19°

Provincia-Emilia

Furti sul Po: pronta una task force

0

 Silvio Tiseno

I sindaci dei comuni rivieraschi, in collaborazione con le autorità competenti e la Provincia hanno intenzione di reagire attivamente nei confronti dell’ondata di furti che sta investendo le rive del Po. Proprio per questo motivo ieri si sono riuniti, nella sala consiliare di Polesine, il sindaco Andrea Censi, la collega di Sissa Grazia Cavanna, il primo cittadino di Mezzani Romeo Azzali, l’assessore di Colorno Vito Guazzi, l’assessore di Roccabianca Bruno Pezzini, l’assessore provinciale alla Sicurezza Francesco Castria e il vice presidente del consiglio provinciale Manfredo Pedroni,  il comandante della polizia provinciale Giacomo Fiume, il comandante del Corpo forestale di Parma Pier Luigi Fedele, e Massimo Gibertoni del circolo di Legambiente «Aironi del Po»
Uno degli obiettivi che si intende perseguire entro un breve periodo è quello di riuscire a coordinare le diverse forze dell’ordine impegnate nell’arginare il fenomeno che, negli ultimi mesi, sta dilagando nei territori rivieraschi del Parmense e del Cremonese.
«Già nei giorni scorsi ho avuto un incontro con il prefetto di Parma che ha dato grande disponibilità e attenzione nei confronti della questione - ha spiegato l’assessore provinciale Castria - in giugno sono stati effettuati ben nove interventi che hanno visto impegnati il corpo forestale e la polizia provinciale con il supporto dei carabinieri: ciò che si deve fare adesso è individuare quelle che sono le tipologie di intervento da mettere in atto prossimamente».
Un punto di vista analogo quello del comandante del Corpo forestale di Parma Pier Luigi Fedele che ha spiegato: «Bisogna mettere in atto un coordinamento che sia in grado di offrire ai cittadini il miglior servizio possibile, il fenomeno che interessa questa zona aveva precedentemente coinvolto altre province e proprio, grazie alla cooperazione tra i vari enti preposti, si è riusciti a fermare questo tipo di avvenimenti».
Massimo Gibertoni del circolo di Legambiente «Aironi del Po» ha esposto alcune idee riguardanti l’informazione relativa alle normative vigenti nelle aree fluviali e l’identificabilità delle imbarcazioni «amiche». «Le persone provenienti da altri paesi sono abituate a vivere il fiume in maniera diversa e spesso non conoscono quelle che sono le regole vigenti nel nostro territorio: per evitare incomprensioni si potrebbero realizzare dei libretti informativi riguardanti le regole da rispettare nelle nostre aree fluviali - ha dichiarato Gibertoni -. Inoltre per monitorare in maniera migliore la situazione si potrebbero diffondere degli adesivi da mettere sulle barche per poter identificare in maniera più rapida quelle che sono le imbarcazioni potenzialmente sospette».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

L'attore posta video dopo l'infarto: "Pericolo passato"

salvato

Lopez, il video dopo l'infarto: "La paura? Tutto passato"

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

Femminicidio

La madre di Alessia: «Oggi compirebbe 40 anni»

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

Lavoro

Agricoltori contro l'abolizione dei voucher

Intervista

Uto Ughi: «Un buon violino è come una Ferrari»

Personaggi

Francesco Canali, messaggio di speranza ai malati di Sla

Lutto

Addio a Carlo Carli, pioniere del marketing

Fontanellato

L'ultimo saluto a Fernando Virgili, decano dei geometri

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Comune

Parma, sconto sull'Imu per chi affitta a canone concordato

1commento

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

5commenti

sicurezza

Via della Salute a Parma: sorvegliano i residenti

piazzale della pace

Fermato mentre scappa con una boutique (falsa) nello zaino: espulso dall'Italia

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

13commenti

Parma

Spacciatore arrestato dai carabinieri dopo sei anni di "lavoro"

Accertate almeno 750 cessioni di eroina dal 2011: in cella 36enne tunisino

10commenti

crisi

Copador: sciopero di due ore in vista dell'assemblea soci Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

2commenti

EDITORIALE

Europa, la dura realtà dopo le celebrazioni

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Economia

Stretta sui "compro oro". Ecco cosa cambia Video

Rimini

Cadavere nel trolley: non è la cinese scomparsa in crociera. La vittima è morta di stenti

SOCIETA'

western

Addio ad Alessandroni, il "fischio" più famoso del cinema Video

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017