-5°

Provincia-Emilia

Furti sul Po: pronta una task force

0

 Silvio Tiseno

I sindaci dei comuni rivieraschi, in collaborazione con le autorità competenti e la Provincia hanno intenzione di reagire attivamente nei confronti dell’ondata di furti che sta investendo le rive del Po. Proprio per questo motivo ieri si sono riuniti, nella sala consiliare di Polesine, il sindaco Andrea Censi, la collega di Sissa Grazia Cavanna, il primo cittadino di Mezzani Romeo Azzali, l’assessore di Colorno Vito Guazzi, l’assessore di Roccabianca Bruno Pezzini, l’assessore provinciale alla Sicurezza Francesco Castria e il vice presidente del consiglio provinciale Manfredo Pedroni,  il comandante della polizia provinciale Giacomo Fiume, il comandante del Corpo forestale di Parma Pier Luigi Fedele, e Massimo Gibertoni del circolo di Legambiente «Aironi del Po»
Uno degli obiettivi che si intende perseguire entro un breve periodo è quello di riuscire a coordinare le diverse forze dell’ordine impegnate nell’arginare il fenomeno che, negli ultimi mesi, sta dilagando nei territori rivieraschi del Parmense e del Cremonese.
«Già nei giorni scorsi ho avuto un incontro con il prefetto di Parma che ha dato grande disponibilità e attenzione nei confronti della questione - ha spiegato l’assessore provinciale Castria - in giugno sono stati effettuati ben nove interventi che hanno visto impegnati il corpo forestale e la polizia provinciale con il supporto dei carabinieri: ciò che si deve fare adesso è individuare quelle che sono le tipologie di intervento da mettere in atto prossimamente».
Un punto di vista analogo quello del comandante del Corpo forestale di Parma Pier Luigi Fedele che ha spiegato: «Bisogna mettere in atto un coordinamento che sia in grado di offrire ai cittadini il miglior servizio possibile, il fenomeno che interessa questa zona aveva precedentemente coinvolto altre province e proprio, grazie alla cooperazione tra i vari enti preposti, si è riusciti a fermare questo tipo di avvenimenti».
Massimo Gibertoni del circolo di Legambiente «Aironi del Po» ha esposto alcune idee riguardanti l’informazione relativa alle normative vigenti nelle aree fluviali e l’identificabilità delle imbarcazioni «amiche». «Le persone provenienti da altri paesi sono abituate a vivere il fiume in maniera diversa e spesso non conoscono quelle che sono le regole vigenti nel nostro territorio: per evitare incomprensioni si potrebbero realizzare dei libretti informativi riguardanti le regole da rispettare nelle nostre aree fluviali - ha dichiarato Gibertoni -. Inoltre per monitorare in maniera migliore la situazione si potrebbero diffondere degli adesivi da mettere sulle barche per poter identificare in maniera più rapida quelle che sono le imbarcazioni potenzialmente sospette».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Bertolucci

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

primarie pd

Dall'Olio-Scarpa: c'è l'accordo

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

1commento

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

1commento

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

9commenti

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto