10°

18°

Provincia-Emilia

"Si raccolgono i vetri, si piangono i morti e si cerca di andare avanti": la testimonianza di Chiara

"Si raccolgono i vetri, si piangono i morti e si cerca di andare avanti": la testimonianza di Chiara
2

Quando la bomba ha scosso la città di Oslo, i suoi figli di 10 e 7 anni si trovavano a circa 500 metri di distanza. Grande paura, poi il sospiro di sollievo per Chiara Braekhus Zambon, 34enne che da Bologna due anni fa si è trasferita in Norvegia.
Chiara, contattata da Gazzettadiparma.it, descrive come ha vissuto questa giornata di paura e spiega in che modo il popolo norvegese affronta questo tragico momento. E conclude: "Si raccolgono i vetri, si piangono i morti e si cerca di riappropriarsi della società tranquilla e tollerante che la Norvegia vuole essere".

La testimonianza di Chiara
Al momento dell'esplosione ero a casa, a circa 7 km dal centro. Ho sentito un grande boato, sembrava un tuono, ma non stava piovendo. Ho appreso della bomba da un amico italiano che mi ha scritto su Facebook. poi ho letto i giornali online...
Il primo pensiero è stato "meno male che è venerdì pomeriggio": la gente esce dal lavoro prima e a quell'ora in molti sono già a casa. Inoltre qua sono le vacanze estive, come in Italia a Ferragosto. La giornata era pessima, aveva piovuto tutto il giorno, penso che anche coloro che normalmente si sarebbero recati in centro per prendere una birra erano rimasti a casa. Inizialmente ho pensato fosse un norvegese che non voleva fare molti danni alle persone, ma piuttosto un'azione "simbolica". Quando abbiamo appreso della sparatoria ad Ulvøya, era difficile non credere in un nesso fra le due cose...
Su FB subito si sono cominciate a spargere varie voci. Una mia amica che abita in centro scriveva di aver visto una donna con le gambe mozzate, altri erano contenti di essere usciti prima dal lavoro in centro poco prima dell'esplosione. Anche i miei figli, che si trovavano con il padre, erano a circa 500 metri. Loro non si sono accorti di nulla, hanno solo raccontato di aver visto molta polizia.
Nella serata si sentivano gli elicotteri che andavano a Ulvøya, (circa 30 km da qui).
Per il resto c'era molto silenzio, in strada non c'era nessuno. Le autorità inizialmente hanno invitato a restare a casa e a lasciare libero il centro di Oslo. Si invitavano i donatori a recarsi a donare sangue di gruppo 0 negativo.
Quando si è appreso che l'attentatore era un norvegese integralista, in realtà siamo in vari che abbiamo tirato un sospiro di sollievo, nonostante il peso della tragedia: i concetti di apertura e integrazione sono all'ordine del giorno in molti ambiti sociali. Se fosse stato un attentato di matrice fondamentalista islamica, i risvolti sociali sarebbero probabilmente stati ancora maggiori. Il fatto che si tratti di un norvegese e per di più protestante, mette tutto sotto un'altra luce, che obbliga l'opinione pubblica a guardarsi dentro, senza dover cercare un "altro" a cui dare la colpa.
Oggi le bandiere sono a mezz'asta. I norvegesi cercano di capire se questo individuo abbia agito da solo o se dietro ci sia un gruppo organizzato. Si raccolgono i vetri, si piangono i morti e si cerca di riappropriarsi della società tranquilla e tollerante che la Norvegia vuole essere.

Chi è Chiara Braekhus Zambon
«Ho 34 anni, sono in Norvegia da due - scrive - ma essendo mezza norvegese sono sempre venuta qui in vacanza e ho fatto una piccola parte della scuola qui. Lavoro nei servizi sociali nel comune di Bærum, in un programma di qualificazione al lavoro per persone svantaggiate (kvalifiseringsprogrammet). Sono mezza norvegese, e vivo con i miei due figli che hanno 10 e 7 anni e sono nati e cresciuti a Marzabotto, in provincia di Bologna. Non conosco altri emiliani da queste parti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LC

    24 Luglio @ 10.26

    Sig. ANARCA, ma chi lo trattiene da andare nell'isola deserta con la "compagnia" da lei prescelta? Realizzi, pure, il suo desiderio! Vada, vada...

    Rispondi

  • franco

    23 Luglio @ 18.48

    Quando si è appreso che l'attentatore era un norvegese integralista, in realtà siamo in vari che abbiamo tirato un sospiro di sollievo.......INSOMMA MENO MALE CHE E' UNO DI CASA............AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOO VOGLIO TRASFERIRMI SU UN ISOLA DESERTA IN COMPAGNIA DEI SIGG. SMITH & WESSON (CHE SONO GLI UNICI DI CUI MI FIDO) E SE QUALCUNO CI PROVA A SBARCARE ..............

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

6commenti

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

viabilità

Afflusso alle fiere e due incidenti: lunghe code al casello e verso Baganzola

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

2commenti

Crisi

Copador, lunedì sciopero di due ore e presidio

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

napoli

Tredicenne violentato per anni da "branco" di 11 minorenni

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

3commenti

SOCIETA'

Lutto

Morto l'economista Giacomo Vaciago. Fu sindaco di Piacenza

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery