-2°

Provincia-Emilia

Insegna la grammatica con il rap. E gli studenti approvano

Insegna la grammatica con il rap. E gli studenti approvano
2

di Andrea Violi

Fino a ieri era il professor Matteo De Benedittis, docente di lettere al liceo di Sant'Ilario d'Enza. Oggi, complice l'attenzione dei media, un po' per tutti è diventato il «prof. rap».
Per incentivare l'attenzione dei suoi studenti, a volte il giovane docente usa metodi poco ortodossi: organizza giochi di ruolo, rende protagonisti i ragazzi e spiega loro le allitterazioni al ritmo della musica rap. O meglio, a ritmo di freestyle, che si basa sull'uso di frasi in libertà su una base hip hop.
Matteo De Benedittis è stato filmato da uno dei suoi ragazzi mentre spiegava le figure retoriche della grammatica italiana facendo giochi di parole. Parlando delle allitterazioni, per esempio, De Benedettis improvvisa un testo dove ci siano lettere o sillabe ricorrenti. Poi sprona gli studenti a fare la stessa cosa. Da quando i video amatoriali sono stati su Google e YouTube, l'attenzione dei media locali e nazionali si è rivolta sul «prof. rap». È intervenuto in programmi di Radio Rai, è stato intervistato dai giornalisti di Sky e Mediaset.
Anche Gazzettadiparma.it l'ha intervistato e lui, assieme allo studente Francesco Borghi, ha dedicato ai lettori e ai parmigiani un rap speciale (guarda il filmato).

De Benedittis è giovane: ha 26 anni e insegna lettere al liceo della comunicazione «San Gregorio Magno» di Sant'Ilario d'Enza (un istituto privato). Ha metà cattedra, ci spiega: è impegnato 6 ore in Val d'Enza e 10 ore all'istituto per geometri di Castelnovo Monti. A Sant'Ilario il dirigente scolastico e i colleghi - assicura lui - hanno accettato con il sorriso questi metodi.
De Benedittis si è laureato a Bologna nel 2004, poi fra il 2005 e il 2007 ha fatto la Scuola di specializzazione a Parma. «È una città esteticamente bella - spiega -. Quando arrivi a Parma, godi. Starei tutto il giorno nel Parco Ducale! E poi sono venuto a vedere Jovanotti all'ex Eridania».

Il rap è una passione che viene da lontano: già sui banchi di scuola De Benedittis l'ha conosciuto attraverso i compagni. I testi degli autori rap, anche se non ci si fa caso, rispettano hanno una certa metrica e sono pieni di figure retoriche. Il professore cita i testi di Caparezza, Jovanotti («L'ombelico del mondo») e le canzoni del gruppo Elio e le storie tese.
«La lezione è un incontro fra me e gli studenti», dice De Benedittis, che in alcuni casi ha usato giochi di ruolo e gare di freestyle con un unico scopo. Catalizzare l'attenzione dei ragazzi, evitare noia o distrazioni, aiutarli ad apprendere in modo innovativo e coinvolgente. «Ho imparato il metodo dai gesuiti, durante un incontro spirituale - spiega il “prof. rap” -. Ho imparato a dire ai ragazzi “Tu cosa faresti?” al posto di un determinato personaggio o in una situazione storica».

I ragazzi hanno apprezzato questo approccio alternativo, come conferma Francesco Borghi, lo studente sedicenne in casa del quale De Benedittis ci riceve. Il ragazzo che nei video messi su internet «sfida» il professore firmandosi come «Asso di picche». «Il professore è simpatico - spiega Borghi -. Le sue lezioni interattive ti coinvolgono. Può parlare anche per due ore: non è pesante».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Eleonora Rizzo

    04 Novembre @ 17.33

    Prof non ci posso credere..ahaha..

    Rispondi

  • Reginaldo

    25 Settembre @ 13.08

    ... E così tra un intrallazzo e l'altro la scuola continua a produrre ASINI i quali NON SANNO cos'è la SORBONA (è una grossa "sorba"????) oppure per andare a LODI in auto usano il TOM TOM GO perchè NON SANNO LEGGERE LE CARTINE STRADALI, o, come è stato evidenziato in recenti interviste televisive, non sanno la formula dell'acqua! Per non parlare degli strafalcioni che si leggono e si dicono in giro. (un noto personaggio televisivo ne è l'emblema di tutta la categoria perché, come Cimabue, ne dice una e ne sbaglia due ...). Le "oche " si faranno presto da parte in questo mondo di "tarantolati", perché il mondo giovane le "butta fuori a calci", ma l'ignoranza dilagante (a tutti i livelli) del giorno d'oggi è veramente penosa. Che vergogna! Reginaldo (l'oca del Parco ducale)

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

1commento

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti