11°

Provincia-Emilia

Bullismo, ragazzino umiliato sulla corriera Calestano-Parma

Bullismo, ragazzino umiliato sulla corriera Calestano-Parma
Ricevi gratis le news
12

 «L'hanno preso di mira in sei, gli hanno anche fatto sparire lo zaino. Lui piangeva» Comincia la scuola e per qualcuno cominciano anche i problemi. Vecchi come il mondo, forse.  Ma sempre odiosi. C'è chi li qualifica come scherzi pesanti. C'è chi non esita a usare la parola più moderna: bullismo. E uno dei luoghi in cui si declina la vasta gamma di sgradite «attenzioni» agli studenti più piccoli - dai baffi disegnati col pennarello agli zaini lanciati dai finestrini, fino ad antipatiche «penitenze» - sembrano essere le corriere che uniscono i paesi del Parmense alla città.

Lo avrebbe scoperto sulla sua pelle anche Andrea (il nome è di fantasia, ndr.), che venerdì scorso, sul pullman che da Calestano fa tappa a Felino, Sala Baganza e poi a Parma, si sarebbe sentito umiliato e in difficoltà fino a piangere. A portare alla luce l'episodio con una lettera al nostro sito sono stati  i genitori di una studentessa che quel giorno era in viaggio sulla stessa corriera. Allibiti dal racconto della figlia, hanno segnalato la vicenda ai carabinieri di Calestano.

Secondo la testimonianza, nel bel mezzo del tragitto, sei studenti «grandi», sia maschi che femmine, avrebbero iniziato a prendere in giro il «primino». «A turno lo umiliavano e uno l'ha preso in braccio e sbattuto come un fagotto sul sedile. Una ragazza gli ha nascosto lo zaino, e poi gli hanno fatto credere che glielo avessero buttato giù dal finestrino». E mentre Andrea, a quanto pare, piangeva, tutti gli altri ridevano. «Come se non bastasse, una studentessa si è fatta prestare un pennarello indelebile e ha chiesto al ragazzino che tipo di baffi volesse: da gatto o da cane?». Due baffi in realtà mai «coltivati», ma solo perchè a quel punto sarebbero intervenute due passeggere adulte, invitando il gruppetto a smetterla. 

«Al momento non è stata sporta nessuna denuncia e non abbiamo ricevuto segnalazioni dalle persone direttamente coinvolte. Potrebbe essersi trattato, effettivamente, di scherzi tra ragazzi che qualcuno ha male interpretato. Abbiamo chiesto alla Tep se erano successe cose particolari su quella corsa di autobus e ci è stato detto di no. Ma proveremo a risentire», fanno sapere. Nei genitori che hanno fatto la segnalazione ai militari restano comunque amarezza, indignazione e preoccupazione. «Ci chiediamo: ma le famiglie di questi “cuccioli” sanno cosa fanno i loro figli quando escono di casa? Conoscono la cattiveria gratuita che somministrano ai più piccoli? Capiscono come può sentirsi quel ragazzino e l'umiliazione che prova?». E poi, si domandano ancora, «da quanto tempo va avanti questa storia e a quanti altri succedono cose del genere? E noi adulti, vogliamo continuare a tacere? Vorremmo che chi di dovere intervenisse per proteggere questi ragazzini: anche questa è sicurezza. E se accadesse a nostro figlio?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • deborah

    24 Settembre @ 16.12

    se è per questo su tutte le corriere da anni esiste questo bullismo e o nonnismo. già ormai dieci anni fa c'era.sulla calestano o sulla bosco o su qualsiasi altra "corriera blu". non trovo ci sia nulla di cui spaventarsi, nulla da denuncia nulla da avvocato. io cucciola indifesa sono sempre scesa con almeno un baffo dalla corriera almeno per i primi anni. eppure sono ancora qui, e godo di uno stato psico-fisico ottimale nonostante le "oppressioni subite" dai nonni della corriera!!! perciò, care mamme concludo, preoccupatevi per la canna che si fa vostro figlio o per gli alcolici che beve e non di scherzi stupidi adatti all'età(volti solo a passare circa un'ora e più di viaggio scherzando, si perchè dopo si diventa amici), che fra qualche anno sarà lui stesso a fare agli altri. in bocca al lupo!

    Rispondi

  • Iena

    23 Settembre @ 14.44

    Moni...la civiltà non è chiamare un avvocato e quantificare i danni, se ragioni così sei per forza un avvocato. Lucrare sugli episodi di società civile, seppur ambigui, è quanto meno deprorevole, solo animi meschini pensano così, come gli avvocati!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

  • moni

    23 Settembre @ 09.43

    e' una vergogna che ragazzini cosi' piccoli vengano trattati in questo mado da "grandoni ignoranti" ci vorre bbe una bella punizione con lavori socialmente utili per un mese.dopo che hai pulito bagni e assistito anziani ti passa la voglia di prendertela con chi e' piu' debole di te.spero che i colpevoli vengano rintracciati e sospesi.le loro famiglie paghino i danni al ragazzino aggredito!!!! questa e' civilta'!!i

    Rispondi

  • Stefano

    22 Settembre @ 16.37

    Gesto sicuramente da condannare e brutte abitudini da evitare. Vorrei però aggiungere che questi episodi non sono certo una novità, ne accadono centinaia e centinaia ogni singolo giorno, da sempre, e purtroppo continueranno... La vera differenza è che adesso si filmano coni telefonini, ai miei tempi prendere la corriera per andare all'ipsia era un'incubo, quante volte sono tornato a casa con il morale sotto terra...per non parlare poi del militare...

    Rispondi

  • Iena

    22 Settembre @ 16.32

    Brava Caterina, hai colto il segno. I giovani sono una rappresentazione innocente di come vedono il mondo degli adulti. Insulti, calci, umiliazioni e prevaricazioni si sommano nella vita del cittadino normale, il quale però non finisce mai sulla gazzetta per essersi messo a piangere dopo un'ingiustizia. Rimane che da domani quando di questa faccenda non se ne parlerà più, sulla corriera ci tornerà quel ragazzo, da solo, e probabilmente a causa del clamore sollevato non si sentirà a suo agio. La violenza fisica mai, ma fingere di aver gettato lo zaino allo studente ingenuo...ci sono coetanei di quel ragazzo che alla loro età hanno già 10 anni di lavoro alle spalle, altri che rubano, le stesse persone con cui sarà in competizione per il futuro...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è tanto ritmo al Jamaica

FESTE PGN

C'è tanto ritmo al Jamaica Foto

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

TELEVISIONE

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

Foto con Romina, Lecciso lascia Al Bano, lo rivela 'Oggi'

gossip

La Lecciso lascia Al Bano. Colpa di Romina

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Futuro “Luigine”, inizio prossima settimana firma accordo

il caso

Futuro “Luigine”, nuovo summit con la Proges: firma nei prossimi giorni? Video

i nuovi arrivati

Faggiano: "Mercato per fare il salto: ora solo uscite" Il videocommento di Piovani - Ciciretti, i gol (video)

mercato

Parma, ultimo colpo: preso il centrocampista Anastasio

sabato

In treno (e pullman) a Cremona: quando la trasferta (e la rivalità) è vintage Tutte le info

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

anteprima gazzetta

Smartphone alla guida: incivile e...pericoloso Video

politica

Elezioni, domenica sera la lista dei partiti in lizza per il Parlamento Video

CARABINIERI

In casa con l'arsenale: arrestato

In manette un tunisino 48enne

1commento

SORBOLO

Auto fuori strada a Enzano: un ferito

gazzareporter

Via Doberdò, dove la segnaletica stradale viene ignorata: pericolo e poca disciplina Gallery

4commenti

lutto

Addio Bruno, spirito guerriero e animo gentile: aveva 49 anni

L'INCHIESTA

Alluvione, il pm: «Pizzarotti non lanciò mai l'allarme, nemmeno dopo il crollo del ponte della Navetta»

2commenti

MEDICINA

Uno spray imita lo smog e porta i farmaci al cuore: scoperta (anche) parmigiana

5 STELLE

Parlamentarie: la rabbia degli esclusi di Parma Video

3commenti

PARMA

Tabaccaio prende una mazza e mette in fuga il rapinatore 

TECNOLOGIA

Custom, fatturato oltre 130 milioni

Acquisito il 52% di power2Retail

UNIVERSITÀ

Andrei: «Nuovo corso di laurea dedicato al food»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I richiami dell'Europa e le condizioni italiane

di Domenico Cacopardo

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

FUORIPROGRAMMA

Il Papa sposa in volo una hostess e uno steward cileni

Maltempo

L'uragano Friederike flagella il Nord Europa: 5 morti

SPORT

SERIE B

Anticipi e posticipi: "ritocchi" anche al calendario del Parma in febbraio

FORMULA 1

La Ferrari e... il fattore ex. Perché ha vinto Hamilton

SOCIETA'

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

GAZZAFUN

Occhio al trabocchetto, è un quiz per secchioni

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Subaru XV, il Suv delle Pleiadi svelato in 5 mosse

moto

Yamaha MT-09 SP: la prova