-4°

Provincia-Emilia

Stragi del sabato sera: il video-shock nasce a scuola

Stragi del sabato sera: il video-shock nasce a scuola
13

di Andrea Violi

Il video è un pugno nello stomaco. Uno di quei colpi che però portano a riflettere. «Rewind» è un cortometraggio contro le stragi del sabato sera, inserito su YouTube in questi giorni.
E' un filmato di poco meno di 8 minuti nato dalla collaborazione dell'istituto agrario «Zanelli», la Croce Rossa di Reggio Emilia e una casa di produzione reggiana e con il sostegno di Compagnia agroalimentare e «Mulino Alimentare» di Baganzola.
Un padre viene svegliato in piena notte: la Polizia gli dà la terribile notizia. Mentre l'uomo si dispera, l'occhio della telecamera si sposta su quella macchina distrutta. Vetri rotti e oggetti sull'asfalto, lamenti, sangue, il buio della notte rotto dalle luci dell'ambulanza. «Rewind», perché i filmati girati poco prima con il telefonino mostrano tre giovani e la ragazza che passano un sabato sera come tanti. L'alcol non manca. «Rewind», perché alla fine si vede cosa è giusto fare.
Un “corto” forte, che lancia un messaggio chiaro su cosa significhi mettersi alla guida dopo aver bevuto. Non c'è retorica, nessuna paternale nei confronti dei giovani, nessuna demonizzazione del divertimento in sé. Emerge un messaggio di fondo: basta poco per evitare lo sballo e tornare a casa per continuare la propria vita.

Guarda "Rewind":

LA FORZA DEL FILM-VERITA'. La collaborazione si vede bene nel cortometraggio diretto da Michele Casolaro: i protagonisti sono studenti dell'istituto Zanelli; gli operatori della Croce Rossa sono veri volontari di Reggio Emilia. A dare al padre la notizia della morte della ragazza sono veri poliziotti della Stradale reggiana. I ragazzi che fanno l'incidente entrano in un locale frequentato dai giovani, «Sali e Tabacchi» (a sua volta citato nei titoli di coda).
Casolaro vive in provincia di Reggio. Diplomato all'Itis «Leonardo da Vinci», lavora dal 1997 a Parma come programmatore di sistemi di automazione per gli edifici. Nel tempo però ha coltivato la passione per i video e ha costituito la Desertoprod.
«Volevo che questo corto fosse il più professionale possibile, non doveva sembrare amatoriale - spiega il regista Michele Casolaro -. Ma soprattutto mi interessava la tecnica di comunicazione: con temi come questo è facile cadere sulla retorica, su cose scontate. Il messaggio è: guarda e trai le tue conclusioni. Si spinge su alcuni punti cardine, come la famiglia - per la quale bisogna sempre avere rispetto - e la tragicità dell'incidente. Ho cercato di essere il più vero possibile, senza cadere in eccessi “splatter” come si vede in certe campagne all'estero. In generale, comunque, mi piace puntare sulla creatività più che sui tecnicismi».
In questo caso il risultato è soddisfacente, anche per il regista, contattato quando l'idea era stata partorita in ambito scolastico. Gli studenti dello Zanelli avevano creato lo “scheletro” di uno spot di 60 secondi. Il seme che ha portato a sviluppare la trama e a realizzare il cortometraggio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Joker84

    11 Luglio @ 22.58

    Davvero molto bello questo video...complimenti a tutti coloro che lo hanno realizzato! Speriamo possa essere motivo di riflessione per tanti giovani della mia età!!!

    Rispondi

  • DESIGNER

    11 Luglio @ 21.54

    più polizia in movimento con lampeggianti e meno posti di blocco nascosti!!!!!!!

    Rispondi

  • primo mcqueen

    11 Luglio @ 18.59

    bravo...anzi bravissimo...duro come la vita e nero come la disperazione...purtroppo però è difficile metterlo bene nella testa dei ragazzi giovani,a quell'età ci si sente indistruttibili e si pensa che le disgrazie possano toccare solo le altre persone..è difficile sensibilizzare chi vive un profondo disagio o chi da sempre fa i conti con i propri vizi e le proprie debolezze...è un discorso molto lungo,complicato e retorico...quindi mi fermo...però anche se salvasse la vita ad una sola persona sarebbe grandioso....

    Rispondi

  • marzio

    11 Luglio @ 18.50

    come collaboratore 118 presso pubblica di Busseto mi piacerebbe avere questo video per portarlo nelle scuole ..... E' la pura realta' e i ragazzi della scuola sono stati bravissimi. se esiste questa possibilita' la mia mail e' marzbro@tin.it ringrazio anticipatamente.. e ricordo Ora va divulgato il messaggio..............aettndere puo' essere troppo tardi per ognuno di noi.

    Rispondi

  • francesco

    11 Luglio @ 09.18

    Lunedì mattina.... Fino a 1 h fà ero nel lettone con le mie 2 bimbe...Vedere queste immagini,oltre ad avermi fatto scendere lacrimoni, mi fa capire quanto sono stato stupido anch'io nella mia gioventù!! Nella nostra istruzione bisognerebbe introdurre 3 h a settimana sia di educazione civica, che in italia siamo pietosi!! sia di educazione stradale. A partire dalle Medie!!! Un grazie al produttore del video e chi lo ha realizzato!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

30enne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

25commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

15commenti

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Fidenza

Meningite, la 14enne è uscita dalla rianimazione: è fuori pericolo

Parla l'infettivologo sul recupero. La madre della ragazza: «Sono felice. Grazie ai medici e a tutti»

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Parma

Camion in fiamme: problemi in tangenziale nel pomeriggio

Tg Parma

Polizia Municipale: festa del patrono all'insegna della lotta al degrado Video

1commento

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

6commenti

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

colorno

La messa di don Mazzi per ricordare Filippo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Cinque estratti vivi, cinque ancora da salvare: i soccorsi continuano nella notte

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery