21°

Provincia-Emilia

Sala si interroga sul nubifragio: lunedì Consiglio straordinario

Sala si interroga sul nubifragio: lunedì Consiglio straordinario
0

Cristina Pelagatti
L’alluvione dell’11 giugno sarà al centro del consiglio comunale aperto che si terrà lunedì nella Sala Convegni della Rocca.
Sarà un’occasione per fare il punto della situazione, rispondere alle domande e spiegare cosa l’amministrazione stia facendo per affrontare l’emergenza.
L’alluvione ha colpito Sala provocando ingenti danni, ad abitazioni private e attività produttive, causando smottamenti stradali, disagi alla rete dei servizi e il crollo di due muri del giardino della Rocca.
Nelle prime ore, subito dopo il nubifragio, gli interventi del Comune sono stati dettati dall’emergenza, i tecnici, gli operai e i volontari della Protezione civile si sono attivati insieme all’assistenza pubblica, vigili del fuoco, polizia municipale e stradale e ai tanti volontari presenti.
 Le prime azioni sono state dettate dalla necessità del ripristino della sicurezza pubblica, con la rimozione dei materiali sulle strade e azioni di spurgo per evitare intasamenti in caso di nuove piogge.
Nei giorni successivi sono stati recuperati, in accordo con Iren, i rifiuti ed i detriti accumulati, si è proceduto allo svuotamento degli scantinati delle abitazioni, sono state liberate le strade da ramaglie e ripristinata la viabilità, che in alcuni punti è rimasta alternata, come sul ponte dello Scodogna o al Castellaro.  La quantità di pioggia caduta l’11 giugno è stata eccezionale, secondo i dati Arpa oltre 100mm/ora. I danni ammontano a circa 7.200.000 euro per privati e aziende, in base alle comunicazioni dei cittadini, e circa 450.000 i danni pubblici.
Sono 185 le famiglie e 50 le attività produttive colpite, alcune persone sono state ospitate da parenti e amici, e  4 sono state temporaneamente alloggiate in albergo.
L’amministrazione comunale ha chiesto l’avvio di uno studio per evitare che ripetersi di simili eventi possano arrecare danni al paese.
«All’indomani del disastro - ricorda il sindaco Cristina Merusi - abbiamo incontrato immediatamente i vertici della protezione civile regionale per fotografare subito lo stato post alluvione. Ci è stata comunicata subito l’assenza di fondi ma non ci siamo arresi  e abbiamo chiesto la dichiarazione dello stato di crisi e di emergenza».
Il Comune sta provvedendo agli interventi di somma urgenza coperti dalla Regione per ripristinare i servizi, la viabilità e la messa in sicurezza. Ad esempio al Castellaro il fiume ha creato una voragine in strada ed il ponte di Talignano va consolidato.
«Stiamo valutando - dice il sindaco - tutte le strade per reperire fondi. Organizzeremo iniziative per gli alluvionati, inoltre con il Consorzio di Bonifica e l’Istituto tecnico di Bacino stiamo pensando ad azioni coordinate«.
L’obiettivo prioritario è portare a Sala più risorse possibili per risarcire i privati e le aziende, «ai quali raccomando di conservare la documentazione per il rimborso», e per realizzare «un’opera che dia maggiore sicurezza per il futuro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

CULTURA

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

13commenti

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

1commento

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

4commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

LEGA PRO

Sotto di 2 gol, il Pordenone ne segna 7 e aggancia il Parma! Domani crociati a Gubbio

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

3commenti

Formaggio

La grana del grana

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

10commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% delle donne in età fertile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

TREVISO

Si rovescia il pedalò: annega 18enne. Salva la fidanzata

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa