13°

31°

Provincia-Emilia

Emergenza "vespa cinese". Castagneti a rischio nell'alta Valtaro

Emergenza "vespa cinese". Castagneti a rischio nell'alta Valtaro
0

Giorgio Camisa
 La vespa cinese dilaga, e i bellissimi castagneti della vallata continuano ad essere infestati dal terribile parassita.
Continuano gli studi per risolvere questo annoso problema e nei giorni scorsi è stato effettuato un primo rilascio in campo del Torymus sinensis, l’imenottero parassitoide larvale del Cinipide galligeno del Castagno (la cosiddetta «vespa cinese» o Dryocosmus kuriphilus).
Un esperimento che a detta degli studiosi rappresenta per ora l’unico intervento possibile di lotta all’insetto più nocivo del castagno a livello mondiale.
 «L'esperimento è stato fatto in un castagneto da frutto a Folta di Albareto e sono stati rilasciati 180 esemplari (120 femmine già accoppiate e 60 maschi) del parassitoide specifico provenienti dai siti piemontesi - ha spiegato il funzionario Ivo Botti -. In quelle zone è già stato insediato da tempo, dal Servizio Fitosanitario della Regione Emilia-Romagna e dai tecnici dell’Università degli Studi di Torino e si sta rivelando un ottimo successo».
 La presenza della vespa cinese si nota per la presenza di ingrossamenti più o meno tondeggianti (galle) sulla nervatura delle foglie, all’interno di questa si trova una o più larve della vespa, che divenuta pupa e poi farfalla, da giugno ad agosto; le femmine adulte vivono pochi giorni e appena sfarfallate depongono le uova sulle nuove gemme della pianta ospite.
L’attuale infestazione sembra per ora non interessare la produzione del frutto ma ne provoca l’arresto dello sviluppo e quindi una diminuita crescita delle piante.
 Al lancio erano presenti Nicoletta Vai, funzionario del Servizio Fitosanitario Regionale, i tecnici dell’Università degli Studi di Torino, Chiara Del Vago e Valentino Testi del Consorzio Fitosanitario Provinciale, Ivo Botti e Ivo Bertorelli del Consorzio Castanicoltori Appennino Parma Ovest, Tommaso Ganino dell’Università degli Studi di Parma, Ferrando Botti assessore alla Forestazione della Comunità Montana delle Valli del Taro e del Ceno, Roberto Spagnoli delle Guardie Ecologiche Volontarie, oltre a diversi castanicoltori della zona.
Per far fronte a questo fenomeno si è recentemente costituito un consorzio di Castanicoltori dell’Appennino Parma-Ovest».
E’ certamente importante la salvaguardia del ricco patrimonio genetico locale, ha detto il funzionari del consorzio Ivo Botti che grazie alla una fattiva collaborazione con la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Parma - Istituto di Biologia Vegetale, cerchiamo di valorizzare le caratteristiche genetiche delle antiche coltivazioni da frutto autoctone tra le quali le straordinarie luetta, leccardina, preila, lusetta, ampollana, massese, garbella ed altre, oltre ad uno studio mirato sulla qualità delle farine». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

1commento

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Ruspe al lavoro nel laghetto del Ducale (1995)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«+50 no limits» Idee e proposte per i migliori anni

INIZIATIVE

«+50 no limits»: idee e proposte per i migliori anni

Lealtrenotizie

Secondo caso di tubercolosi al Rondani

PARMA

Secondo caso di tubercolosi al Rondani: studente ricoverato al Maggiore

Il ragazzo, minorenne, è in buone condizioni di salute

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

8commenti

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

7commenti

CASALTONE

Auto esce di strada e si ribalta: ferita una ragazza

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

Criminalità

Salso, anziana rapinata: le rubano catenina e orologio d'oro

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

3commenti

INCIDENTE

Scooter contro auto nel Piacentino: morto 29enne portato al Maggiore

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

MILANO

Assemblea di Parmalat su azione di responsabilità: Amber e Lactalis ai ferri corti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MONZA

Ragazza violentata per anni e sequestrata per punizione: 24enne in manette

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

Gazzareporter

"En passant", crepuscolo parmigiano

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

1commento

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover