13°

25°

Provincia-Emilia

Insegna la grammatica con il rap. E gli studenti approvano

Insegna la grammatica con il rap. E gli studenti approvano
2

di Andrea Violi

Fino a ieri era il professor Matteo De Benedittis, docente di lettere al liceo di Sant'Ilario d'Enza. Oggi, complice l'attenzione dei media, un po' per tutti è diventato il «prof. rap».
Per incentivare l'attenzione dei suoi studenti, a volte il giovane docente usa metodi poco ortodossi: organizza giochi di ruolo, rende protagonisti i ragazzi e spiega loro le allitterazioni al ritmo della musica rap. O meglio, a ritmo di freestyle, che si basa sull'uso di frasi in libertà su una base hip hop.
Matteo De Benedittis è stato filmato da uno dei suoi ragazzi mentre spiegava le figure retoriche della grammatica italiana facendo giochi di parole. Parlando delle allitterazioni, per esempio, De Benedettis improvvisa un testo dove ci siano lettere o sillabe ricorrenti. Poi sprona gli studenti a fare la stessa cosa. Da quando i video amatoriali sono stati su Google e YouTube, l'attenzione dei media locali e nazionali si è rivolta sul «prof. rap». È intervenuto in programmi di Radio Rai, è stato intervistato dai giornalisti di Sky e Mediaset.
Anche Gazzettadiparma.it l'ha intervistato e lui, assieme allo studente Francesco Borghi, ha dedicato ai lettori e ai parmigiani un rap speciale (guarda il filmato).

De Benedittis è giovane: ha 26 anni e insegna lettere al liceo della comunicazione «San Gregorio Magno» di Sant'Ilario d'Enza (un istituto privato). Ha metà cattedra, ci spiega: è impegnato 6 ore in Val d'Enza e 10 ore all'istituto per geometri di Castelnovo Monti. A Sant'Ilario il dirigente scolastico e i colleghi - assicura lui - hanno accettato con il sorriso questi metodi.
De Benedittis si è laureato a Bologna nel 2004, poi fra il 2005 e il 2007 ha fatto la Scuola di specializzazione a Parma. «È una città esteticamente bella - spiega -. Quando arrivi a Parma, godi. Starei tutto il giorno nel Parco Ducale! E poi sono venuto a vedere Jovanotti all'ex Eridania».

Il rap è una passione che viene da lontano: già sui banchi di scuola De Benedittis l'ha conosciuto attraverso i compagni. I testi degli autori rap, anche se non ci si fa caso, rispettano hanno una certa metrica e sono pieni di figure retoriche. Il professore cita i testi di Caparezza, Jovanotti («L'ombelico del mondo») e le canzoni del gruppo Elio e le storie tese.
«La lezione è un incontro fra me e gli studenti», dice De Benedittis, che in alcuni casi ha usato giochi di ruolo e gare di freestyle con un unico scopo. Catalizzare l'attenzione dei ragazzi, evitare noia o distrazioni, aiutarli ad apprendere in modo innovativo e coinvolgente. «Ho imparato il metodo dai gesuiti, durante un incontro spirituale - spiega il “prof. rap” -. Ho imparato a dire ai ragazzi “Tu cosa faresti?” al posto di un determinato personaggio o in una situazione storica».

I ragazzi hanno apprezzato questo approccio alternativo, come conferma Francesco Borghi, lo studente sedicenne in casa del quale De Benedittis ci riceve. Il ragazzo che nei video messi su internet «sfida» il professore firmandosi come «Asso di picche». «Il professore è simpatico - spiega Borghi -. Le sue lezioni interattive ti coinvolgono. Può parlare anche per due ore: non è pesante».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Eleonora Rizzo

    04 Novembre @ 17.33

    Prof non ci posso credere..ahaha..

    Rispondi

  • Reginaldo

    25 Settembre @ 13.08

    ... E così tra un intrallazzo e l'altro la scuola continua a produrre ASINI i quali NON SANNO cos'è la SORBONA (è una grossa "sorba"????) oppure per andare a LODI in auto usano il TOM TOM GO perchè NON SANNO LEGGERE LE CARTINE STRADALI, o, come è stato evidenziato in recenti interviste televisive, non sanno la formula dell'acqua! Per non parlare degli strafalcioni che si leggono e si dicono in giro. (un noto personaggio televisivo ne è l'emblema di tutta la categoria perché, come Cimabue, ne dice una e ne sbaglia due ...). Le "oche " si faranno presto da parte in questo mondo di "tarantolati", perché il mondo giovane le "butta fuori a calci", ma l'ignoranza dilagante (a tutti i livelli) del giorno d'oggi è veramente penosa. Che vergogna! Reginaldo (l'oca del Parco ducale)

    Rispondi

Il video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le 5 annunciatrici che hanno fatto sognare gli italiani

L'INDISCRETO

Le 5 annunciatrici che hanno fatto sognare gli italiani Foto

Renato Zero compie 66 anni

musica

Renato Zero compie 66 anni: pioggia di auguri dai fan Video a Parma

Il video di San Dunèn dei Masa

musica

Il video di San Dunèn dei Masa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Dal vintage al modernariato tutto ciò che fa rima con bello

Speciale Mercanteinfiera

Dal vintage al modernariato tutto ciò che fa rima con bello

Lealtrenotizie

Incidente mortale tra Fontevivo e Busseto

fontevivo

Motociclista si schianta contro un trattore e muore

LEGA PRO

Sambenedettese-Parma 2-1. Parma di nuovo sotto

Di Nocciolini il gol del momentaneo pareggio

politica

Pizzarotti, lunedì l'addio ai 5 Stelle Video

5commenti

tg parma

Legionella, per ora i casi registrati restano 19. Stabile il 73enne Video

maxi-sequestro

Due cuori, una "capanna" e otto chili di marijuana

teatro regio

Dal raro Jerusalem al Falstaff: ecco il cartellone del Festival Verdi 2017

Guarda tutto il calendario

meteo

Protezione civile, preallarme per temporali di notevole intensità tra Parma e provincia

LEGA PRO

Samb-Parma, che trasferta. Diretta dalle 14.30

Collecchio

Si schianta contro un cinghiale

3commenti

cosa fare

Un weekend con Verdi, la Duchessa e un'esplosione di sapori: l'agenda

emergenza casa

Occupata la casa cantoniera di Ponte Ghiara

4commenti

Parma che vorrei

Isa Guastalla: «Vorrei una città più viva»

Proiezione

"Verdi Off" sulle mura della Pilotta: e per una sera "ritorna" il monumento Foto

Politica

Cattabiani presenta «Cittadini per Parma»

2commenti

Musica

La sonata da Guinness di un parmigiano

«Don Carlo»

Il «duetto» di Bros e Stoyanov

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi dice “scusa” ha già vinto

1commento

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

Spagna

Il sesso era previsto nel contratto da segretaria: assolto

Milano

E' morto Bernardo Caprotti, Mr Esselunga

2commenti

WEEKEND

SORBOLO

Un Po di sport, ultima tappa. A tutto wellness

IL DISCO

Caravan: 45 anni e non sentirli

SPORT

Formula 1

Raikkonen: "Domani è un altro giorno"

Altri sport

Lutto nella boxe, morto Towell

CURIOSITA'

gazzareporter

E sotto al ponte Caprazucca spuntano sette montoni Foto

Apple

Il prossimo iPhone? "Sarà in vetro e acciaio"