. «Stefano - ha sottolineato il parroco - ha risposto alla chiamata di Cristo. Il suo lavoro pastorale cade in un momento particolare della storia dove non manca Dio, ma manca l’umano. Il suo compito dovrà pertanto indirizzarsi a risvegliare i sentimenti profondi delle coscienze».
Accompagnato da numerosi sacerdoti e diaconi, don Stefano ha quindi presieduto la solenne funzione liturgica e all’omelia ha sviluppato il significato profondo della rivelazione della Trinità attraverso la quale «è Dio che cerca l’uomo, prima che noi cerchiamo Lui». Il sacerdote ha ringraziato quanti lo hanno lo hanno sostenuto nel percorso degli studi teologici. Innanzitutto il papà Giovanni e la mamma Carla, quindi il parroco don Franco Ruffini e il suo successore don Vescovi.
Il tema centrale di tutta la giornata che dopo la messa è proseguita con un momento di festa organizzato dagli amici, è stato un grande rendimento di grazie al Signore per il dono del sacerdozio di Stefano. «Un dono che -hanno spiegato gli amici della comunità parrocchiale - si innesta in una storia della salvezza continuamente abitata e imperniata da Dio». Uno degli amici nel porgere gli auguri, ha ricordato che il 19 giugno 1988, l’allora parroco don Pietro Margini consacrò le famiglie della parrocchia alla Madonna. Stefano, il 19 giugno di ventitré anni dopo, ha celebrato la prima messa. Da quella data, è il decimo sacerdote della comunità santilariese, e altri tre stanno affrontando gli studi teologici. «Come non continuare a ringraziare il Signore per come chiama e agisce nella storia e nella ricchezza della Chiesa» hanno commentato gli amici e non solo. Tra i partecipanti alla cerimonia c'era anche l’imprenditore Giovanni De Vincenzo, amico da vecchia data dei genitori del novello sacerdote. Lo ha visto crescere, e ne ha apprezzato le doti di serietà e di impegno. Nel frattempo, in attesa delle decisioni del vescovo riguardanti l’incarico, Stefano è partito in pellegrinaggio per Fatima e Santiago de Compostela insieme ad un gruppo di santilariesi e ad alcuni sacerdoti reggiani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

INCHIESTA

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

1commento

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

La pagella

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

1commento

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

2commenti

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

9commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

1commento

usa

Aereo Cessna si schianta sulle case: tre vittime

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia