-1°

14°

Provincia-Emilia

Stragi del sabato sera: il video-shock nasce a scuola

Stragi del sabato sera: il video-shock nasce a scuola
13

di Andrea Violi

Il video è un pugno nello stomaco. Uno di quei colpi che però portano a riflettere. «Rewind» è un cortometraggio contro le stragi del sabato sera, inserito su YouTube in questi giorni.
E' un filmato di poco meno di 8 minuti nato dalla collaborazione dell'istituto agrario «Zanelli», la Croce Rossa di Reggio Emilia e una casa di produzione reggiana e con il sostegno di Compagnia agroalimentare e «Mulino Alimentare» di Baganzola.
Un padre viene svegliato in piena notte: la Polizia gli dà la terribile notizia. Mentre l'uomo si dispera, l'occhio della telecamera si sposta su quella macchina distrutta. Vetri rotti e oggetti sull'asfalto, lamenti, sangue, il buio della notte rotto dalle luci dell'ambulanza. «Rewind», perché i filmati girati poco prima con il telefonino mostrano tre giovani e la ragazza che passano un sabato sera come tanti. L'alcol non manca. «Rewind», perché alla fine si vede cosa è giusto fare.
Un “corto” forte, che lancia un messaggio chiaro su cosa significhi mettersi alla guida dopo aver bevuto. Non c'è retorica, nessuna paternale nei confronti dei giovani, nessuna demonizzazione del divertimento in sé. Emerge un messaggio di fondo: basta poco per evitare lo sballo e tornare a casa per continuare la propria vita.

Guarda "Rewind":

LA FORZA DEL FILM-VERITA'. La collaborazione si vede bene nel cortometraggio diretto da Michele Casolaro: i protagonisti sono studenti dell'istituto Zanelli; gli operatori della Croce Rossa sono veri volontari di Reggio Emilia. A dare al padre la notizia della morte della ragazza sono veri poliziotti della Stradale reggiana. I ragazzi che fanno l'incidente entrano in un locale frequentato dai giovani, «Sali e Tabacchi» (a sua volta citato nei titoli di coda).
Casolaro vive in provincia di Reggio. Diplomato all'Itis «Leonardo da Vinci», lavora dal 1997 a Parma come programmatore di sistemi di automazione per gli edifici. Nel tempo però ha coltivato la passione per i video e ha costituito la Desertoprod.
«Volevo che questo corto fosse il più professionale possibile, non doveva sembrare amatoriale - spiega il regista Michele Casolaro -. Ma soprattutto mi interessava la tecnica di comunicazione: con temi come questo è facile cadere sulla retorica, su cose scontate. Il messaggio è: guarda e trai le tue conclusioni. Si spinge su alcuni punti cardine, come la famiglia - per la quale bisogna sempre avere rispetto - e la tragicità dell'incidente. Ho cercato di essere il più vero possibile, senza cadere in eccessi “splatter” come si vede in certe campagne all'estero. In generale, comunque, mi piace puntare sulla creatività più che sui tecnicismi».
In questo caso il risultato è soddisfacente, anche per il regista, contattato quando l'idea era stata partorita in ambito scolastico. Gli studenti dello Zanelli avevano creato lo “scheletro” di uno spot di 60 secondi. Il seme che ha portato a sviluppare la trama e a realizzare il cortometraggio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Joker84

    11 Luglio @ 22.58

    Davvero molto bello questo video...complimenti a tutti coloro che lo hanno realizzato! Speriamo possa essere motivo di riflessione per tanti giovani della mia età!!!

    Rispondi

  • DESIGNER

    11 Luglio @ 21.54

    più polizia in movimento con lampeggianti e meno posti di blocco nascosti!!!!!!!

    Rispondi

  • primo mcqueen

    11 Luglio @ 18.59

    bravo...anzi bravissimo...duro come la vita e nero come la disperazione...purtroppo però è difficile metterlo bene nella testa dei ragazzi giovani,a quell'età ci si sente indistruttibili e si pensa che le disgrazie possano toccare solo le altre persone..è difficile sensibilizzare chi vive un profondo disagio o chi da sempre fa i conti con i propri vizi e le proprie debolezze...è un discorso molto lungo,complicato e retorico...quindi mi fermo...però anche se salvasse la vita ad una sola persona sarebbe grandioso....

    Rispondi

  • marzio

    11 Luglio @ 18.50

    come collaboratore 118 presso pubblica di Busseto mi piacerebbe avere questo video per portarlo nelle scuole ..... E' la pura realta' e i ragazzi della scuola sono stati bravissimi. se esiste questa possibilita' la mia mail e' marzbro@tin.it ringrazio anticipatamente.. e ricordo Ora va divulgato il messaggio..............aettndere puo' essere troppo tardi per ognuno di noi.

    Rispondi

  • francesco

    11 Luglio @ 09.18

    Lunedì mattina.... Fino a 1 h fà ero nel lettone con le mie 2 bimbe...Vedere queste immagini,oltre ad avermi fatto scendere lacrimoni, mi fa capire quanto sono stato stupido anch'io nella mia gioventù!! Nella nostra istruzione bisognerebbe introdurre 3 h a settimana sia di educazione civica, che in italia siamo pietosi!! sia di educazione stradale. A partire dalle Medie!!! Un grazie al produttore del video e chi lo ha realizzato!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

comune

Municipale, "attività positiva nel 2016, anche con 40 agenti in meno" Tutti i numeri

L'assessore Casa ha presentato, con i vertici dei vigili urbani i numeri e il bilancio degli interventi dello scorso anno

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

comune

Dopo gli allagamenti: Duc, servizi ripristinati

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

crisi

Copador, settimana decisiva

Degrado

Un viaggio per strada del Traglione: un viaggio nel degrado

3commenti

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

BREXIT

Il Telegraph: " La May chiuderà la frontiera a metà marzo"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia