-2°

Provincia-Emilia

Bologna, rapina la moglie di un dirigente della Mobile: tunisino arrestato. Tappa a Parma durante la fuga

1

Stava fuggendo in Francia, per poi tentare, forse, di rientrare in Tunisia, l’autore della violenta rapina che giovedì scorso, a Bologna, ha avuto come vittima la moglie di Fabio Bernardi, dirigente della squadra Mobile del capoluogo emiliano. Moez Mziz, 36 anni, tunisino di Sfax con alle spalle molti precedenti soprattutto per droga, è stato arrestato ieri sera alla stazione di Genova, a bordo di un treno diretto a Ventimiglia, con le accuse di rapina aggravata e lesioni personali. Nella sua fuga il suo telefonino è stato intercettato anche a Parma.

La vittima della rapina era stata picchiata brutalmente, riportando un trauma cranico e varie ferite alla testa, medicate in ospedale e guaribili in 10 giorni. L’aggressione è avvenuta verso le 19,30 in via della Bova, un vicoletto nei pressi della caserma di polizia Smiraglia di via Cipriani, zona Lame. La moglie del dirigente, una 45enne, era stata raggiunta alle spalle da uno straniero con il volto coperto da un casco, che aveva cercato di scipparla.

Alla reazione della donna, il malvivente l’aveva scaraventata a terra e presa a pugni in testa. La rapina era stata interrotta da un agente del commissariato Due Torri, in quel momento fuori servizio: il poliziotto era intervenuto riuscendo a mettere in fuga il bandito, salito su uno scooter dove l’attendeva un complice, dopo avere gettato a terra il casco e la borsa appena trafugata.

Da alcune impronte digitali trovate sul casco, gli agenti della Mobile hanno identificato il rapinatore, conosciuto con diversi "alias", tra cui quello del marocchino Sabri Ali. Nei giorni successivi i poliziotti hanno ritrovato lo scooter, un Piaggio Liberty risultato rubato, usato dai banditi per fuggire e, nella circostanza, hanno denunciato per ricettazione un altro marocchino che lo aveva in uso. L’uomo è risultato estraneo alla rapina, ma sulla rubrica del telefonino aveva il numero di un certo "Sabri". Gli investigatori hanno rapidamente ottenuto dal pm Francesco Caleca, titolare dell’indagine, l'autorizzazione a intercettare l’apparecchio, che è stato localizzato nelle campagne di Parma.

Domenica gli inquirenti hanno potuto ascoltare una conversazione fra il tunisino e un’amica, alla quale l’uomo ha confidato di essere ricercato per una brutta rapina fatta a Bologna e di essere intenzionato a fuggire in Francia. Lunedì il cellulare è stato nuovamente localizzato a Lambrate, nel Milanese, in movimento verso la Liguria e alle 20,30 l’uomo è stato bloccato, in stazione a Genova, dalla squadra Mobile della città ligure. Le indagini proseguono per identificare anche il complice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • MANRICO

    05 Luglio @ 17.07

    FATTO GRAVE E INQUIETANTE...COME MAI QUEL TUNISINO ERA ANCORA LIBERO DI CIRCOLARE CON QUEI PRECEDENTI...?????GIRIAMO LA DOMANDA A VENDOLA E COMPANY.......

    Rispondi

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente in Autocisa. Nebbia: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Nebbia in A1 (foto d'archivio)

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

12commenti

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

Brescia

Neonata abbandonata in strada

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti