16°

Provincia-Emilia

Il ministro Romano: "La nuova frontiera del made in Italy? La Cina"

Il ministro Romano: "La nuova frontiera del made in Italy? La Cina"
0

E' la Cina la nuova frontiera del cibo made in Italy: «Un mercato enorme, che aspetta solo di essere conquistato», secondo Saverio Romano. Il ministro per le politiche agricole lo spiega appena finito di mostrare al 'collega' cinese Han Changfu l’enorme prosciuttificio 'Ferradini' di Lesignano, nel Parmense, una cattedrale nella patria dei salumi per eccellenza.
Prima, accompagnati dal commissario Ue all’agricoltura Dacian Ciolos, avevano fatto visita anche a Canneto, nel reatino, in un’azienda del locale consorzio di produzione di olio 'Sabina Dop'. Obiettivo di Romano è portare sulle tavole di decine di milioni di cinesi le eccellenze italiane: «Difficilmente possono farci competizione, però dobbiamo evitare che ci copino i prodotti e li facciano prima loro», è il piano del ministro.A giudicare dai sorrisi e dagli inchini di Han Changfu la missione sembra essere partita sotto i migliori auspici: «Vogliamo cominciare a lavorare a una partnership tra i due governi», ha spiegato Romano, annunciando l’intenzione di «visitare la Cina con i nostri produttori nel giro di qualche mese per incontrare gli agricoltori cinesi». E così il mini-tour gastronomico nella penisola è diventato «una buona base di partenza per capire quali sono le possibilità di potenziare gli scambi commerciali tra di noi». D’altronde i buoni motivi per puntare sulla Cina sono tanti: «E' un mercato enorme. Non solo per i numeri, ma anche perchè sono aumentate la quantità e la qualità dei consumi dei cinesi». Tradotto: il benessere diffuso degli ultimi anni porta con sè anche il desiderio e la voglia di mangiare e bere meglio. E noi, per dirla col ministro, «siamo qui per questo: loro hanno bisogno di tante cose e noi dobbiamo saper vendere i nostri prodotti».
A partire da quelli con cui l’Italia è identificata nel mondo: prosciutto di Parma, olio e parmigiano reggiano in prima fila. «Dobbiamo essere bravi ad allacciare rapporti e favorire partnership commerciali, perchè quello cinese è un mercato al quale puntare senza tentennamenti», ha ribadito Romano. A fargli eco il commissario Ciolos: «Siamo impegnati con la Cina per la protezione dei prodotti Dop e ho pensato fosse importante far vedere al ministro i loro luoghi di produzione». Come Parma, «una delle capitali Dop in Europa, così famosa in tutto il mondo». Da qui l’idea del viaggio tra il Lazio e l’Emilia, a lavori conclusi del G20 di Parigi e della conferenza Fao a Roma, con la speranza di ritrovarsi presto in Cina. «I nostri consiglieri diplomatici sono già in contatto, vogliamo organizzare una missione con i principali produttori agroalimentari italiani», è la speranza di Romano, raccolta anche da Han nel brindisi finale dopo il pranzo ovviamente a base di prosciutto: «Vi aspettiamo per farvi conoscere i nostri prodotti», ha raccolto l’invito il ministro cinese. (Federico del Prete - Ansa)

IL CONSORZIO DEL PROSCIUTTO DI PARMA: "PREMIATO IL NOSTRO LAVORO" - La visita del ministro per le politiche agricole Saverio Romano, di quello cinese Han Changfu e del commissario Ue Dacian Ciolos «è per noi un grande riconoscimento che premia il lavoro di tutti i produttori e conferma il ruolo istituzionale del Consorzio, un’ulteriore opportunità per far conoscere la realtà produttiva del nostro territorio». È la soddisfazione di un «orgoglioso» Paolo Tanara, presidente del Consorzio del Prosciutto di Parma, al termine dell’incontro con le tre autorità a Lesignano. Un ulteriore rilievo internazionale per il Consorzio, dopo che nella missione in Cina della commissione Ue del marzo scorso il Grana Padano e il Prosciutto di Parma erano stati inseriti nella lista dei 10 prodotti europei riconosciuti dalla Cina a indicazione geografica. «Stiamo puntando in modo deciso sull'export, investendo risorse importanti per implementare una strategia mirata all’ampliamento dei mercati di sbocco e alla diversificazioni geografica», ha proseguito Tanara, ricordando che «i risultati stanno fortunatamente premiando le nostre scelte tanto che gli Usa sono oggi il nostro primo mercato e l'Australia, che abbiamo aperto solo un paio di anni fa, è passata dallo stato di 'promessà a quello di importante realtà». Una crescita che, ha riconosciuto il presidente del Consorzio, «purtroppo non si è ancora concretizzata per la Cina, che resta l’ultima nostra grande frontiera». Da qui la speranza che «l'accordo siglato sia sicuramente una buona base di partenza che ci garantirà una maggiore protezione da frodi e imitazioni su un mercato difficile e assai complesso per il Prosciutto di Parma».
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

L'attore posta video dopo l'infarto: "Pericolo passato"

salvato

Lopez, il video dopo l'infarto: "La paura? Tutto passato"

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Salso: rogo in un garage, distrutte 4 auto; non si esclude natura dolosa

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Comune

Parma, sconto sull'Imu per chi affitta a canone concordato

1commento

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

5commenti

sicurezza

Via della Salute a Parma: sorvegliano i residenti

piazzale della pace

Fermato mentre scappa con una boutique (falsa) nello zaino: espulso dall'Italia

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

13commenti

Parma

Spacciatore arrestato dai carabinieri dopo sei anni di "lavoro"

Accertate almeno 750 cessioni di eroina dal 2011: in cella 36enne tunisino

10commenti

crisi

Copador: sciopero di due ore in vista dell'assemblea soci Video

polizia municipale

Passante aggredito da un pitbull in zona stazione

5commenti

Corniglio

Lupo morto avvelenato

14commenti

TORRILE

San Polo, rubano un'auto e la «riportano» distrutta

storie di ex

Turchia: legami con Gulen, il Galatasaray caccia Hakan Sukur

Degrado

Gli spacciatori ora assediano Piazzale Dalla Chiesa

27commenti

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

LEGA PRO

Il Parma riparte dal poker di Gubbio

Parma

Il nuovo volto della diocesi: 56 maxi parrocchie per unire i fedeli 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

2commenti

EDITORIALE

Europa, la dura realtà dopo le celebrazioni

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Economia

Stretta sui "compro oro". Ecco cosa cambia Video

Rimini

Cadavere nel trolley: non è la cinese scomparsa in crociera. La vittima è morta di stenti

SOCIETA'

western

Addio ad Alessandroni, il "fischio" più famoso del cinema Video

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017